Login | Registrati | Recupera password
0/0

Piccoli scatti involontari da sveglia, tremore alle mani, ansia

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente donna
    Iscritto dal
    2011

    Piccoli scatti involontari da sveglia, tremore alle mani, ansia

    salve. sono una ragazza di 20 anni, sono una studentessa fuori sede e sto vivendo un periodo di forte ansia dovuta ad una situazione particolare. è da due mesi circa che toccando la parte sinistra della fronte, a partire dall'arco sopraccigliare, sento un qualcosa di sollevato e dolorante, che non so cosa sia ma che continua lungo la testa. il tutto è accompagnato da qualche fitta che si manifesta ogni tanto durante il giorno, anche nella parte superiore della nuca e dei giramenti di testa. questo problema mi causa un'ansia terribile, sento tremori alle mani, piccoli scatti involontari anche da sveglia lungo tutto il corpo, come se mi muovessi leggermente in modo involontario e oggi sento una certa debolezza al braccio sinistro.da ieri ho anche un certo bruciore dopo aver urinato e ho uno stimolo frequente ad urinare. ci penso in continuazione e non riesco più ad essere serena, sono in un perenne stato ansioso, soprattutto perchè lontana da casa e dalla famiglia. ogni tanto mi viene nausea e un po' di inappetenza. inoltre ho avuto un herpes alle labbra nel mese di dicembre che è ricomparso la settimana scorsa in una diversa posizione, sempre sulle labbra. ovviamente mi faccio del male cercando su internet e leggendo informazioni riguardo patologie gravi, in particolare ho terribilmente paura della SM. dal momento che, ripeto, sono lontana da casa e non riesco a sopportare da sola quest'ansia continua, potreste chiarirmi di cosa si potrebbe trattare e cosa dovrei fare? devo aver paura di un'eventuale SM o altre malattie gravi? vi ringrazio tanto, spero possiate tranquillizzarmi un po'.



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 2492 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    si tranquillizzi perchè dal Suo racconto la prima cosa che viene da pensare è uno stato ansioso con tendenza alla somatizzazione. Ha un medico a cui potrebbe rivolgersi?
    Stia serena e non pensi a malattie importanti.

    Cordiali saluti


    Dr. Antonio Ferraloro

  3. #3
    Utente donna
    Iscritto dal
    2011
    Gentile dott. Ferraloro, la ringrazio per la rapidità nella risposta. Non ho un medico a cui rivolgermi qui nella città in cui studio, ma dovrò aspettare il ritorno a casa. Dice, dunque, che potrebbe semplicemente trattarsi di ansia? Il tutto è iniziato al ritorno da una vacanza, momento in cui ho dovuto completamente ributtarmi nello studio intenso prima degli esami, con la consapevolezza di essere molto indietro. inoltre sono stata in vacanza con il mio ragazzo, col quale ho una relazione, purtroppo, a distanza, e l'allontanamento, dopo 10 giorni insieme, col conseguente ritorno nella città in cui studio, è stato davvero traumatico. da allora non voglio più tornare in questa città, ho ragazzo e famiglia lontani, mi manca la voglia di studiare, nonostante debba farlo, e il tutto mi crea una fortissima ansia. spero si tratti semplicemente di questo.



  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 2492 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    come vede i motivi ci stanno, compresa la lontananza dalla Sua famiglia.
    Per un controllo potrebbe andare al Pronto Soccorso più vicino, almeno si tranquillizza.
    Mi faccia sapere, se vorrà.

    Cordialmente


    Dr. Antonio Ferraloro

  5. #5
    Utente donna
    Iscritto dal
    2011
    Gentile dott. Ferraloro, la ringrazio nuovamente. Andrò al Pronto Soccorso per tranquillizzarmi un po', ma lei mi ha già confortata non poco. Quando mi concentro in laboratorio e riesco a pensare ad altro, mi passa praticamente tutto. A volte invece mi fisso e penso di avere tutte le malattie di questo mondo. Le farò sapere molto volentieri. La ringrazio ancora.
    Cordiali saluti



  6. #6
    Indice di partecipazione al sito: 2492 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Vede, quando si distrae non avverte alcun sintomo. Potrebbe essere una conferma dell'ipotesi ansiosa dei Suoi disturbi.

    In bocca al lupo per gli studi


    Dr. Antonio Ferraloro

  7. #7
    Utente donna
    Iscritto dal
    2011
    Crepi il lupo e grazie ancora dottore!



  8. #8
    Utente donna
    Iscritto dal
    2011
    Salve dottore, mi scusi se le scrivo nuovamente, ma lo faccio per chiarirmi dei dubbi. magari le mie domande saranno stupide, ma stamattina e poco fa ho avvertito un senso si intorpidimento alla parte sinistra del viso, come se si fosse un po' addormentata, e poi muovendo il viso e toccando intorno all'occhio sinistro mi fa un po' male... mi chiedevo, non potrebbe essere infiammato qualche nervo del viso? toccando sotto il sopracciglio sento un punto che mi fa male da cui si dirama verso la fronte un qualcosa che non so cos'è. leggo di infiammazione del nervo del trigemino, che, leggo, causa anche quelle fitte di cui le dicevo, soprattutto dopo aver preso freddo. potrebbe essere? inoltre soffro un po' di allergia. dopo un raffreddore di un po' di tempo fa, ho dei muchi in gola sempre presenti e un po' di muchi dal naso al mattino. mia madre soffre di sinusite. potrei avere anch'io questo problema? l'ansia è sempre presente, ma qualche dolore lo sento comunque e non so se può aver a che fare con l'ansia! che cosa può essere questo intorpidimento di oggi? e il dolore toccando le ossa oculari e il sopracciglio? magari sto dicendo cose insensate, vorrei semplicemente avere il parere di una persona affidabile. la ringrazio ancora e mi scuso per la petulanza.



  9. #9
    Indice di partecipazione al sito: 2492 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    il dolore potrebbe riconoscere una causa nevralgica come una causa ansiosa, non è possibile stabilirlo on line.
    Ugualmente gli altri problemi, va fatta unaa visita medica.

    Cordialità


    Dr. Antonio Ferraloro

  10. #10
    Utente donna
    Iscritto dal
    2011
    Gentile dott. Ferraloro, la ringrazio ancora per la disponibilità. Ha ragione, di certo non è possibile fare alcuna diagnosi online. Cercavo solo di tranquillizzarmi un po'. Andrò dal medico e le farò sapere! Grazie di nuovo.
    Cordiali saluti



  11. #11
    Indice di partecipazione al sito: 2492 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Ok, volentieri.
    Stia tranquilla.

    Buonanotte


    Dr. Antonio Ferraloro

Discussioni Simili

  1. Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 17/12/2010, 12:20
  2. Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 10/12/2010, 09:21
  3. Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 27/03/2011, 15:44
  4. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 31/03/2011, 18:24
  5. Formicolio occhi e mani
    in Neurologia
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 03/04/2011, 15:24
ultima modifica:  24/10/2014 - 0,14        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896
 
@media only screen and (max-width: 767px) { #banner { display:none;} }