Utente 164XXX
Buonasera.
Scrivo perchè sono piuttosto preoccupata riguardo le condizioni di salute di mia madre.
Un anno fa le è stata diagnosticata una tiroidite cronica autoimmune con ipotiroidismo. Ha quindi iniziato la terapia con tiroxina.
Dopo aver ripetuto gli esami l'ipotiroidismo è risultato equilibrato mentre sono risultati molto elevati gli anticorpi.
Considerando i valori degli anticorpi e i dolori apparentemente reumatologici (io la trovo "gonfia" in viso, con le palpebre a volte gonfie e un' evidente ritenzione idrica) le hanno prescritto delle ulteriori analisi dalle quali risultano :

EMATOLOGIA:
B-VES 15 mm/h [0-30]

COSTITUENTI BIOCHIMICI:
P-PROTEINE TOTALI 6,8 g/dL [6,5-8,1]

ORMONI E AUTO-ANTICORPI:
Ab-antinucleo (ANA) POSITIVO 1/5120
Ab-antigeni nucleari estraibili (ENA) POSITIVO
Ab-ENA-Sm 0,00 U/mL negativo <10
Ab-ENA-SSA 0,00 U/mL negativo <10
Ab-ENA-SSB 0,00 U/mL negativo <10
Ab-ENA-RPN70 0,50 U/mL negativo <10
Ab-ENA-U1RPN 1,20 U/mL negativo <10
Ab-ENA-Jo1 0,00 U/mL negativo <10
Ab-ENA-Centromero * >350 U/mL negativo <10
Ab-ENA-Scl-70 0,00 U/mL negativo <10

Ab-Anti DNA Nativo (ds DNA) NEGATIVO

PROFILO PROTEICO:
S-COMPONENTE C3 112,0 mg/dL [90,0-180,0]
S-COMPONENTE C4 13,9 mg/dL [10,0-40,00]
S-PROTEINA C REATTIVA 0,30 mg/dL [0,00-1,00]
S-FATTORE REUMATOIDE <20 Ul/mL <20

ELETTROFORESI DELLE PROTEINE SIERICHE
ZONA ALBUMINICA 61,7 % [55,8-66,1]
ZONA ALFA 1 3,7 % [2,9-4,9]
ZONA ALFA 2 10,1 % [7,1-11,8]
ZONA BETA 1 5,4 % [4,7-7,2]
ZONA BETA 2 4,8 % [3,2-6,5]
ZONA GAMMA 14,3 % [11,1-18,8]
RAPPORTO ALBUMINA/GLOBULINE 1,61 % [0,99-2,40]
COMMENTO:assenza di anomalie qualitative; tracciato elettroforetico nei limiti di norma.

Porterà al più presto gli esiti al medico di base per poi prenotare una visita da uno specialista.
Io però sono davvero preoccupata. Di cosa si tratta? Potrebbe essere grave?

In attesa di una vostra risposta (spero celere vista la mia preoccupazione) porgo i miei più cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Buongiorno.
La positività degli anti-centromero si associa generalmente alla variante limitata della sclerodermia. Tra le analisi non ha fatto (o non ha riportato) la più importante, cioè un indice della funzione renale.
Il primo consiglio è pertanto quello di fare urgentemente un controllo della funzione renale. Successivamente sarà indirizzata allo specialista di riferimento per la diagnosi e le cure del caso.
Saluti,
[#2] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio.
Quell'urgentemente mi preoccupa ancora di più.
Mi sono dimenticata di aggiungere un particolare importante: sembra abbia anche la sindrome di raynoud.
Sindrome a cui penso d'essere affetta anch'io, anche se in modo diverso. A lei, a contatto con il freddo, si intorpidiscono le dita e diventano bianche; a me rosse,a volte anche violacee e sudate.

Consiglia anche a me dei controlli? E' una sindrome ereditaria?
[#3] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Gentile signora,
sono dell'opinione che si debba temere più l'incertezza che non l'accertamento di un problema, che in tal modo si può cercare di controllare.
Ho scritto "urgentemente" perché dagli elementi che riferisce è possibile che la ritenzione idrica possa dipendere da un'insufficienza renale (che potrebbe essere anche già cronicizzata: non ha specificato in tal senso), ma ovviamente questa ipotesi potrebbe anche essere smentita (chiaramente bisogna vedere la paziente e fare le analisi per potersi esprimere in maniera definitiva); e in ogni caso prima si interviene meglio è. Nei vostri panni, preferirei un falso allarme che un problema reale sottovalutato.
Per quanto riguarda il Raynaud (o alterazioni microcircolatorie simili), le faranno una capillaroscopia - esame che sarà decisivo anche per la diagnosi (oltre agli eventuali ulteriori accertamenti).
Per rispondere all'ultimo quesito, mi pare che la Sua preoccupazione sia eccessiva, dal momento che se effettivamente esiste familiarità nelle malattie autoimmuni, non è affatto detto che Lei possa aver "ereditato" la sclerodermia (ammesso che sia questa la diagnosi che faranno Sua madre). Prenoti una visita immunologica o reumatologica. Lo specialista, visitandola e prescrivendoLe gli esami utili, potrà chiarirLe ogni dubbio.
Saluti,
[#4] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Grazie per i chiarimenti.
La ringrazio ancora.

[#5] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Prego. Ci tenga informati.
Saluti,
[#6] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Solo per puntualizzare: come semplici primi esami per questa ritenzione idrica, nell'ambito di un quadro clinico comprendente anche fenomeno di Raynaud e positività degli ACA, dovrebbe fare almeno una creatininemia e un esame delle urine.
Le rinnovo i saluti,
[#7] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
E' stato davvero gentile e chiaro. La ringrazio perchè, vista l'assenza di risposte da parte del medico di base, ora sappiamo come "muoverci".
A pranzo ho fatto leggere a mia madre le sue risposte, lunedì prenota le visite da uno specialista e provvede alle analisi da lei indicate.

Grazie ancora.

Buon fine settimana.
[#8] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Prego. Restiamo in attesa di aggiornamenti.
Saluti,