Utente 360XXX
Salve,
mio padre 60 anni circa 2 anni e mezzo fa è stato colpito da una emorragia cerebrale Da allora tutto è cambiato. Attualmente gli esisti del tragico evento si concretizzano in problemi di natura motoria (difficoltà a deambulare, ad esempio), e problemi di tipo cognitivo-comportamentale(stanchezza, difficoltà di memoria a breve, di concentrazione, attenzione, facile affaticabilità, mancanza di iniziativa).
Da circa due anni fa una terapia piuttosto complessa: SINEMET 100-25 (5 CP DIE), SIRDALUD 2MG (3 CP DIE)L, MANTADAN 100(1 CP DIE), CARDURA 2MG (2 CP DIE), CONDIUREN (1/2 CP DIE), MEPRAL 20 (1 CP DIE),TOPAMAX 50 (2 CP DIE), VIT D (3 GOCCE DIE), ADRONAT 70.
(1 CP ALLA SETTIMANA), EUTIMIL 20 (1CP DIE).
Pochi giorni fa ha fatto le analisi del sangue periodiche, dalle quali a differenza delle ultime (fatte ad aprile) sono risultati dei valori fuori norma che prima erano invece nella norma. In particolare i valori di cui parlo sono: TRIGLICERIDI 316 (precedente 181), COLESTEROLO HDL 27 (PREC 44), FOLATI 36,50 ng/ML (mai fatto prima).
A questi si accompagnano valori da sempre (da quando ha avuto l'accidente) leggermente fuoti norma: ematocrito, emoglobina, globuli rossi, sodio (147), potassio (3,3), ves (24) e AB ANTI TPO (VALORE ENORME 733,70 IU/ml).
Per quanto rigurda i valori "nuovi", l'alimentazione di mio padre è rimasta invariata (anche se è ingrassato 2/3 kg), la sua attività fisica seppure limitata è anche essa rimasta invariata (fa regolarmente fisioterpia ogni giorno); l'unica variazione (DA FINE APRILE AD OGGI) ha riguardato la terapia farmacologica che da aprile ha visto l'ingresso di: FOLINA 5 MG (1 CP DIE), DELECIT 400 (3 CAPSULE AL GIORNO) E LA SOSTITUZIONE DEL MEPRAL 20 CON LIMPIDEX 30 (1 CP GIORNI ALTERNI).

Possono questi farmaci aver causato i valori fuori norma del colesterolo hdl (LDL E COLESTEROLO TOTALE SONO NELLA NORMA) e dei trigliceridi ??
Cosa dovrebbe fare per riportare la situazione nella norma??

In attesa, porgo i miei più sinceri saluti.

Luigi S.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
45798

Cancellato nel 2009
La prima cosa da fare, nel caso in cui non sia stata già fatta, è quella di eseguire la valutazione della funzionalità tiroidea: FT3-FT4-TSH, allla luce dell'elevato valore di Ab-TPO (indice di tiroidite).
Non esiste alcuna interazione farmacologica che possa aver causato tale variazione del profilo lipidico. In caso di riscontro confermato di tali alterazioni sarebbe opportuno intervenire sulla dieta o con l'assunzione di ipotrigliceridemizzanti orali.
[#2] dopo  
Utente 360XXX

Iscritto dal 2007
Gentile Dottoressa, innanzitutto grazie!.
Riporto in seguito gli altri valori (tutti nella norma) degli esami della tiroide, periodicamente sotto controllo.
FT3 - 2,50 pg/ml
FT4 - 0,97 ng/dl
TSH - 2,490 uUI/mL
Ab AntiTireoglobulina - 37,1 IU/mL
TG - 14,41 ng/ml

I valori di Ab anti Tpo sono da quando mio padre ha avuto l'accidente sempre stati gli unici altissimi.

Per quanto riguarda COlesterolo HDL e Triglidìceridi il nostro dubbio era in particolare nei confronti dell'utilizzo della colina alfoscerato come ricostituente.

Che cosa implicano valori Di Ab Anti TPo elevati??
Per quanto riguarda gli altri che ci consiglia di fare??

DI nuovo Grazie
[#3] dopo  
45798

Cancellato nel 2009
Gentile utente,
i valori di Ab-TPO elevati sono indicativi di una tiroidite autoimmune che attualmente è in fase di compenso, essendo i valori di TSH e FT3 FT4 nella norma. in tal senso è opportuno valutare la funzionalità tiroidea nel tempo (ogni 6-12mesi) e valutare un eventuale evoluzione verso l'ipotiroidismo (TSH elevato, FT3 FT4 ridotti).