Utente 191XXX
buonasera, ho 39 anni e vivo nel panico da un 20gg. ho avuto rapporti a rischio penetrativo e orale con una ragazza poi per un mese e mezzo ho frequentato i club prive e saune dove ho avuto rapporti orali nn protetti con 7 donne diverse, in uno dei quali con piu uomini dove hanno eiaculato in bocca. non ho visto presenza di sangue ne nel mio pene che nella loro bocca. chiedo se si puo prendere l hiv con rapporti orali non protetti e che rischo c'è se nn è in presenza di sangue o sperma...ho avuto un cunniculigs con una donna in un clup prive. ad inizio gennaio ho avuto febbre fino a 38,2 per 5 giorni seguita da una congiuntivite e cheratite per 20gg. ho avuto anche le ghiandole sudoripare sotto le ascelle ingrossate prima durante e dopo la febbre e vicino al capezzolo sinistro un rossore e sulla zona del pube un arrossamento per pcohi giorni.ora ho vsito che ho delle bolle in bocca e sul petto delle macchioline rosse con croste. mi gratto continuamente in testa e sul petto o sul sedere. sento stanchezza generale nelle gambe male agli occhi mal di testa dolori alla pancia raffreddore e mal di gola secchezza alle labbra e impasto della bocca che è un po bianca la lingua. domani vado a fare il test hiv..ma la mia dottoressa dice che nn ho nulla e sto somatizzando la malattia. chiedevo che percentuale c'è di rischio avuto con quei rapporti orali nn protetti?e se si eiacula in bocca chi ha il rischio chi lo riceve o chi lo fa?io forse sono stato a contatto con sperma di altri in bocca di una donna...faceva fallatio a tre persone e l altra a quattro persone. ma nn credo che sono stato a contatto con lo sperma di altri. so che i rapporti orali sono a rischio basso di trasmissione. purtroppo non so neanche chi andare a chiedere se queste donne sono sieropositive. i sintomi che ho sono dell hiv?sono terrorizzato. grazie.
[#1] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
come lei sa, sono estremamente rischiosi i rapporti con partner diversi e non protetti. Vi sono diverse e numerose malattie a trasmissione sessuale: batteriche,micotiche ( gonococchi,candida...); virali:HCV,HBV,HIV,papillomavirus ecc. La trasmissione è in gran parte nota per ciascun patogeno. I rapporti orali, di solito non sono rischiosi ( integrità delle mucose,fatori aspecifici e specifici nella saliva) e chi rischia di più, di solito è chi "riceve" il liquido spermatico, ma anche qui intervengono le difese prima indicate. Vi sono solo rare condizioni che possono far aumentare questo rischio, ma prevalentemente a "carico" sempre di chi riceve ( partner ricettivo).Diverso è quando si parla di altre vie di trasmissione ( secrezioni vaginali,mucosa del retto ecc).Ad aumentare il pericolo di contagio, sono alcuni stati predisponenti della donna ( mestruazioni,contraccettivi orali, infezioni o infiammazioni uro-genitali,intestinali ecc).So che l'HIV fa più paura, ma non è l'unico agente trasmissibile quando si hanno questi tipi di rapporto. A parte queste precisazioni ( penso le siano utili per il futuro), si sottoponga con tranquillità al test ( o ai test) e per il futuro eviti rapporti non protetti.
Le invio cordiali saluti e rimango a sua disposizione.
[#2] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
Grazie per la risposta...il test che ho fatto nn segnala niente di anomalo..ho fatto il test hiv ed è negativo!la ves bassa..il mio dottore dice che nn ho niente ma continuo ad avere dei segnali preoccupanti. per esempio ho delle afte in bocca ma piccole, credo di aver un herpes sul uretra. a fine febbraio e fine marzo ripeto il test hiv.
mi puo dire quanto è attendibile dopo due mesi il test?con i rapporti orali che altre malattie si pososno prendere?
io nn ho mai fatto rapporti penetrativi nei club prive e saune...solo rapporti orali scoperti. ho un po paura pero..nn vorrei essere cosi sfigato di aver preso qualche brutta malattia. grazie. un saluto.
[#3] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Stia tranquillo,i test sono attendibili. Ripeta il test con tranquillità tra qualche tempo e per il futuro eviti condotte pericolose.I rapporti orali sono generalemnte meno pericolosi, ma da evitare comunque con persone che non si conosce e che abbiano rapporti promiscui.

Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
grazie ancora..le chiedevo egr.Dott Pascucci, ma questi sintomi che ho a cosa sono dovuti?cioè mal di testa, irritazione cutanee sulla testa, prurito sul corpo e sulla testa, afte piccole in bocca, stanchezza, mal di stomaco ma nn accentuato, male ai muscoli...nn vorrei che potesse sbagliare il test, o puo essere positivo nei prox mesi?che percentuale c'è che cambi il valore? io come detto mi rifarò gli esami a fine febbraio e fine marzo a distanza di tre mesi dai rapporti a rischio che ho avuto. ora come devo comportarmi con una partner fissa?ci stiamo conoscendo e credo con certezza che sia sana. nn vorrei essere nel periodo finestra e contaggiare anche lei..se per caso sono sieropositivo. è meglio avere rapporti con preservativo anche con lei?cioè mi spiego anche nei rapporti orali? io come detto a gennaio ho avuoto febbre per 5 giorni a 38.2 e poi una congiuntivite cheratite..dopo son stato bene e poi sono apparsi i segnali che le dicevo possono essere imputati al contagio hiv?le ghiandole sudoripare sotto le ascelle perche si ingrossano e mi fanno male?anche ora ne ho una che mi fa male..vorrei chiederle inoltre una cosa..ho parlato con il laboratorio analisi e mi ha confermato che i test sono di ultima generazione e se per caso sbagliava il test mi diceva che era positivo..posso fidarmi del test ora?nella prox settimana farò una visita al reparto malattie infettive per dirgli tutti i sintomi che sto accusando..sto vivendo nel panico dottore. il mio dottore che mi conosce bene mi dice che ho i soliti dolori che ho sempre avuto...ma io mi conosco bene e nn ho mai avuto una febbre negli ultimi 8 anni e questi sintomi che ho mai avuti. è possibile che fra due mesi puo cambiare l esito del test?leggo su internet che a 3 mesi è sicuro ora no...io mi ricordo che l ultimo rapporto a rischio è stato alla fine di dicembre..dopo natale penso...è attendibile al primo febbraio il test?grazie. Cordiali saluti.
[#5] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
altra patologia mi gratto continuamente...che sarà?
[#6] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
E' probabile sia stata influenza o altra forma virale, ma non quella di cui ha timore .
Stia traqnuillo in attesa della visita.


Cordiali saluti.
[#7] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
io nn ci capisco piu nulla, ho chiamato il reparto malattie infettive della mia citta e mi dicono che il periodo finestra è di 45 giorni...ma nn era di 90?prox giorni mi farò visitare da un medico del reparto malattie infettive. io dottore ho ancora questa ghiandola molto grossa sotto l ascella e ho letto stamattina che puo essere un sintomo di un possibile contagio hiv. perche si ingrossano?ho visto che vado spesso in bagno a fare pipi piu di prima, e le feci sono un po molli e poi a volte ho delle scariche di diarrea. nn vedo l ora che passi questo periodo...di notte sudo freddo ma nn solo una notte è da piu notti che sudo. anche questo è un sintomo ho letto. e poi queste eruzioni cutanee sulla testa. mi puo dire qualcosa a riguardo?grazie..attendiamo la visita dal collega di malattie infettive e i prox test che farò a fine mese e fine marzo. un ultima cosa devo fare anche il test antigente pc 24?il test che ho fatto è eia 1 2...è attendibile come un test elisa?grazie. cordiali saluti.
[#8] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
I test soso attendibili.Un solo linfonodo non è sintomo di infezione con l'HIV.
Cerchi di stare tranqullo in attesa di un ulteriore riscontro con i colleghi.

