Utente 191XXX
Salve ho 25 anni e a seguito di un variazione che ho notato al testicolo sx mi sono sotto posto a visite ed esami. questè la mia attuale situazione:

testicoli in sede alta, posizionati in sede fissa da pregresso intervento di criptorchidismo (avvenuto all'età di 6 anni).
il destro di dimensioni conservate, ad ecostruttura omogenea.
il sinistro, ad ecostruttura disomogenea per la presenza al terzo medio di varie formazioni nodulari confluenti atti a formare unica formazione nodulare della grandezza max di 23x15 mm.
concomita disomogneità del restante parenchima x la presenza di sparse microcalcificazioni distrofiche miliariformi.
ECOCOLORDOPPLER: conservata vascolarizzazione di entrambi i test. con vascolarizzazione a sx perinodulare e con flusso a bassa velocità,
niente a carico di epididimi e non idrocele.

ALP 48 UI/L; ELFA : <2 Mui/MLALFA FT:0,6 ng/ml; C.E.A. 0,9 ng/ml.

SPERMIOGRAMMA: astinenza 5gg; aspetto torbido; volume 3,1; coagulo presente; viscosità lievemente ridotta; colore opalescente; fluidificazione dopo 30 min; ph 7,8; spermatozoi mil/ml: rarissimi (0-1 spermatozoi per campo normali per morfologia e normalmente mobili) vitali 69%, non vitali 31%.

a seguito di questi esami mi è stata consigliata
un'orchiectomia monolaterale sx e preventivamente crioconservazzione degli spermatozoi!

sono in serio dubbio in quanto non sicuro della piena funzionalità del testicolo dx eventualmente residuo e della capacità da parte sua di sostenere una iperfunzione vicariante! tengo molto alla mia fertilità e chiedo a voi se ritenete sia il caso di procedere con l'intervento.

grazie infinite

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,da questa postazione mediatica non si puo',e non si deve, contestare le indicazioni diagnostiche,prognostiche e terapeutiche che,
evidentemente,sono motivate dal sospetto,fondato,di alterazioni neoplastiche del testicolo sinistro,gia' colpito dal criptorchidismo in passato.Non ci offre indicazioni circa il quadro ormonale ma,a questo punto,seguirei i consigli ricevuti,senza perdere tempo.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
Grazie per la celere e gentile risposta!
non ho neanche io notizie del mio quadro ormonale perchè ad oggi non mi sono state prescritte analisi a riguardo (credo però sarà fatto a breve prima dell'intervento).

mi chiedevo solamente se dagli esiti degli esami attuali si possa evincere la condizione della mia fertilità, e, se non in buone condizioni, l'intervento possa portare eventuali margini di miglioramento.

Grazie
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...non credo ma,al momento,la priorita' e' l'ablazione del testicolo.Cordialita'
[#4] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
Salve, sono stato sottoposto all'intervento di orchifunilectomia al testicolo sin. 10 giorni fa,che mi era stato consigliato come ho scritto sopra qualche mese fa.

il problema che mi affligge è l'anomalia anatomica che riscontro per quanto riguarda la forma e il posizionamento del pene.
é più grande quando rilassato e torto maggiormente verso il lato sinistro. inoltre la pelle del testicolo sinistro sostituito con una protesi mi sembra molto scura e su cui non ho molta sensibilità, quasi nulla. inoltre dolori all'inguine come se qualcosa mi tirasse e mantenesse la zona sempre in tensione e dolente.

sintomi soliti di una ripresa post operatoria normale?
quando posso tornare alla mia attività sessuale? devo aspettare?

aspetto con ansia la vs risposta e ringrazio cordialmente


[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...il decorso operatorio mi sembra normale.La forma e la dimensione del pene non possono in alcun modo relazionarsi all'intervento subito.Credo che,nel giro di 7/10 giorni,possa tornare ad avere rapporti sessuali,ovviamente con una certa cautela.Ci aggiorni dopo il prossimo controllo post operatorio. Cordialita'.
[#6] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno, purtroppo il mio stato psico-fisico non è migliorato, anzi avverto costanti dolori all'inguine e all'addome nella parte destra (stesso lato del testicolo residuo) e alla gamba destra, come se si addormentasse ogni tanto. Inoltre avverto bruciore al perineo e all'interno del pene.
ho fatto presente il tutto al mio andrologo il quale dopo somministrazione per 5 gg di Augumentin e Orudis supposte, mi ha visitato ed ha escluso sia un rigetto della protesi che una eventuale prostatite dicendo in maniera abbastanza sbrigativa che era tutto normale.
Non metto nulla in dubbio, ma essendo il mio testicolo dx alto, temo che qualche sintomo venga sottovalutato e tengo a preservare al meglio ciò che mi resta.
sarebbe utile qualche altra indagine secondo Lei?
se il tutto è davvero normale e devo avere pazienza,posso prendere un analgesico o altro per alleviare?

Attendo con ansia il vostro parere.
grazie infinite