Utente 813XXX
Buongiorno.
Riporto di seguito le ultime analisi:
Colesterolo totale 250 - nel 2010: 292
LDL 141 “ 164
HDL 98 “ 116
Trigligeridi 54 “ 60
Glucosio 101 “ 116
Ipertesa in cura con Triatec 5 mg una al mattino
Familiarità con malattie cardiovascolari (papa’ ictus a 47 anni).
Età 56 in menopausa da 5 anni. Poca attività fisica, alimentazione povera di grassi animali, totale assenza di dolci (unici strappi alla regola 2 bicchieri vino rosso a tavola, molto olio di oliva(fa’ male?) e 4 sigarette al giorno.
La domanda è se quanto sopra è riconducibile ad un reale rischio di complicanze cardiovascolari e se nel caso sarebbe utile iniziare una terapia per abbassare il livello di colesterolo LDL. Ultima curiosità: è vero che è molto importante il rapporto Totale/HDL che nel mio caso è 2,55?
Grazie per la disponibilità.


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
in campo cardiologico, per rischio cardiovascolare si intendono tutti quei fattori che possono favorire lo sviluppo di gravi patologie, come infarto ed ictus. Tra questi fattori l'ipercolesterolemia in genere, il fumo, l'ipertensione, la familiarità per cardiopatie, la ridotta attività fisica, l'obesità, sono tutti responsabili dell'incremento del rischio. E' ovvio che per una riduzione dello stesso sio rende necessiario oltre che una adeguata terapia farmacologica anche importanti modifiche comportamentali.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 813XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio per la risposta. Poichè i fattori che lei cita mi riguardano praticamente tutti tranne l'obesità (1,60 x 50 kg) mi sembra di capire che i valori riportati sono importanti e non da sottovalutare.
Grazie ancora, chiederò al mio medico di prescrivermi una terapia per il colesterolo anche se, secondo lui, non sono valori preoccupanti visto l'HDL molto alto.


[#3] dopo  
Utente 813XXX

Iscritto dal 2008
Buongiorno.
Il mio medico non ha ritenuto necessario prescrivermi alcuna terapia.
Ho smesso di fumare, credo di mantenere un'alimentazione equilibrata (pochi grassi animali, totale assenza di dolci, molta frutta e verdura, forse consumo eccessivo di birra e olio di oliva) e ho iniziato a camminare (almeno 1 ora al giorno).
Ho rifatto gli esami:
Colesterolo totale 252
HDL 100
LDL 141
Glicemia 120.

Chiedo se allo stato attuale, considerando i valori sopra riportati e il mio attuale stile di vita, possa correre seri rischi di andare incontro a malattie cardiovascolari, o se il quadro riportato sia ancora accettabile. Premetto che la sera prima del prelievo ho mangiato una pizza margherita e ho bevuto una lattina di birra e un bicchiere di spumante.
Può aver compromesso il valore del glucosio?

Cordialità.