Utente 191XXX
Salve,
ho eseguito proprio stamane un'ecografia inguinale bilaterale dove non sono state trovate linfoadenopatie in sede inguinale bilateralmente; però mi è stato trovato a carico del triangolo di Scarpa a sinistra la presenza di un "linfonodo iperplastico di natura verosimilmente reattiva con DM di mm 23.
Il medico ecografista mi ha detto di non preoccuparmi, devo però ritornare tra 3 mesi per un controllo.
Volevo sapere gentilmente anche un Vs parere, devo preoccuparmi?
Vi ringrazio, attendo Vs notizie.
Cordialmente.
[#1] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
perchè si è sottoposto ad ecografia dei linfonodi inguinali? Ha fatto analisi di recente?
Con molta probabilità si tratta di un linfonodo "reattivo" e la sede è comunque "atipica" per un problema di diverso tipo ( il triangolo dello Scarpa, molto noto agli studenti di anatomia umana). E' bene comunque un controllo a distanza.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
Gentile Dottore,

La ringrazio per la sua cortese risposta, mi sono sottopostoall'ecografia inguinale perchè la scorsa estate, precisamente e giugno, ho tolto dietro la coscia sinistra un piccolo nevo (melanoma cutaneo tipo SSM non ulcerato II livello di Clark) 0,4 mm di Breslow.
Mi hanno poi fatto un ulteriore taglio per una sicurezza e non hanno trovato nessuna alterazione neoplastica.
Fortuntamente è andato tutto bene perchè è stato preso in tempo mi hanno detto, però dovrò sottopormi per i prossimi 5 anni (almeno una volta all'anno) all'ecografia nella regione inguinale sempre per una sicurezza.
Anche il mio dermatologo di fiducia che mi ha trovato per primo il "nevo maligno" leggendo tutti i risultati della completa escissione mi ha detto che non avrei dovuto nemmeno fare le ecografie perchè lo spessore 0,4 mm non è affatto preoccupante e il tuo nevo è stato completamente asportato senza nessuna alterazione neoplastica.
Quindi ieri quando sono andato a fare per la prima volta l'ecografia il medico ecografo mi ha detto che nella zona inguinale bilaterale non ho nulla, ma ha trovato questo "linfonodo iperplastico di natura verosimilmente reattiva con DM di mm 23", il medico ecografo mi ha detto che non preoccuparmi e di ritornare tra tre mesi per un ulteriore controllo.
Quindi appunto volevo sapere anche da Voi un parere su questo.
Lei mi diceva che con molta probabilità si tratta di un linfonodo reattivo e che la sede è comunque "atipica" per un problema di diverso tipo, ecco volevo chiederle per favore, cosa intende dire che la sede è "atipica per un problema di diverso tipo"? Devo preoccuparmi?

Aspetto la sua risposta quanto prima, La ringrazio ancora per la Sua cortese attenzione.
Cordialmente.
[#3] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
è importante conoscere le motivazioni di un esame e la storia clinica.Uno dei motivi poteva essere il sospetto di un linfoma e la sede era atipica. Diverso il discorso di un melanoma con localizzazione in diverse sedi. Un linfonodo di due centimetri e poco più, omolaterale alla lesione precedente, và sicuramente tenuto sotto controllo. L'intervento stesso ha potuto fa aumentare di volume questo linfonodo nella sede descritta. Se così, tenderà alla risoluzione.Un controllo è doveroso come le ha detto il medico che la segue.
Cordiali saluti.