Utente 191XXX
buongiorno, sono una giovane ragazza di 25 anni da poco diventata Donatrice Avis , piena di vita, supersportiva(pratico abitualmente snowboard e palestra) ,lavorativamente attiva, gratificata nella sfera sentimentale , prossima al matrimonio e con tanta voglia di fare i bimbi!!
sono una persona molto informata al corrente di ogni cosa...e forse questo mio essere ultra informata mi porta ad avere preoccupazioni e paure che potrebbero essere la causa di quello che mi succede da un mesetto circa..
mi succede di svegliarmi nel cuore della notte con un dolore soffocante che mi prende la parte del corpo sotto il seno sinistro (cuore) provocandomi tachicardia (battito accellerato e molto intenso)..l'episodio dura circa 10/15 secondi .
In un primo momento pensavo di sognare in quanto passato il dolore mi riaddormentavo come se nulla fosse successo ..finche' una sera mi riaccadde riuscendomi pero' a svegliare cosi' capendo che non si trattava di un sogno..Ieri notte mi è successo ancora ed il dolore al cuore si è intensificato, il disagio prolungato facendomi spaventare e preoccupare in quanto pensai d'essere in stato d'infarto...la cosa strana è che non riesco ad avvisare nessuno perchè questo dolore toglie il fiato ed inoltre passato il tutto mi riaddormento subito a comando..Provvedero' a fare accertamenti medici, anche se ho appena fatto visita medica x avis+palestra non riscontrando nulla..chiedo a voi se puo' essere ansia?o un problema di flusso sanguigno...
grazie mille buona giornata!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Salve. Tenga presenta che la intensita' del dolore e la brevita' del senso di cardioplamo escludono cause cardiache. Ad ogni buon conto puo' applicare un Holter delle 24 ore per registrare cio' che le succede. Stia serena. Cordialita'
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
BUONGIORNO, ALLA FINE LA COSA DEGENERO...NEL SENSO CHE LA NOTTE DEL GIORNO IN CUI SCRISSI IL MESSAGGIO SVENNI NEL SONNO A CAUSA DI UN ATTACCO SIMILE DESCRITTO MA MOLTO PIU' INTENSO CHE MI FECE ENTRARE IN UNO STATO DI SONNAMBULISMO PER UN QUARTO D'ORA FINO ALL'ARRIVO DELL'AMBULANZA..MI RINVENNERO CON L'OSSIGENO E MI PORTARONO IN OSPEDALE DOVE RIMASI PER BEN 1 SETTIMANA...FECI TUTTI GLI ESAMI ECG, TAC, EEG, HOLTER 24 ORE, ECOGRAFIA CARDIACA,... TUTTI NEGATIVI TRANNE UN LIEVISSIMO DISTURBO NELL'EEG CHE FECE PENSARE AD UNA LIEVE EPILESSIA-----NEL FRATTEMPO IO CONTINUAI CON LE MIE CRISI DI CUORE CHE "IMPARAI" A CONTROLLARE (SEMPRE NELLA FASE PRE SONNO)....DIAGNOSI: CRISI EPILETTICHE FOCALI MORFEICHE...ANDAI DA UNO SPECIALISTA CHE MI FECE UN EEG SOTTO STRESS E ANCHE LUI ARRIVO' ALLA STESSA CONCLUSIONE...DOPO UN'ACCURATA ANALISI ARRIVAMO A SCOPRIRE CHE MIA NONNA ALLA MIA STESSA ETA' SOFFRI' DELLA MIA STESSA PATOLOGIA E VENNE "CURATA" CON TAVOR...LE CURE DATE A ME SONO DIVERSE MA MI HANNO DATO OTTIME SPERANZE DI COMPLETA GUARIGIONE...IO RIMANGO UNA PERSONA ESTREMAMENTE ANSIATA E NOTO CHE IL MIO STATO D'ANIMO GIOCA MOLTO SULLA MIA SALUTE...DEVO CALMARMI , RESPIRARE E CURARMI..MA DITEMI OGGI COME SI FA'??GRAZIE A TUTTI !!