Cordialmente.
[#9] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
nn mi sembra che sia un linfonodo mi sembrano le ghindole sudoripare...domani vado dal medico di base e mi faccio controllare. e delle cose che mi stanno succedendo cosa sono dottore??grazie.
[#10] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
dottore mi sono provato la febbre è ce l ho a 37...mi dicevano che uno dei sintomi è anche la febbre bassa
[#11] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Non è bassa, è una temperatura normale.Non si facci aprendere dal panico, altrimenti le compariranno tutti i sintomi, pur non avendo nulla di ciò che pensa. Stia tranquillo.

Saluti
[#12] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
grazie dottore, domani vado dal mio medico di base e gli racconto tutto ancora spero che mi rassicuri ancora. sto vivendo nel panico dottore, mi sento la malattia addosso e penso proprio me??ma se il test dice negativo perche ho questi sintomi?sudorazione fredda, ghiandole sudoripare ingrossate, mal di testa, mal di pancia, afte piccole, eruzioni cutanee sul petto e sulla testa, prurito e poi dolori muscolari come se avessi preso una botta. perche? ci sono altre malattie che indicano questo?grazie. nn è facile stare tranquilli quando mi sento tutti i sintomi dell hiv...tranne i linfonodi del collo ingrossati ce li ho tutti. cordiali saluti.
[#13] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
salve dottore, sono stato al reparto malattie infettive e mi hanno visitato. mi dicono che gia un test ad un mese dall ultimo rapporto puo essere buono essendo negativo ma lo ripeterò fra due settimane. che lei sappia quale altre malattie trasmissibili sessualmente ci sono questi sintomi?mi ha detto di fare pure il test lue-clamydia cmv e ebv..cosa sono?stamattina ho fatto simil diarrea e stanotte ho ancora sudato..ma nel caso fosse positivo quali terapie ci sono da fare per un sieropositivo?grazie dottore. cordiali saluti.
[#14] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
nel caso fosse sieropositivo all'HIV... , ma non lo è,per cui le consiglierei di stare tranquillo.Per le altre indagini, sono consigliate sempre a chi ha avuto dei rapporti a "rischio ed escludendo quelle a genesi virale (EB,CMV ,ad esempio) che tendono ad autolimitarsi,per le altre,qualora risultasse positivo,vi sono valide terapie antibiotiche.

Stia però tranqullo,è inutile agitarsi quando non è stata riscontrata alcuna "positività". Esegua tutte le indagini consligliatele.


Cordialmente.
[#15] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
dottore, grazie. le volevo chiedere se per caso un test della pcr qualitativa tipo nat potrebbe essere utile anche un test per l antigene p24, perche io ho ancora i sintomi dottore. stanotte ho ancora sudato e le feci sono sempre molle. ipotizziamo i rapporti a rischio avuti dal primo rapporto a rischio ad oggi son passati quasi 3 mesi, dal secondo due mesi e mezzo e dall ultimo al primo febbraio data che ho fatto il test è passato un mese ma mi dicono che il rapporto a rischio molto alto dove ho avuto un rapporto lingua vagina è stato a metà dicembre 20 dicembre..percio passato 45 giorni..mi dice il periodo di fase acuta quanto tempo è?grazie. vorrei delucidazioni a riguardo. cordialmente dottore.
[#16] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
dottore le volevo chiedere se per caso una pcr qualitativa e quantitativa di tipo nat e l antigene p24 sono consigliabili ora farli..grazie dottore.
cordialmente.
[#17] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Se parla del periodo di fase "acuta" dell'HIV esso è variabile ma non di certo dura così tanto e poi alle prime indagini ,come certo per le seconde, è risultato negativo.
Non "sprema le meningi" a cercare cose che non sono.Esegua le indagini indicate dai colleghi e per il futuro stia più attento.Per i sintomi da lei riportati,consulti il suo medico ed esegua,se continua la diarrea,una semplice coprocoltura.



