Utente 190XXX
gentili dottori.la tachicardia oltre al malessere che mi da, mi sta facendo impazzire.vorrei un vostro aiuto. Ho fatto diversi ecg anche nei momenti degli attacchi di tachicardia.ho fatto due ecocardio.eseguito un holter di 24 ore con la max frequenza di 150 batt/min.sembra che tutto sia normale si tratta di tachicardia sinusale.piu delle volte la frequenza sale a riposo dopo aver passato diciamo una giornata un po stanco,saltato il pranzo,qualche sigaretta in piu.a volte senso uno come bloco nello stomaco e sento anche lo stomaco che batte forte.tiroide gia fatto e risulta negativo.oltre alle vostre preziose informazioni,io vorrei possibilmente avere risposta di queste mie tre domande. 1) bastano questi esami per essere sicuri che il mio cuore e sano o devo andare avanti con altri esami? 2) ce il rischio di un arresto cardiaco da tale tachicardia? 3) che devo fare per non avere piu questi attacchi,se ho un cuore sano perche tutto questo? Ringrazio anticipatamente sperando di avere delle risposte alle mie tre domande. Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Lei ha gia' eseguito ECG, ECO, HOLTER che hanno mostrato "solo" episodi di tachicardia sinusale a 150 battiti al minuto.
Se lei fosse davvero preoccupato per il suo cuore dovrebbe comportarsi di conseguenza e cioe' smettere immediatamente di fumare (non domani, ma ora).
E cercare per quanto possa dipendere da lei di condurre un regime di vita regolare, cercando di camminare almeno un'ora al giorno.
Non ci sono altri particolari esami da fare. Ma se e' davvero preoccupato di avere un arresto cardiaco elimini cio' che lo afvorisce, e cioe' il fumo,.
Cordilaita'
cecchini
www.cecchinicuore.org