Utente 168XXX
Salve sono una donna di 36 anni normopeso.Fin da piccolissima ho manifestato allergia alla pesca con pruriti e gonfiori.Non ho avuto altre manifestazioni fino ai 12 anni con shock anafilattico causato da ciliegie e da allora altre minori, con pruriti e gonfiori in bocca e gola, a noci,mandorle,albicocchee prugne.Ho fatto i test solo nel 2010 e i risultati sono:forte cutipositività a pesca e ciliegia 4+ rischio anafilasi; discreta 2+ per mela,arachidi,mandorla e nocciola.Mi hanno fornito di adrenalina+bentelan+Kestine Lio, raccomandato di evitare i frutti in questione e fare attenzione alle categorie delle rosacee e alle allergie crociate.Non avendo molto chiaro il significato io non ho più toccato un frutto!Chiedo ,secondo l'esperienza,se esiste un esame o un modo per stabilire con chiarezza cosa posso mangiare in sicurezza, se è possibile.Ringrazio e mi scuso se mi sono dilungata.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
La sua è una allergia vera e bisogna andare coi piedi di piombo. La cosa più importante sono i sintomi che ha quando mangia frutta e verdura. Poi le cutireazioni con alimenti commerciali e freschi. In base a questi dati si escludono o inseriscono gli alimenti.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 168XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio per la conferma ,starò attenta ed eviterò il più possibile. Buon lavoro.