Cordiali saluti.
[#18] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
grazie dottore ma le posso chiedere perche è cosi tanto sicuro?cordali saluti.
[#19] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
dottore alla notte sudo da fine gennaio e ora ho male al collo nella zona bassa, sono terrorizzato...ma nn vedo ingrossamento dei linfonodi. io li sto tastando ma nn sembrano grossi. grazie.
[#20] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
penso che vi sia una grande componente psichica e che ogni sintomo le causa agitazione eccessiva. Ha fatto prove sierologiche e sono risultate negative, visite mediche che non hanno evidenziato niente di particolare... Si sottoponga ai controlli previsti, ovviamente e ad una visita di controllo tra qualche tempo.Di più non penso le possa dire alla luce dei dati e del tipo di consulto. Soprattutto mantenga la calma, non le giova sicuramente questo stato di eccessiva preoccupazione.


Cordialmente.



[#21] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
grazie dottore ma come ben sa e leggo dappertutto nei siti dicono che il periodo finestra duri 3 mesi..percio penso che ci sono dei casi che sono risultati negativi al primo test e positivi al secondo altrimenti nn metterebbero periodo finestra di 3 mesi...io ho sentito anche un laboratorista che fa i test e mi ha detto che soppraggiungono gli anticorpi in 20 gg dopo il contagio...da quello che leggo sui siti ad esempio QUESTO di un collega dottore:

Quando il virus HIV penetra nell'organismo, gli anticorpi
anti-HIV non si formano subito: esiste il cosiddetto periodo
finestra, periodo durante il quale si è stati contagiati e si può
anche contagiare qualcun altro, ma non è ancora avvenuta la
sieroconversione, ossia non si è ancora diventati
sieropositivi, ossia non si sono ancora formati gli anticorpi
specifici anti-HIV.
Per questo motivo, durante il periodo finestra, il TEST
ELISA risulta negativo (nonostante si sia stati infettati) e, di
conseguenza, basandosi solo su di esso per rilevare la
sieropositività, chiunque potrebbe essere stato contagiato ma
questo non può essere rilevato con il TEST.
Durata del periodo finestra
Il periodo finestra dura mediamente:
 4-6 settimane, nel caso di TEST ELISA di vecchia
generazione, (fonte: Istituto Superiore della Sanità).
 22 giorni (Test per la diagnosi precoce), nel caso di TEST
ELISA di nuova generazione (fonte: CDC di Atlanta; FDA
Americana).
 con i test ELISA attualmente in uso nella maggior parte dei
laboratori dura 3 mesi (fonte: Istituto Superiore della Sanità;
CDC di Atlanta; FDA Americana).

CAPISCE LA MIA PAURA? GRAZIE.
CORDIALMENTE.
[#22] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
e poi dottore ho trovato pure questo ma è attendibile quello che scrivono?

Affinché il risultato del test possa essere considerato definitivo, bisogna tener conto
della durata massima del periodo finestra che è considerato essere 3 mesi perchè si
sono sicuramente formati gli anticorpi specifici, ed ecco perché il risultato è
considerato definitivo dopo 3 mesi dal contatto a rischio. Il test può essere effettuato
anche dopo 3 mesi, periodo sufficiente secondo una grandissima parte di
infettivologi, tuttavia, riguardo a questo, non c'è unanimità assoluta. Anche l'OMS
parla di test definitivo a 3 mesi, tuttavia, consiglia di ripetere solo per precauzione il
test anche a 6 mesi se l'esposizione al virus è avvenuta con una persona "certamente"
sieropositiva.
* Si effettua un primo test dopo un mese-un mese e mezzo (al fine di superare la
durata media del periodo finestra), in modo che un risultato negativo cominci a dare
un po' di tranquillità ed in modo che un risultato positivo permetta di agire
tempestivamente (Test di tipo NAT, in particolare, test della PCR qualitativa, Test
ELISA);
* Viene effettuato un secondo test ELISA dopo 3 mesi, per il quale, per quanto detto
in precedenza, un risultato negativo ha un valore definitivo (secondo la Commissione
Nazionale per la lotta contro l'Aids).
Se si sono avuti già in precedenza dei comportamenti a rischio, viene consigliato
anche un test subito dopo il comportamento a rischio in questione, cioè senza
aspettare un mese o 3 mesi, per stabilire se si era sieropositivi già in partenza.
Comunque, un risultato positivo del test ELISA necessita di un test di conferma, noto
come test Western Blot, per una diagnosi con assoluta certezza.
In sintesi, si ritiene quanto segue:
 un test ELISA negativo, dopo 3 mesi dall'ultimo evento a rischio, indica definitivamente
che non è avvenuto il contagio;
 un test ELISA positivo, confermato successivamente da un test Western Blot positivo,
indica definitivamente che è avvenuto il contagio;
Ormai, la grande maggioranza dei laboratori, quando si richiede un test HIV, non effettua
più solo il comune test HIV Ab, bensì un test combinato HIV Ab-p24.
Negatività del test eseguito con le modalità suddette e con il test combinato significa
assenza di infezione.

