Utente 192XXX
Buonasera,
sono una ragazza di 24 anni operata in by-pass gastrico nel 2007, a Pisa (a causa di grave scompenso metabolico causato da un'ustione infantile).
In seguito all'intervento, ho sin da subito iniziato a perdere molto peso (dai 145 kg iniziali ho raggiunto in breve tempo il peso di 65 kg).
Ma da qui sono purtroppo iniziati i miei problemi.
Sin da subito mi sono stati prescritti C-TARD ed INTEGRAL-T (per entrambe 1 capsula al dì, con assunzione a vita consigliata dal chirurgo).
Dopo 1 anno e 2 mesi è capitata una gravidanza inaspettata (ma che comunque ero felicissima di portare a termine), ed il mio chirurgo mi ha tranquillizzata dicendomi che nè io nè il mio bimbo avremmo avuto alcuna complicazione.
Il mio bimbo è nato nei tempi stabiliti ed è sanissimo, ma io purtroppo sono andata incontro a nuovi sintomi (costante debolezza, ansia, crisi di panico).
Con analisi successive, hanno constatato inoltre una anemia sideropenica, una forma di duodenite, eccessiva mancanza di vitamine B12 D3 e (sintomo purtroppo scontato) una grave mancanza di ferro.
Consultando un ematologo, mi è stata prescritta una terapia a base di TECNOFER (1 compressa al dì, 2 durante il ciclo) e DOBETIN 5000 (1 iniezione settimanale, successivamente 1 mensile).
Consultando anche una psichiatra, mi è stata prescritta una ulteriore terapia a base di SEREUPIN (1 compressa al dì) e SURMONTIL (15 gocce al dì).
A 4 mesi dal parto, ho iniziato a riprendere peso molto rapidamente e a 18 mesi di distanza mi ritrovo ora nuovamente al peso di quasi 105 kg.
Specifico che faccio sempre pasti regolari e spesso addirittura scarsi (a causa della pesantezza allo stomaco e senso di pienezza anche a stomaco vuoto).
La cosa più assurda è che il mio medico di famiglia (al corrente di tutta la situazione) mi ha tranquillamente riferito che con tutti i farmaci che sono costretta ad assumere, sono destinata a tornare al mio peso originale (quello pre-intervento)!
Tento anche di fare del movimento fisico, ma purtroppo non riesco a causa della costante debolezza e della sindrome di Dumping (comparsa durante la gravidanza).
Volevo sapere se questo aumento di peso è normale (se è causato effettivamente solo dai farmaci che assumo o se il mio intervento non è riuscito, considerato che i medici di Pisa mi assicuravano al 100% che non avrei mai più ripreso peso).
Esiste eventualmente una cura con medicinali alternativi che non mi portino a rendere completamente inutile tutto ciò che ho dovuto sopportare con questo intervento?
Grazie e cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Emilio Gentile Warschauer
32% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
Buongiorno,
ciò che le hanno detto i colleghi di Pisa corrisponde al vero, in quanto il by-pass provoca una sindrome da malassorbimento "programmata". Deve considerare che ha avuto un calo ponderale molto veloce e, con la gravidanza e le relative alterazioni ormonali e di metabolismo, anche per minor attività fisica, ha ripreso quasi il 45% di ciò che aveva perso velocemente. Vi è da aggiungere che gli SSRI (la terapia prescritta dallo psichiatra) possono influire sul metabolismo glicemico. Si consideri soddisfatta del calo complessivo che ha avuto, nonostante questo "rimbalzo", e consideri anche i fattori che le ho elencato che avrebbero influito su tale parziale aumento di peso. Ne parli con il suo psichiatra ed effettui una visita endocrinologica con serenità e vedrà che riuscirà a raggiungere un peso costante.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 192XXX

Iscritto dal 2011
Ringrazio moltissimo il dott. Warschauer per il consulto.

Desideravo porLe un ulteriore quesito, nella speranza possa essere sempre Lei a rispondere.
Secondo Lei, proseguendo le terapie attuali (indicatomi da psichiatra ed ematologo, senza specifiche di durata) continuerò a prendere peso senza controllo, come sta accadendo ora?

Grazie ancora e cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Emilio Gentile Warschauer
32% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
La terapia indicata dall'ematologo non ha effetti sull'aumento di peso, ed è fondamentale per compensare il malassorbimento di ferro e vit. B12.
Per la terapia con SSRI dovrebbe consultare lo specialista, ma suppongo che nel tempo si trovi un equilibrio tra gli effetti indesiderati di alcuni farmaci e l'attività di malassorbimento "mirato" ottenuto con il bypass.
Per l'alterazione del metabolismo post gravidanza sarebbe opportuno consederare un'attività fisica aerobica costante. Ne parli con un endocrinologo.
Auguri.
[#4] dopo  
Utente 192XXX

Iscritto dal 2011
Grazie mille.
Non appena possibile, seguirò il consiglio della visita endocrinologica.
Cordiali saluti.