Utente 166XXX
Gent.mi Dott.,
ho 35 anni e sono affetta da Sjogre, steatosi epatica e fibromialgia. Sono in forte sovrappeso post gravidanza. Ho già una dieta che mi servirà anche per tenere controllato il fegato. Vi scrivo perchè oramai da molti anni ho un problema legato alla pressione che ancora non trova una risposta concreta! spesso mi capita di sentirmi palpitazioni, tremori, sudorazione fredda ma il viso che va a fuoco.Questo mi capita soprattutto in stazione eretta tanto da dovermi sedere altrimenti mi sento male. Camminando mi rendo conto di sbandare a dx e a sx e soffro spesso di mal di testa, ogni tanto sangue da naso. Per questi motivi ogni qual volta vado dalla reumatologa a fare i controlli mi misura sempre la pressione prima in piedi e poi seduta. Cè una nettissima differenza in piedi 160/98 con 100 pulsazioni da saduta scende a 140/70 con 80 pulsazioni. A tal proposito sia la reum che il medico di base mi hanno fatto fare per piu volte holter pressorio ed ecg. Ecg abbastanza nella norma a parte quelche extra sistole dicono di poco conto, holter nella stazione eretta in effetti dava picchi pressori e di battiti. Alla fine nessuno però ha mai dato retta a questo problema dicendo che è normale che da in piedi la pressine salga e sia differente da quella seduta e che non va mai misurata da in piedi..Si grazie ma io sto male. Io non so più che fare, sto da cani e nessuno mi da retta se non la reumatologa. Ora mi chiedo io: per stare bene e non sentirmi male devo passare la mia vita seduta? Ho un bambino di 12 mesi un lavoro pesante e la fam..già è difficile dover accettare di avere una malattia come la sjogren, devo subire anche questa situazione senza poter sperare di stare meglio? Questa mattina alle ore 11 era: 149/99 alle 17 156/95 in piedi. Da seduta alle 11: 130/75 e alle 17: 130/80
Qualcuno se può mi consigli cosa fare..sono disperata.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La ringrazio della sua domanda. Visto cio' che lei ha scritto mi pare indubbio che lei vada trattata per l'ipertensione e per i disturbi del ritmo.
Comprenderea' che sarebbe scorretto da parte mia prescriverle o suggerirle farmaci via e-mail. Sono pero' convinto che lei si gioverebbe grandemente dalla terapia con beta-bloccanti riducendo moltissimo il suo rischio cardiovascolare complessivo. Ne parli con il suo Curante, e mi faccia sapere.
LA ringrazio della fiducia, cordialita'
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 166XXX

Iscritto dal 2010
Gent.mo Dott. Cecchini,
sono io a ringraziare Lei! Finalmente ho trovato un medico che non crede che io sia pazza!
Al momento delle visite cardiologiche tutti mi misurano la pressione da stesa o seduta e mi dicono: "in questo momento non ci risulta nulla di particolare, lei sta bene.."..e se provo a dire: ma guardi che io sto male quando sto in piedi e che se misuro la pressione è alta..mi sento rispondere lasci perdere la misurazione in piedi,lei sta bene! E a quel punto esco scoraggiata in lacrime pensando anche io di sentire ciò che non esiste.
Sicuramente seguirò la sua indicazione parlandone nuovamente con il mio medico di base. Mi sto chiedendo però a questo punto quale potrebbe esere la causa di tale problema visto che nessuno riesce a trovare un motivo per la quale sia giustificata la discrepanza (spesso anche elevata) della pressione in clino e in orto..tempo fa mi avevano detto che eventualmente si sarebbe patuto provare ad eseguire un test da sforzo. Non mi è stato mai eseguito il test perchè alla fine alla visita non risultava nulla. Ho provato io a richiederlo ma mi è stato risposto che prima di un anno non era possibile farlo in quanto certi esami vengono richiesti velocemente solo dagli specialisti..quindi ho rinuciato anche se mi rendo conto che spesso facendo le scale a salire trovo difficoltà, comincia la tachicardia, mancanza di fiato, sensazione di fame d'aria e forte debolezza alle gambe. non so se sia colpa della sjogren ma so che devo stare controllata perchè potrebbe darmi problemi al cuore.
Volevo chiederle a questo punto se lei può suggerirmi un centro specializzato nella zona del veneto dove io possa recarmi e trovare un medico come lei disposto ad ascoltarmi e ad aver pazienza di trovare la causa..
Non sa quante ingiusitzie, quante umiliazioni ho dovuto subire in 10 anni da molti medici prima che mi fosse diagnosticata la Sjogren..tutti mi dicevano: sig.ra lei è esaurita, ha la depressione si faccia seguire da uno psicoloco, noi non troviamo nulla negli esami di routine. Una volta scoperta la malattia tutto è cambiato anche se ancora cè qualcuno che non è ferrato in materia..
La ringrazio di vero cuore per la sua risposta immediata e rincuorante. Lei rappresenta degnamente ciò che ogni paziente vorrebbe trovare in un medico: cordialità, sicurezza e soprattutto UMANITA!
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Non sono a conoscenza di strutture nel Veneto, ma pensi che lei possa prenotare tranquillamente una prova da sforzo presso la struttura ospedaliera più vicina. Mi tenga informato.
Buona giornata
Cecchini
Www.cecchinicuore.org