QUANDO HO CHIAMATO IL LABORATORIO MI HANNO DETTO CHE LORO FANNO IL TEST COMBINATO. GRAZIE BUONA SERATA.
[#23] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Capisco, ma se è così convinto di quello che dice, si è già fatto da solo la diagnosi?!. Ciò che scrive è in parte vero... Accusa una linfoadenopatia e una sintomatologia dall'inizio, ergo, significa che già vi è stato un coinvolgiemnto "immunologico",ergo, il virus ha già dovuto dare segno di se, ergo, sarebbero risultati positivi i test , ergo, avrebbe avuto almeno una variazione nell'emocromo..... Tutto ciò ( con i moderni test) non si è verificato ergo.....
Poi perchè preoccuparsi solo per l'HIV e gli altri?

Si sottoponga con tranquillità al test di controllo e poi si vedrà.
[#24] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
grazie dottore è stato molto espilicito. cordiali saluti.
[#25] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
La certezza la darà il test di controllo, ma vivere tutto ciò con angoscia non serve ( anche se non è semplice). Non ne abbiamo la certezza da ora, ma buone e concrete speranze.


Cordialmente.
[#26] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
l emocromo diceva questo:
globuli bianchi 8.86
globuli rossi 5.34
hgb 17.2
hct 50
mcv 94
mch 32.2 (unico valore nn nella norma)

mchc 34.1
plt 192
neutrofili 3.79
linfociti 4.06
monociti 0.75
eosinofili 0.24
basofili 0.02
ves 7

grazie.
[#27] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
dottore buonasera, ho febbre a 37,1 e un altra volta una ghiandola sudoripara infiammata sotto l ascella destra ma nn grossa per ora. il mio dottore mi prescrive un antibiotico perche crede che sia lo staphylococco che si inserisce nella pelle.
ma puo essere un altro sintomo dell hiv??
questa febbre mi dicevano che doveva persistere per un po ma mi viene e va via solitamente..grazie dottore. sono molto ma molto in panico dottore.
[#28] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
dottore ho anche delle perdite e una simil herpes sul bordo esterno dell uretra...che devo fare?grazie.
[#29] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Come vede i suoi linfociti sono ancora "validi e numerosi" e lo saranno per lungo tempo,visto che non ha nessuna infezione da HIV ( lo confermeranno i controlli successivi).Per gli altri problemi, comuni a molti, chieda sempre al suo medico,le saprà consigliare nel migliore dei modi.


Cordialmente.
[#30] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
buonasera dottore, sono stato dal mio medico e mi ha ordinato una scatola di bactrim per le ghiandole sotto le ascelle e mi ha parlato se continua di poter ipotizzare di toglierle con un intervento chirurgico. mi ha dato anche del travacort..pero dottore ma perche vengono ste cose ora?proprio ora?in concomitanza con il rischio che ho avuto...son coincidenze?farò anche la tipizzazione dei linfociti nel prox test e anche l emocromo cosi per vedere se ci sono differenze con l ultimo.grazie. cordiali saluti.
[#31] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Sono delle coincidenze e non legate al problema che lei pensa. Non penso si debbano togliere, ma va approntata appunto una terapia antibiotica ed antiinfiammatoria. Potrebbe essere dovuta ad un'infezione batterica, ma comune a molti.



