Utente 190XXX
Ho contratto l'influenza stagionale a metà gennaio, abbastanza blanda, con temperature che non hanno superato i 38,5°. Sono stato malato domenica, lunedì e metà giornata di martedì, con una leggera ricaduta mercoledì. Invece, da giovedì a domenica sono stato bene fatto salvo il fatto che in serata la temperatura saliva tra i 37.1 e i 37.5, ritornando normale dopo poche ore senza la somministrazione di medicinali. Domenica, per risolvere il problema, ho preso l'antibiotico; in effetti la temperatura si è stabilizzata ed è rimasta solo la solita tosse.
Ora, da giovedì subentra una forte astenia post-influenzale che mi impedisce di riprendere le mie regolari attività anche per una forte debolezza fisica, che scompare comunque lunedì. Permane invece attualmente un blando stato depressivo di cui non comprendo la natura. Non soffro di depressione e non ho ragione attuale di soffrirne, anzi fino a prima di contrarre l'influenza godevo di ottimo stato di salute psicologico! Queste "fasi depressive" non durano tutta la giornata, ma solo alcune ore, a intermittenza, senza ragione apparente. Da cosa può dipendere? E' necessario prendere qualcosa o la situazione si ristabilirà nei prossimi giorni?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Massimo Lai
44% attività
12% attualità
20% socialità
FRANCIA (FR)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile utente,

da quando ha scritto ad oggi immagino che il suo stato sia migliorato.
Comunque è abbastanza frequente avere dei sintomi depressivi legati a fenomeni influenzali e dovrebbero passare a poco a poco.
Se dovessero persistere allora potrebbe chidere un consulto con uno psichiatra e approfondire il problema.
Cordiali saluti