Utente 454XXX
ho subito da circa un giorno è mezzo un intervento di circoncisione per fimosi serrata. Alla base di questo intervento vi era anche un arrossamento del glande motivo per cui tra l'altro mi sono deciso ad intervenire prima che la situazione degenerasse.
Ora ho alcune domande da porvi:
1. Le macchie rosse che sono ancora sul glande svaniranno con il passare del tempo? Mi è stato detto di mettere della pomata al cortisone(Gentalyn beta) e di lavarmi con acqua tiepida aggiungendo sapone neutro. però lavandomi mi brucia tanto ed ho un certo timore a farlo, infatti fino ad adesso non ci sono riuscito.
2. Il bruciore che ho sulla ferita dopo che urino si toglierà? In quanto tempo?
3. Più o meno quando la situazione ritornerà normale? O almeno mi permetterà di stare più tranquillo?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro utente ,
tutti i sintomi da lei riportati sono riferibili all' intervento normalmente tutto si risolve dopo una 15-20 giorni
cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,l'igiene locale é indispensabile.Se continua ad avere problemi,si rechi dal chirurgo che l'ha operata ed esponga anche le perplessità ed i timori.
Cordialità
[#3] dopo  
Utente 454XXX

Iscritto dal 2007
grazie mille siete stati cortesissimi e mi avete tolto qualche timore.....
[#4] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
normale decorso post operatorio
[#5] dopo  
Utente 454XXX

Iscritto dal 2007
vi chiedo umilmente scusa ma ho un'altra domanda da porvi. sono al quinto giorno post intervento, le cose stanno meglio ma stanotte avendo avuto tante erezioni mi si è aperta una ferita in basso a sinistra del glande...è normale?
[#6] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Assolutamente normale.
Cordialità
[#7] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
normale
[#8] dopo  
Utente 454XXX

Iscritto dal 2007
scusate se vi importuno ancora, ho notato delle perdite di colore giallastro sul glande, pensavo fosse la reazione della pomata al cortisone ma poi mi sono accorto che non è così. Tra l'altro noto una ccerta desquamazione dei tessuti sul glande. Oggi sono andato a controllo da chi mio ha operato e mi ha detto che potrei avere anche un infezione da candida, voi cosa ne pensate?
cordiali saluti e ancora mille grazie
[#9] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Come si può rispondere x mail?
[#10] dopo  
Utente 454XXX

Iscritto dal 2007
ok, grazie
[#11] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
sarebbe necessario vederla per poter dire di più
[#12] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
la Sua ansia è comprensibile, ma occorre ricordarsi che tutto ciò che descrive può rientrare nel normale decorso post-operatorio. Il Suo Chirurgo certamente l'avrà informata in sede pre-operatoria.
Le erezioni sono inevitabili anche dopo circoncisione. Ma è chiaro che non può bastare un erezione, o anche più erezioni, per aprire la sutura chirurgica. Qualche goccia di sangue è normale...la riapertura no. Ecco il motivo per cui condivido il parere espresso dal Collega IZZO a favore di un immediato controllo "rassicurante" dal Chirurgo che L'ha operata.
Solo per inciso...è la seconda volta che leggo nel Forum che sarebbe stato consigliato di detergere con acqua una ferita chirurgica...acqua tiepida, fredda o calda...spero che nessun paziente segua questo consiglio. Le ferite si disinfettano e si detergono con sostanze precise, non certo con l'acqua del lavandino.
Ci tenga informati
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#13] dopo  
Utente 454XXX

Iscritto dal 2007
Grazie mille al Prof. Giovanni Martino, lei ha colpito nel segno...ho un ansia tremenda e onestamente non riesco a capire se queste macchie di colore rosso dove meno intense e dove più intense siano un problema post operatorio o no. Per adesso onestamente mi sto lavando con soluzione fisiologica, poichè l'acqua del rubimetto mi brucia sul glande specie in quelle zone dove è più rosso. Lei mi consiglia di lavarmi con altro? E, tra l'altro sto continuando a mettere pomate al cortisone e una pomata di nome canesten poichè il chirurgo pensa che i motivi del mio rossore possano essere conseguenti ad un'infezione da candida. Un ultima domanda...siccome posso permetterlo alcune volte lascio scoperto il glande e questi sembra che a contatto con l'aria bruci, cosa ne pensa? Grazie infinite davvero. Distinti saluti...
[#14] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
la soluzione fisiologica è una buona alternativa. L'euclorina diluita ancora migliore. Se vi è il sospetto di una micosi meglio non coprire il glande se non con una garza vaselinata. Le terapie mi sembrano idonee al sospetto diagnostico
Ci tenga informati dell'evoluzione del quadro clinico
Auguri affettuosi per una pronta guarigione
Cordilaissimi saluti
Prof. Giovanni MARTINO
[#15] dopo  
Utente 454XXX

Iscritto dal 2007
Grazie mille Professore lei mi è di grande aiuto, infatti le devo dire che tenendo scoperto il glande noto dei miglioramenti a vista d'occhio....Lei è davvero gentilissimo e la ringrazio ancora, la terrò informata sugli sviluppi. Cordiali saluti.