Cordialmente.
[#32] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
buongiorno dottore, stamattina ho fatto il test ed è risultato negativo. (EIA HIV 1 2 LR, cosa vuol dire lr?)
ho fatto anche la tipizzazione linfocitaria e questo mi da:

LINFOCITI 2.40
CD3 TOT 1632
CD4 720
CD8 888
RATIO CD4 CD8 0.81

alla luce di questo cosa ne pensa?mi puo dire perche in un mese è sceso di ben 1.66 i linfociti?è da considerarsi come questo dato? grazie. cordiali saluti.
[#33] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
cmq il test lo ripeterò fra un mese ancora e la stessa tipizzazione piu tutto l emocromo. finche nn sono a 100 giorni nn posso essere sicuro..le che ne pensa? cordiali saluti.
[#34] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Concordo con lei,attenda il termine e si sottoponga al test per una sicurezza maggiore.


Cordialmente.
[#35] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
grazie dottore, ma cosa dice di quei dati?a cosa sono dovuti il calo dei linfociti in un mese cosi tanto?mi devo preoccupare? o pensa che ci sia una positivizzazione tardiva?grazie. attendo suoi chiarimenti.
cordialmente.
[#36] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
dottore mi sorge un dubbio, la mia dottoressa dice che è di famiglia la ratio cosi bassa. ma è possibile? mi consiglia di fare un test hiv rna ? la settimana prox vado dall infettivologo con tutti gli esami e ne parleremo, oggi mi consulto con due infettivologi amici di amici. grazie.
[#37] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
buonasera dottore mi sono consultato con un infettivologo di un altra citta e mi ha detto che due negativi sono molto buoni pero nn mi danno la certezza, lei dice che si potrebbe positivizzarsi al prox test di metà aprile?grazie.
[#38] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Tanto per sdrammatizzare un pò: non è che per tranquillizzarsi ora si rivolgerà a Robert Gallo o a Montagnier?
Perchè non si tranquillizza un pò? Ripeto che il mio volerla tranquillizzare non è solo un fatto "astratto", ma fondato dalle diverse indagini e visite mediche che lei ha effettuato.Sta diventando per lei un'ossessione che le porterà ad avere disturbi di ansia seri ed è un vero peccato vista l'inesistenza di un'infezione da HIV. Attenda con tranquillità l'ennesimo riscontro negativo ad aprile. Per il futuro si astenga da altri rapporti a rischio ( non sempre le può andare bene).


Cordialmente.
[#39] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
dottore grazie ma io ho quel dubbio che mi rimane sa...i linfociti calati di 1.66 in un mese a cosa potrebbe essere dovuto? purtroppo nel mese di febbraio nn avevo fato la tipizzazione dei linfociti e nn so quali sono calati se i cd4 o gli altri, mi sottopongo a fine mese ad altre analisi che dice?o aspetto aprile da metà a fine aprile sono a 3 mesi...grazie.
cordiali saluti.
le devo dire che io nel 2008 ho avuto uno scompenso psichico dovuto ad una relazione finita e sto assumendo risperidone da due anni, mi dicono che questo farmaco aumenta le difese immunitarie. è vero?grazie.
[#40] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
E' inutile seguire l'andamento dei linfociti, tendono ad abbassarsi ed alzarsi anche di poco,senza però avere alcuna patologia.Vedo che qualsiasi parola è inutile per tranquillizarla e naturalmente non le posso dare questa sicurezza, ma solo le analsii che farà ad aprile,prima di quella data è inutile che si sottoponga ad altre indagini o esami inutili e costose che serviranno soltanto ad insinuarle altri dubbi e perplessità aumentando il suo stato d'ansia. Il farmaco assunto le è stato dato per l'azione che deve avere, non su altre. Il suo sistema immunitario è buono, ma è inutile che lo dica,tanto farà altre domande su altri dubbi che le verranno,senza che le risposte siano di alcun aiuto.
L'unico consiglio è quello di aspettare aprile che confermerà (come più volte detto,veda sopra) l'inesistenza di un'infezione da HIV.


