Utente 166XXX
Gent,li Dott.
ho mia mamma ,64 anni,diabetica da una decina d'anni,da sempre in cura con terapia orale.Sino a pochi mesi fa il diabete era controllato con terapia di avandament,amaryl e metaformina (controllato in maniera appena passabile),ma da quando il farmaco è stato tolto dal commercio il nuovo diabetologo,senza alcun esame le ha prescritto una terapia con victoza pen(liraglutide),a suo dire un nuovo farmaco miracoloso.Dopo un mese di terapia il diabete è salito notevolmente,arrivando a toccare i 400 dopo il pasto.Nuovamente senza alcun esame il medico gli ha cambiato nuovamente terapia passando a 5 compresse di novonorm 2g al dì,aumentandolo dopo una settimana a 9 compresse sempre accompagnate da glucophage 2 al dì.Il problema è che il diabete stà aumentando sempre più,arrivando a toccare punte di 500.Ora il diabetologo ha deciso di passare all'insulina ,tra un paio di giorni alla visita di controllo.Le mie domande però sono le seguenti:e possibile passare all'insulina senza alcun controllo?Visto che con avandament il diabete era sufficientemente compensato non esistono farmaci altrettanto validi?Premetto che circa tre anni fa un diabetologo le fece fare insulina per circa una settimana ma non riuscì a compensare il diabete e la fece tornare all'avandament anche se le portava un leggero aumento di peso.
RingraziandoVi anticipatamente per la risposta Vi saluto cordialmente.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
il passagio da una terapia ad un'altra, và sempre valutata attentamente, con controlli mirati, attenti e precisi.Profilo glicemico, insulinemia,peptide c,HbA1c ecc, sono necessarie analisi per orientare e valutare un cambiamento di terapia.Controlli di routine , sono importanti per seguire l'evoluzione: esame urine con proteinuria delle 24h, esame del fondo oculare,ECG, ad esempio.
La scelta di una terapia idonea, deve segure degli iter ben precisi.
Sicuramente chi segue sua madre, la sottoporrà a queste analisi ed indagini e riuscirà a "trovare" la terapia adeguata.
Rimango a sua dispsosizione.
Le invio cordiali saluti.