Utente 114XXX
Buongiorno a tutti!
Ho un partner fisso da 6 mesi (monogami) con cui ho rapporti anali non protetti. Un mattino sett scorsa ho avuto una uretrite con fuoriuscita di liquido giallo-verde purulento. Mi è stata trattata il giorno stesso come Gonorrea/Clamidia (anche se i risultati del tampone li avrò sett prox). A lui è stato dato lo stesso trattamento senza pero effettuare il tampone.
Ne io ne lui abbiamo avuto rapporti con altri in questi ultimi 6 mesi (unica eccezione: aver masturbato insieme un terzo ragazzo circa 2 settimane fa).
Pensate che tutto cio sia possibile o devo implicare che negli ultimi 6 mesi il mio fidanzato abbia avuto rapporti sessuali con altri?
Grazie molte per la Vostra attenzione e professionalita

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Gentile utente

Queste sono domande che non dovrebbero essere poste a noi ma al suo partner.

Da qui ci limitiamo a dare orientamenti non vincolanti sulla scelta del migliore specialista (in tal caso a mio avviso il venereologo); voi avete già avuto una diagnosi ed una terapia indicata;'in caso di dubbi suppletivi sulla salute e sulle terapie dovete rivolgervi al vostro specialista.

Cari saluti
[#2] dopo  
Utente 114XXX

Iscritto dal 2009
Egregio Dr. Laino,
la ringrazio innanzitutto per la Sua velocissima risposta.

Ovviamente le domande le ho già poste al mio partner e al Medico Venereologo che mi ha visitato.

Mi sarebbe piaciuto avere degli altri pareri autorevoli come il Suo o quello di altri Suoi colleghi.

Credo che anche questo sia lo scopo di un sito come Medicitalia.

Cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Sicuramente questo è un Forum aperto e qualsiasi collega specialista può apporre il proprio parere.

Personalmente ritengo Medicitalia.it qualcosa di un poco diverso da ciò che lei - pur lecitamente ed educatamente ci ha rivolto.

Se ha poi chiarito con il suo partner e parlato con il venereologo, come potremmo mai da una sede telematica superare questi pareri diretti?

La cosa che mi pare utile (e unica) ribadire da qui e che rispetto alla sua descrizione e rispetto alla terapia prescritta, direi che lei sia stato correttamente inquadrato e curato.

Questo è quello che preme noi Medici (anche quando siamo operatori di medicitalia.it): la tutela della salute del paziente, null'altro.

Spero abbia compreso il reale senso delle mie parole.

cari saluti

[#4] dopo  
Utente 114XXX

Iscritto dal 2009
Grazie molte in ogni caso per il Suo tempo