Cordiali saluti.
[#41] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
grazie dottore, ho letto da qualche parte che la ratio bassa indica molte volte un infezione in corso da hiv...io nn capisco molto perche se ci fosse infezione gli anticorpi nn sono ancora presenti...forse dovrei fare quel test hiv rna?e mi tolgo ogni dubbio?scusi dottore ma mica sono tranquillo ancora sa...cordialmente.
[#42] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Non me ne ero accorto.
Le ripeto di attendere un pò di tempo e ripetere il test.




Cordialmente.
[#43] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
buongiorno dottore, stamattina ho ritirato gli altri esami le elenco nello specifico:

LINFOCITI 2.40
CD3 TOTALI 68%
CD3 CD4 30%
CD3 CD8 37%
CD3 TOT 1632
CD4 720
CD8 888
RATIO CD4 CD8 0.81

CITO-G 48
CITO-M NEGATIVO AVVENUTA INFEZIONE

EBV VCA-G 173
EBV VCA-M 10

ANTICORPI ANTI TREPONEMA NEGATIVO

alla luce di questo che mi puo dire?
grazie.

MANCA LA CLAMYDIA CHE VADO A PRENDERLA LA PROX SETTIMANA.
[#44] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
dottore buonasera, volevo chiederle quali altri test si possono fare ad esempio la toxoplasmosi e l herpes?grazie.
[#45] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Non ci sono evidenti alterazioni da farla preoccupare.
Sicuramente può anche fare questi test (toxo ed herpes), ma sono così frequenti le positività che a mio avviso è inutile.


Cordialmente.
[#46] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
dottore io ho ancora tanti dubbi, ho ancora questa congiuntivite cheratite che non si attenua e non scompare, penso che sia con certezza una forma virale. a questo punto dato che ho letto da tante parti che il problema agli occhi è un evidente segno di infezione anche da hiv, mi consiglia di fare il test hiv rna?
è attendibile quel test?o solo la ricerca di anticorpi è il solo strumento per vedere se c'è infezione?grazie.
veramente non ce la faccio piu. devo sapere se ho questa infezione anche alla luce di questi esami che non evidenziano nulla. grazie. cordiali saluti.
[#47] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Capisco il suo stato, la sua preoccupazione.
Talvolta però bisogna aspettare i tempi giusti. Non sempre sintomi simili sono riferibili ad un unico problema o infezione virale e non è un evidente segno di infezione da HIV, essendo un problema frequente a molti.Se lo ritiene opportuno,può fare anche quei test,così potranno confermare che non ha contratto l'HIV e finalemnte tranquillizzarsi, almeno penso.



Cordialmente.
[#48] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
grazie dottore ma da quel test hiv rna si identifica il virus hiv?cioè si scopre o no?grazie.
[#49] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Insieme agli altri, ne avrà la certezza.Anche se può già stare tranquillo.



Cordiali saluti.
[#50] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
grazie dottore, andrò a farlo al piu presto. buona serata.
cordialmente.
[#51] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
buongiorno dottore, devo dirle che ho dei sintomi un po strani. ho sempre movimento all intestino, feci molle, difficolta a digerire (stamattina avevo ancora un rigurgito di qualche verdura di ieri sera mangiata), e aerofagia, e poi sto notando un cambiamento del colore della pelle in faccia, è piu scura!ho paura dottore...come mai tutti questi sintomi?grazie.
[#52] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
MARATEA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Lei troverà sempre qualcosa che non va, come le dicevo sopra. Se per un po si tranquillizza dopo pochi attimi ecco un nuovo problema. Qualsiais cosa le dica non servirà a nulla.
Non ha niente di serio, sono sintomi che non hanno niente a che vedere con quello che pensa. Scompariranno solo quando non ci penserà più.


