Utente 184XXX
Sono un ragazzo di 36 anni che ha effettuato 2 mesi e mezzo fa un varicocele recidivo di 4° grado col metodo della legatura in anestesia totale (avevo fatto la stessa identica operazione sempre al testicolo sinistro all'età di 15 anni però il varicocele era di 2° grado).
Dopo 2 settimane esatte dall'intervento mi è stato detto che potevo riprendere la mia vita normalmente e così ho fatto quindi visto che ero in astinenza e sia io che la mia ragazza ci desideravamo tanto ho fatto quello che negli ultimi 2 anni e mezzo (da quando appunto sono insieme alla mia ultima compagna) ho fatto tantissime altre volte e cioè ho fatto l'amore 4 volte in 24 ore. Questo perchè generalmente quando lo facciamo ho la prima eiaculazione molto rapida e quindi lo rifacciamo immediatamente perchè il primo rapporto è stato breve e abbiamo ancora tanta voglia.
Detto questo siccome a distanza di un mese e mezzo dall'operazione quando mi lavavo al tatto col testicolo operato sentivo ancora un discreto fastidio ho preso appuntamento e sono tornato dall'andrologo che mi aveva operato il quale mi ha detto che il testicolo era a posto e mi ha dato da prendere per 10 gg consecutivi la sera delle supposte di cui ora non ricordo il nome ma leggendo le indicazioni sono utilizzate principalmente per chi soffre di emorroidi. Oggi, a distanza di un altro mese da quella visita, il testicolo mi dà ancora fastidio e siccome non vorrei dare ulteriore disturbo a chi mi ha operato volevo sapere se secondo voi è normale e in quali tempi scomparirà.
Infine un ultima cosa, quando sono tornato dal medico che mi ha operato gli ho anche detto che per me era normale avere 4 o anche 5 rapporti nell'arco di una giornata (perchè a volte mi è anche capitato di avere non 2 ma 3 rapporti consecutivi vista la rapidità dei primi 2) e lui mi ha consigliato di limitarmi a prescindere dall'operazione e quindi volevo anche chiedervi se me l'ha detto per non preoccuparmi ma in realtà posso aver fatto danni all'operazione di varicocele o se così non fosse che tipo di problemi può dare il fatto di condurre una vita sessuale di questo tipo perchè onestamente mi vergognavo un pò e quel giorno non sono riuscito a chiederglielo. Grazie dell'interessamento e buon lavoro!!!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro "ragazzi di 36 anni"...la ricerca ossessiva della ripetizione del coito,per sopperire alla eiaculazione precoce,non crea danni alla riabilitazione post varicocelectomia ma non e' sostenibile per il futuro.In tale ottica l'andrologo di riferimento Le ha sconsigliato l'atletismo sesssuale,in quanto ,nel tempo,puo' dare probelmi congestizio/infiammatori a carico della prostata e/o vescicole seminali,che producono il liquido seminale.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 184XXX

Iscritto dal 2010
Mi scusi l'ignoranza ma ciò che lei ha scritto in poche parole vorrebbe dire che è più probabile che io abbia problemi di prostata rispetto a chi ha un'attività sessuale più moderata? E che cosa sono invece le vescicole seminali? Comunque adesso che lo so mi limiterò sicuramente ma un ultimissima cosa e cioè il fatto di essermi comportato in questo modo quasi come consuetudine per più di 2 anni mi dà maggiori possibilità che, anche se ora mi limiterò, mi compaiano in futuro fenomeni come quelli che lei ha citato? Ancora grazie della collaborazione sia per la rapidità della sua risposta sia per l'ulteriore interessamento. Buona giornata e buon lavoro!!!
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...la prostata e le vescicole seminali,sono le ghiandole che producono il liquido seminale.I testicoli producono solo gli spermatozoi.Va da se' che la ripetizione, nella stessa seduta,del coito,per sopperire alla EP,dia luogo ad una contrazione spasmodica delle ghiandole in oggetto,oltre che ad una insoddisfazione sotto il profilo della gratificazione sessuale.Cordialita'.
[#4] dopo  
Utente 184XXX

Iscritto dal 2010
Dopo veramente le giuro che non rompo proprio più ma se da un lato adesso che mi ha risposto ho perfettamente chiaro di cosa stiamo parlando dall'altro non ho ancora chiaro se il fatto di essermi comportato in questo modo quasi come consuetudine negli ultimi 2 anni e mezzo mi dà maggiori possibilità che, anche se ora mi limiterò, mi compaiano in futuro fenomeni congestizio/infiammatori a carico della prostata e/o vescicole seminali. Infinitamente grazie di tutto e scusi ancora per il ripetuto disturbo che le sto dando.

[#5] dopo  
Utente 184XXX

Iscritto dal 2010
Dopo veramente le giuro che non rompo proprio più ma se da un lato adesso che mi ha risposto ho perfettamente chiaro di cosa stiamo parlando dall'altro non ho ancora chiaro se il fatto di essermi comportato in questo modo quasi come consuetudine negli ultimi 2 anni e mezzo mi dà maggiori possibilità che, anche se ora mi limiterò, mi compaiano in futuro fenomeni congestizio/infiammatori a carico della prostata e/o vescicole seminali. Infinitamente grazie di tutto e scusi ancora per il ripetuto disturbo che le sto dando.

[#6] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...nessun pericolo.Cordialita'.