Utente 192XXX
Salve, io sono un ragazzo di 21 anni e in seguito a delle vizite mediche ho scoperto di avere la varicocele nella parte sinistra e il testicolo destro ipotrofico, a causa di una malatia di qualche anno fa(l'orechione).Ho fatto la vizita urologica e mi hanno prenotato per la operazione del varicocele.Ma il mio problema piu grosso e cominciato piu o meno sei mesi fa,da allora non riesco ad avere dei buoni rapporti sessuali.Non riesco a mantenere l'erezione fino al completamento del rapporto sessuale.L'eiaculazione e molto più precoce di prima e dopo l'eiaculazione non riesco a mantenere l'erezione e finisce li il rapporto.Prima non mi succedeva questo e non penso che il problema sia psicologico.Sa qualcuno dirmi che cosa ho, o che cosa devo fare per arrivare al mio vero problema.Vi ringrazio anticipamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
salve.
l'unico modo per sapere cosa ha è di affidarsi alla diagnosi di uno specialista andrologo in grado di coordinare le indagini necessarie alla determinazione della natura del problema. dalla causa si passa poi alla soluzione.
cordialmente
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,


un problema di disfunzione erettile in un giovane paziente affetto da varicocele potrebbe essere legato allo stato di ansia, tensione riferibile alla diagnosi di varicocele ed all'intervento chirurgico ma anche alla possibilità che esistano problematiche circolatorie che impediscono il conseguimento di una accettabile rigidità ed il suo mantenimento per tempi accettabili
ne parli con un andrologo
Cari saluti
[#3] dopo  
Utente 192XXX

Iscritto dal 2011
Ho parlato con l'andrologo e ho fatto delle analisi del sangue dove risulta che ho la prolattina alta 28,50 ng/ml,poi la spermiocoltura e il tampone uretrale dove c'è un sviluppo di flora batterica saprofita del meato uretrale. Vorrei sapere che cosa significa e se adesso il mio problema risulta piu chiaro,e se bisogna farre delle altre analisi prima che vado di nuovo dal andrologo.Se ci sono altri esami da fare gli vorrei fare prima perchè i tempi di atesa sono un po lungi.Vi ringrazio anticipatamente
[#4] dopo  
Utente 192XXX

Iscritto dal 2011
Nessuno riesce a darmi una risposta per saper cosa fare?
[#5] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

è sempre difficile entrare nel merito di una diagnosi fatta da altri ma non credo che il tampone uretrale e i valori di Prolattina possano darci qualche elemento.
Sicuramente le sarà stato richiesto qualche altra indagine
ci tenga informati
cari saluti
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

oltre alle corrette indicazioni già ricevute dai colleghi che mi hanno preceduto, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste complesse tematiche andrologiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html ,

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/194-rapporto-finisce-eiaculazione-precoce.html .

In questo modo avrà la possibilità di meglio capire le questioni che sono da chiarire per arrivare a comprendere il suo particolare problema clinico.

Un cordiale saluto.
[#7] dopo  
Utente 192XXX

Iscritto dal 2011
Vi ringrazio per le vostre risposte.

Io mio problema è L'eiaculazione precoce e poi difficoltà di mantenere l'erezione. Per sapere da cosa derivano questi problemi che analizi dovrei fare?
[#8] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Sarà il suo andrologo naturalmente a stabilre quali indagini specifiche dovrà fare per i suoi problemi sessuali ma comunque, per avere una prima idea di cosa l'aspetta, si rilegga gli articoli già indicati:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html ,

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/194-rapporto-finisce-eiaculazione-precoce.html .

