Utente 160XXX
http://www.ilvirusinventato.it/

E' qui linkato un sito su cui si fa propaganda inversa rispetto alla tesi conclamata, addirittura circa l'inesistenza del problema HIV.

Quanto è attendibile, chimicamente, la problematica sollevata in merito?
[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Signore,

non so che dirle, secondo quel sito, ma non è una novità, la comunità scientifica e medica mondiale è formata da ricercatori biologi e medici approfittatori, ladri, truffaldini, che, pur di far guadagnare le ditte farmaceutiche con i kit di laboratorio per i test sierologici e con i farmaci antiretrovirali, deliberatamente hanno danneggiato milioni di individuo cosiddetti "sieropositivi", portandoli a morte.
In poche parole ASSASSINI.

Non vale neanche la pena perdere ulteriore tempo a smentire le deliranti tesi sostenute da questi fanatici dell'anti-medicina.
Del resto, col diffondersi di internet, il web è diventato ormai un oceano immenso sul quale galleggia di tutto.

Anche il diffondersi delle cosiddette "medicine alternative" si spiega con questa ondata, irrazionale, di opinioni contro la medicina ufficiale.
Vero è che a volte la medicina ufficiale ha sbagliato in alcune cose; farmaci dati per efficaci e poi ritirati dal commercio perché dannosi e talvolta mortali; vero è che l'industria farmaceutica talvolta pensa solo al profitto e non alla salute pubblica; vero è che alcuni medici non esitano e inventarsi diagnosi pur di spiluccare denaro ai malcapitati. Ma da qui a dire che" tutta" la classe medica sia formata da un manipolo di criminali, a tal punto da inventarsi un virus, ce ne vuole.

Tornando al virus dell'AIDS, la invito a leggere il mio articolo sulla storia dell'AIDS
http://www.medico-legale.it/storia_aids.html
http://www.medicitalia.it/minforma/igiene-e-medicina-preventiva/168/storia-dell'aids

l'AIDS è stata la prima malattia di cui è stata scoperta una etiologia infettiva mediante le osservazioni matematico-statistiche, proprio esaminando la comparsa geografica dei casi e la diffusione sul territorio; avuta questa certezza teorica, gli scienziati si sono adoperati a lungo per andare a identificare il virus, riuscendoci (Gallo e Montagnier quasi contemporaneamente).
Il virus HIV si vede, si tocca, non è una entità astratta, ha una sua forma ben precisa, una composizione chimica ben dettagliata. Questa è la scienza. Tutto iL resto ha solo un nome: BUFALA.

Purtroppo si tratta di una bufala assai pericolosa, questa, sì, assassina, perché spinge la gente credulona a non adottare alcuna protezione nei rapporti sessuali, favorendo in tal modo la diffusione del virus.
Certi articoli in internet andrebbero censurati ed i loro autori denunciati per abuso di credulità popolare; ma si dice che ciò intaccherebbe alla radice l'esistenza stessa di Internet, che è fondato sulla libertà. Ma è libertà, secondo lei, poter scrivere tutte le sciocchezze che si vuole, anche quelle "socialmente pericolose"?
Ma le Autorità, per fortuna, cominciano a muoversi in tal senso. Pare che l'Unione Europea stia preparando un documento che limiterebbe la libertà di propagandare le pseudo-scienze, proibendo addirittura la vendita di libri riguardanti alcune medicine alternative, tra cui l'omeopatia.
Sicuramente, se ciò avvenisse, scatenerà un grosso dibattito tra coliche sostengono che la libertà di pensiero non debba in alcun modo essere limitata e coloro che invece sostengono che la libertà di pensiero non equivale alla libertà di scrivere bufale che possano mettere in pericolo la salute delle persone.

Io personalmente sono contrario a qualsiasi censura per una sola pratica ragione: quanto più una cosa viene proibita, più se ne alimenta il mercato clandestino. La questione, invece, deve centrare sulla maturazione culturale della gente.
In ogni caso, una cosa è certa: quando una persona si ammala di AIDS o di una malattia seria, non può fare a meno di questa tanto bistrattata e calunniata medicina ufficiale.

Colgo l'occasione, data l'importanza dell'argomento, di fare di questa mia risposta alla sua domanda, una news del mio Blog di Medicitalia, che può trovare fra poco nella mia scheda personale o nel mio sito http://www.medico-legale.it o al link http://www.medicitalia.it/mariocorcelli/news/451/HIV-e-AIDS-il-virus-inventato

Buona giornata.
[#2] dopo  
Utente 160XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio vivamente per la sua accurata e paziente risposta!
Spero che qualcuno si prenda la briga di smentire dettagliatamente e scientificamente le singole tesi sostenute dal creatore di quella pagina, se è possibile.
Le chiedo inoltre se gentilmente potrebbe visionare questa mia domanda http://www.medicitalia.it/consulti/Allergologia-e-immunologia/195683/Paura-per-contagio-da-sesso-orale-hiv
poichè mi assale da una settimana un'angoscia immensa.
Cordiali saluti!
[#3] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
"Spero che qualcuno si prenda la briga di smentire dettagliatamente e scientificamente le singole tesi sostenute dal creatore di quella pagina"

e perché mai? bisognerebbe avere tanto tempo da perdere per correre dietro a questa gente, di cui il web è affollato!
[#4] dopo  
Utente 160XXX

Iscritto dal 2010
Solamente perchè il creatore del sito non ha mai scritto in termini banali o senza servirsi di terminologia scientifica. Ha citato inoltre il lavoro di alcuni nomi illustri della biologia e della medicina, se non sbaglio anche un premio Nobel. Ha dato informazioni che una persona comune, leggendole, è portata a prendere in considerazione anche seriamente.
Per far fronte a una controinformazione con un così alto potenziale persuasivo, è necessaria un'Informazione che si avvalga del potere di verità. Verità contro eristica.
[#5] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
no, ascolti, chi dubita dell'esistenza dell'HIV, anche se fosse un premio Nobel, assurge al ruolo di ciarlatano o perlomeno di persona poco seria.
Montagnier, per esempio, viene sfruttato per alcune sue affermazioni sull'elettromagnetismo dell'acqua; tanto è servito agli omeopati per affermare che "la memoria dell'acqua" sia stata "misurata". Fandonie!

contro i ciarlatani o i creduloni ahimè, ogni discussione è del tutto inutile

E' vero ciò che le dice, "il creatore del sito non ha mai scritto in termini banali o senza servirsi di terminologia scientifica"; anche tanti medici credono nelle medicine alternative, molti anche in buona fede, e allora? la scienza ha un solo metodo: ogni esperimento dev'essere riproducibile.
Al di fuori di tale metodo, tutto il resto è bufala, in buona o cattiva fede che venga detta.

Buon week end
[#6] dopo  
Utente 160XXX

Iscritto dal 2010
Certamente, sono pienamente concorde con Lei.
Quello che però mi prefiggevo, era di offrire, a coloro che ne hanno il bisogno conoscitivo, delle solide basi per poter avere un'opinione corretta in merito a una problematica portante al giorno d'oggi. La parola di egregi Dottori è ciò che maggiormente può confortare una psiche afflitta e una mente ansiosa di "conoscere".
Grazie nuovamente per la sua disponibilità, buon fine settimana anche a lei.
Distinti saluti.