Utente 191XXX
Salve a tutti.
Luglio scorso e' stata la mia prima vera esperienza sessuale.... Si' e' arrivata un po' tardi, ma e' cosi'...
Premesso che la storia e' iniziata con una persona con la quale c'e' una grandissima amicizia da lungo tempo, ci siamo ritrovati al mio primo rapporto sessuale, ed io non ho avuto l'erezione nemmeno dietro stimolazione. Lei subito tranquilla, io no!
Il nostro rapporto sta andando avanti, non abbiamo comunque molte possibilita' di vederci di frequente ma nel tempo noto che le mie reazioni agli stimoli sessuali stanno cambiando. Ora riesco ad avere l'erezione dietro stimolazione manuale oppure sempre piu' spesso non ne ho bisogno per niente, ma appena entro, la perdo dopo un paio di spinte.
Dopo un po', dietro stimolazione la riprendo di nuovo, ma dopo la penetrazione, di nuovo erezione quasi completamente persa. Inoltre la stimolazione se fatta con la bocca, non funziona..., anzi se ho gia' un'erezione, la perdo.

Non fumo, non bevo, sono altro 164 e peso circa 55Kg, ho appena fatto gli esami di testorerone (4.12), prolattina, funzioni tiroidali, ma a parte colesterolo a 262 e trigliceridi a 243, non sembrano esserci problemi particolari.

Tutto bene invece con la masturbazione, anche le erezioni notturne e mattutine ci sono, forse negli ultimi due mesi, ho notato che durante la masturbazione l'orgasmo fatico a raggiungerlo.

Per quanto riguarda il glande, riesco a scoprirlo completamente senza alcuna difficolta' sia in erezione che a riposo, ma in erezione lo sento molle; mi sembra di ricordare un glande piu' duro e piu' liscio. A pene eretto, provando a stringere sulla base per far venire sangue sul glande noto che non ci sono cambiamenti di stato, rimane sempre molle.

Premesso che sto per prendere appuntamento per una visita andrologica, vorrei avere qui da voi qualche consiglio sul fatto che la causa possa essere psicologica o fisica, o eventualmente cosa non dimenticare di riferire all'andrologo per permettergli una visita al meglio.

Grazie,
Saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
sembrerebbe proprio trattarsi di un problema primitivamente su base psicologica, amche se la invito a non trascurare l'obiettivo di regolarizzare (con dieta e attività fisica) colesterolo e trigliceridi.
Ottima l'iniziativa di una valutazione andrologica.
[#2] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
Grazie dottore per la celerita'.
Per quanto riguarda colesterolo e trigliceridi, ho appena iniziato a prendere Zocor sotto consiglio medico. La mia dieta non e' cosi' sfrenata, mangio poco, forse male, e provero' a regolarmi un po' meglio. Per quanto riguarda l'attivita' fisica, faccio tennis per 1-2 ore a settimana, e sto cercando di incrementare.

Tornando al problema principale, crede che l'uso di farmaci come il Levitra di cui si sente parlare, possa darmi una mano psicologicamente oppure puo' portare solo a dipendenza psicologica e quindi peggiorare le cose?

Sarei disposto anche a fare un percorso psicologico, ma di che tipo?

Grazie.
Saluti.
[#3] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Faccia riferimento a quanto le dirà l'andrologo che la prenderà in carico