[#9] dopo  
Utente 192XXX

Iscritto dal 2011
Non ho un medico andrologo per questo ho chiesto i vostri pareri,mi hanno prenotato fra 3 mesi per la vizita andrologica.E poi se bisogna fare altre analizi bisogna aspettare di nuovo un paio di mesi per un'altra vizita.Per questo volevo sapere se bisogna fare altre analizi per fare un po prima.
[#10] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non faccia analisi inutili e "preliminari"; il primo passo è sempre quello di sentire in diretta un esperto andrologo.
[#11] dopo  
Utente 192XXX

Iscritto dal 2011
L'ultima volta che sono andato dal andrologo mi ha detto di fare i seguenti analizi:spermiocoltura,tampone uretrale e i seguenti analizi del sangue:
ft3 met.immunoenzimatico (2,61 pg/ms "2,0-4,0" )
ft4 met.immunoenzimatico 1,21 ng/dl "0.70-1.70"
tsh met.immunoenzimatico 3.42 microU/ml "0.25-5.0"
Prolatina met.immunoenzimatico 28.50 ng/ml "3.0-17.0"
O.FOLLICOLOSTIMOLANTE ( FSH) 32,30 mlu/ml masc. prepubere:1.6-8.0 masc.adulto:2.0-15.0
met.immunoenzimatico fase luteale:2.0-9.0
O.luteinizzante (LH) 4.20 mlU/ml
met.immunoenzimatico maschio prepubere:0.5-4.0
maschio adulto 1.0-9.0
fase follicolare:2.0-12.0
picco ovulatorio: 16.0-65.0
fase luteale: 0.5-15.0
testosterone: 496.11 ng/dl masc prepubere :30-120
masc adulto:199-1586
E poi nelle prime 2 analizi c'era scritto come risultato: sviluppo di flora batterica saprofita del meato uretrale

Visto che voi siete dei medici andrologici che conclusione tratte dai seguenti risultati?
[#12] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Da queste valutazioni, senza una valutazione clinica diretta poco le possiamo dire.

Consulti ora in diretta, come già le si è detto, un esperto andrologo.
[#13] dopo  
Utente 192XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio.


Che qualcuno che riceve a Torino e ha capito piu o meno il mio problema e mi potrebbe aiutare per tornare alla normalita?
[#14] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

questa domanda deve indirizzarla al suo medico curante poi anche alcune informazioni presenti nel nostro sito, in altra sezione, eventualmente la possono aiutare.

Un cordiale saluto.
[#15] dopo  
Utente 192XXX

Iscritto dal 2011
Sono andato dal dottore curante e mi ha dato l'impregnativa e mi hanno prenotato tra 4 mesi.Io non posso aspettare cosi tanto devo andare prima.
[#16] dopo  
 Staff Medicitalia.it
44% attività
16% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2000
Gentile utente,
questo è un servizio di consulti online con delle linee guida ben precise http://www.medicitalia.it/02it/guida-consulti.asp che devono essere rispettate.

Se lei vuole sapere quale è l'ambulatorio pubblico che ha meno coda per fare una visita andrologica credo che abbia sbagliato sito internet: non sono i medici qui iscritti che gestiscono o conoscono le prenotazioni delle ASL/USL.

Provi a contattare l'URP (Uffici relazioni con il pubblico) della sua ASL e chieda informazioni su quali altri centri pubblici o convenzionati eseguono la visita andrologica, forse trova un centro dove l'attesa è minore. In alternativa può provare presso ASL di altre città e regioni.

staff@medicitalia.it
[#17] dopo  
Utente 192XXX

Iscritto dal 2011
Io volevo sapere se c'è qualche medico qui inscritto che ha capito piu o meno il mio problema e andare a fare una vizita a pagamento,e che mi puo seguire.

[#18] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

le ripeto che non è questa la sede per avere una tale informazione così particolare e non di interesse generale.

Altre sezioni del sito la possono invece aiutare.

Ancora un cordiale saluto.
[#19] dopo  
Utente 192XXX

Iscritto dal 2011
Salve a tutti.Io ho grosso varicocele di 3° che devo operare,ho fatto diverse vizite mediche e non so quale tipo di operazione sia meglio.Secondo voi come mi dovrei operare.Grazie
[#20] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

se desidera avere informazioni più dettagliate su questo particolare ma complesso tema andrologico, le consiglio di consultare anche l’articolo da me pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/388-varicocele-fare-problemi.html .

