Utente 190XXX
Buongiorno,
innanzitutto volevo ringraziarVi per il servizio da Voi offerto!
Ho verificato tra le varie domande se erano presenti casi come il mio per evitare di ripetermi e farVi perdere tempo,ma non ho trovato la mia stessa situazione.Premetto che siamo una coppia di Milano(io 32anni e lui 30) felicemente sposati da circa 1anno e mezzo e da marzo dell'anno scorso stiamo cercando un figlio che ancora non è arrivato!così ci siamo rivolti al ns medico curante che ha prescritto uno spermiogramma a mio marito e una ecografia trasvaginale a me.La mia visita ha avuto esito positovo,nonostante l'assunzione della pillola per circa 10anni sospesa a dicembre 2009,la ginecologa sostiene che tutto funzioni benissimo.L'esito dello spermiogramma non sembra essere andato altrettanto bene,dando come conclusione diagnostiche: oligozoospermia astenozoospermia teratozoospermia.Vi riporto i dati con gli aserischi:
-numero spermatozoi 9.2
-numero spermatozoi nell'eiaculato 27.66
-vitalità 42
-progressiva rapita a 60 m. 0
-motilità progressiva tot.a 60 m. 11
-forme tipice 10
-forme atipiche 90
penso sia importante dirVi che mio marito nel 2004 si è sottoposto a un intervento di diversione bio-pancreale perdendo così circa 70 kg.Da quel momento avrebbe dovuto assumere farmaci soprattuto ferro cosa che lui non ha fatto!nel 2007 l'ho conosciuto,pensavo fosse cagionevole invece non sapevo realmente la sua situazione fisica,non la sapeva nemmeno lui!Il 12/11/09 ha avuto febbre alta e tremori allucinanti,alzandosi per andare in bagno è collassato.Non Vi dico il panico!In ospedale dopo gli accertamenti mi dissero che mio marito aveva urgente bisogno di trasfusione di sangue causa forte anemia,la sua emoglobina era a 5.9!Ebbe tre sacche in un giorno e mezzo e da li ci impegnammo a seguire cure e sottoporci a visite.Così scoprimmo che nonostante le medicine(per alcuni mesi anche 15 medicine al giorno,attualmente assume 2pastiglie di ferro,2di acido folico e il meritene)la risalita sarebbe stata difficile a causa di un male assorbimento dovuto al suo intervento,il tutto complicato dal fatto che la cura data dopo l'intervento non era mai stata seguita.Da circa 5 mesi la sua situazione è decisamente migliorata,i suoi valori sono quasi tutti nella norma,ma ancora un pochino carente di ferro e emoglobina.
Il ns medico curante presuppone che questa sua situazione potrebbe incidere nella difficoltà di concepire.Volevo pertanto sapere se anche per Voi potrebbe essere questo il motivo principale o visto i risulati dello spermiogramma sono due problemi diversi?Inoltre dai risultati come vi sembra la nostra situazione?cosa significano i valori sopra indicati?
Su consiglio medico abbiamo prenotato un incontro per un consulto di coppia al quale ci presenteremo con i nuovi esami del sangue di mio marito che ritiriamo settimana prossima.
Spero che la mia domanda vengara presa in considerazione nonostante la lunga descrizione e ringraziandoVi vivamente,porgo cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
cara signora,

come consiglio a tutti i lettori di Medicitalia, di fronte ad un esame del liquido seminale alteato ( e quello di suo marito presenta seri problemi di numero e motilità spermatozoaria) è fondamentale ripetere l'esame, a distanza di almeno 20-30 giorni per vedere se tali dati vengano confermati o smentiti.
E' chiaro che una diversione biliopancreatica porta ad un grande "sommovimento" metabolico che potrebbe avere conseguenze magari non in forma diretta, con la produzione di corretto liquido seminale.
Affidatevi ad un andrologo valido
cari saluti