Cordiali saluti.
[#53] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
dottore mi spaventa molto anche quel dato sui linfociti che da 4000 sono calati a 2400 e leggo da piu parti che il rapporto cd4 cd8 quando è inferiore è un indicazione di una infezione da hiv. alla fine del mese sono quasi a tre mesi..ma è possibile una sieroconversione nell ultimo mese?sto vivendo malissimo se ne accorto vero?mi scusi ma ho tanta paura sa ma tanta che non esco neanche piu di sera. leggo che i cd8 sono sempre alti rispetto ai cd4 perche non riconoscono piu come fratelli i cd4 e li annientano...sta capitando questo?grazie.
[#54] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
dottore una elettroforesi delle proteine e la conta di tutti i linfociti piu il test hiv rna si riesce a vedere qualcosa?grazie.
[#55] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
MARATEA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
non si preoccupi non è in corso nessuna lotta fratricida in lei.I suoi "Caino" ed "Abele", vivono di comune accordo. Non stia in pena, i linfociti ed il loro rapporto può variare frequentemente,senza che vi sia alcuna infezione da HIV, come nel suo caso.
Attenda di eseguire a tempo dovuto il test.




Cordialemnte.
[#56] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
grazie dottore, oggi presento sintomi di bruciore all ano aerofagia persistente e un leggero formicolio ad un dito della mano destra. ho sempre le mani fredde dottore, stamattina ho fatto una visita dal dermatologo e mi ha detto che nn ho niente sul glande dato che avevo visto delle cose strane. io domani vado a farmi fare un altro test e la pcr piu tutto l emocromo e la tipizzazione di tutti i linfociti. ma i sintomi che le ho raccontato in questi mesi possono indurre a pensare ad una conversione tardiva al terzo mese?grazie.
[#57] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
MARATEA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
ha cambiato tante volte tipo di sintomi che sarebbe impossibile individuare una patologia specifica, se non quella della "somatizzazione". Mi ripete la stessa domanda da tempo, le risposte le trova scorrendo indietro tutte le altre, trattandosi delle stesse domande.Sta facendo una serie di esami costosi ed inutili,mentre basterebbe un pò di pazienza e tranquillità ed aspettare un mese o meno (ripetendo che non risulterà niente).




Cordiali saluti.
[#58] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
grazie dottore, e la somatizzazione fa questi scherzi?io pero avverto questi sintomi sa...vorrei proprio capire perche questo occhio nn passa nn mi era mai capitato prima.
nn ho mai avuto malanni in questi ultimi 8 anni, mai una volta! spero tanto che le possa dire che nn ho niente...ma ho tanta paura. grazie dottore.
[#59] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
dottore ho trovato questo articolo:

http://www.simg.it/Documenti/Rivista/2008/04_2008/10.pdf

il virgan gel è per le herpes simplex che rientrano nelle malattie di un infettato hiv...vede il mio timore?grazie.
[#60] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
MARATEA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Quindi tutte le persone che hanno un herpes sono infettate dall'HIV? Non penso! Non tutti sono sintomi da "somatizzazione", ma gli altri, non sono dovuti ad una presunta infezione da HIV. Come le dicevo, avrà sempre dei dubbi e a questa mia, lei mi risponderà con altri dubbi e poi altri ancora, senza nessuna soluzione, come le dicevo. Si riguardi tutte le risposte e le domande. Troverà le risposte anche alle nuove sue domande.


Cordialemnte.
[#61] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
grazie dottore, oggi mi sono pesato e sono 5 kg di meno in due settimane ma sto mangiando come prima nn capisco perche...domani ho la visita dall infettivologo. ne parlerò con lui...cordialmente.
ho richiamato il laboratorio e mi dicono che sono test di IV generazione e con l antigene p24 estremamente attendibili. io nn so piu cosa pensare dottore, spero che un giorno le posso dire che nn ho niente. grazie.
[#62] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
dottore buongiorno, stamattina sono stato dall infettivologo e mi ha detto che gia un test dopo 6 settimane puo essere sicuro e attendibile. ho preso i referti della clyamidia e mi dice che sono negativo.
come ci siam detti ripeterò test fra un po di tempo ma l infettivologo mi dice che posso stare tranquillo. grazie.
[#63] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
dottore ma lei mi consiglia di fare il test a fine marzo o metà aprile?grazie.
[#64] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Cambia poco a fine marzo o a metà aprile, magari li può fare verso il cinque di aprile.


Cordialmente.