Un cordiale saluto.
[#21] dopo  
Utente 192XXX

Iscritto dal 2011
Io ho capito cos'è il varicocele,il problema e che non so quale tipo di intervento e meglio fare.Sono andato in ospedale e l'urologo mi ha detto che e meglio fare la legatura della vena spermatica,poi sono andato da un andrologo a pagamento e lui mi ha detto di non fare quella e di fare la scleroembolizzazione.Io ho letto su internet però non ho ancora le idee molto chiare.Mi potrete spiegare gli interventi che hanno magior successo e che creano minori problemi post operatori.Vi ringrazio in anticipo
[#22] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
La scelta della strategia chirurgica, in presenza di un varicocele, è sempre complessa e dipende da numerosi fattori clinici che devono sempre essere considerati in diretta ed anche dall'esperienza del chirurgo stesso sul tipo di intervento proposto e quindi il discorso si fa ancora più complesso come vede.

Se desidera comunque avere altre idee più mirate si legga anche questi articoli, sempre pubblicati sul nostro sito:

http://www.medicitalia.it/minforma/radiologia-interventistica/536-scleroembolizzazione-retrograda-varicocele-cos.html

http://www.medicitalia.it/minforma/Andrologia/341/Varicocele-una-opinione-corrente-cioe-ortodossa-e-basata-sui-fatti .

Cordiali saluti.
[#23] dopo  
Utente 192XXX

Iscritto dal 2011
Salve a tutti,ultimamente ho consultato un po tutti gli articoli sulla varicocele e doppo tante ricerche ho trovato questi due tippi di operazione che secondo me sono migliori.(ditemi se mi sbaglio).
[Le tecniche inguinali e sub-inguinali: sono tecniche che prevedono la chiusura delle vene che stanno a monte della vena gonadica, le vene del plesso pampiniforme, l’accesso avviene mediante incisione della pelle a livello inguinale, sub-inguinale (anello eterno) o scrotale alto. La chiusura avviene mediante legatura delle singole vene del plesso o attraverso l’iniezione di una sostanza sclerosante che determina la chiusura chimica delle vene del plesso pampiniforme (scleroembolizzazione anterograda). Le tecniche di legatura richiedono l’ausilio di lenti di ingrandimento (loupes) o meglio del microscopio operatorio.]
Le altre sono più invazive e creano dei problemi post operatori.
Mi potrebbe spiegare meglio le tecniche elencato sopra, e consigliarmi un ospedale o un buon chirurgo a cui rivolgermi per parlarne meglio e operarmi al più presto .Io abito a Torino e sarei disposto a spostarmi anche se c'è bisogno.Vi ringrazio.

Cordiali Saluti e Buone Feste a Tutti
[#24] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Le ripetiamo che da questa postazione non possiamo darle alcuna indicazione o graduatoria di quale Ospedale nella sua città, in Italia e nel Mondo sia il meglio.

Le tecniche da lei indicate mi sembra che già le conosce bene, ora deve consultare in primis il suo medico di fiducia; è lui il primo che le può dare l'indicazione richiesta poi, ottenuta questa, con il chirurgo scelto dovrà ridiscutere la tecnica proposta e con lui valutare meglio i pro e i contro in riferimento al suo varicocele particolare e soprattutto al sua situazione clinica particolare.

Cordiali saluti.
[#25] dopo  
Utente 192XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio molto.Andro a riparlare con il mio andrologo.
Vi auguro un buon Natale e buone Feste

Cordiali Saluti
[#26] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Ricambiamo gli auguri.
[#27] dopo  
Utente 192XXX

Iscritto dal 2011
Sono andato dal mio andrologo e mi ha consigliato di scegliere la COREZIONE PER VIA FLEBOGRAFICA CON SCLEROTERAPIA
[#28] dopo  
Utente 192XXX

Iscritto dal 2011
Sono andato dal mio andrologo e mi ha consigliato di scegliere la COREZIONE PER VIA FLEBOGRAFICA CON SCLEROTERAPIA e il urologo a cui sono andato prima mi ha detto di eseguire quella chirurgica legatura delle vene sx.
Mi potreste dire anche voi il vostro parere perchè non so cosa fare,datemi una mono per favore.Grazie
[#29] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006