Utente 277XXX
Buonasera e grazie per il servizio offerto.
Ho 38 anni, alto 187 cm, peso 90kg e di corpuratura robusta; da qualche anno soffro di dolori al torace ed extrasistoli.
Secondo il medico curante sono dovuti a problemi di stomaco (ernia iatale pero' non diagnosticata durante gastroscopia) e tendenza alla somatizzazione.
Le extrasistoli, prevalentemente a riposo, sembrano correlate alla posizione (sdraiato fianco dx, seduto) od alla torsione del busto. Mi danno 'impressione di essere "vibrazioni" del cuore o di qulche organo adiacente.
Ho fatto vari esami, elettrocardiogrammi vari (negativi), test da sforzo, analisi sangue (OK), RX torace (negativo solo nota di cuore dall'aspetto globoso), gastroscopia (leggero reflusso e HP pilori debellato in un secondo momento, Ecografia adominale (niente da segnalare).
Tra i vari esami sopraelencati ho fatto 2 volte (a distanza di un anno e mezzo) due elettrocardiogrammi da sforzo.
Tra il primo ed il secondo elettrocardiogramma da sforzo ho iniziato a fare nuoto (1h per 3 volte la settimana), smesso di fumare, azzerato il consumo di alcool e ridotto drasticamente i caffe' (da 6-7 a 1-2) e nonostante tutto cio' i dolori al torace e le extrasistoli persiostono.
L'esito del secondo test, al di la' della notata (dal medico che mi ha effettuato l'esame) forma riacquisita (consiglio VIVAMENTE a tutti di smettere di fumare) riporta: test da sforzo massimale negativo per sintomi ed alterazioni tratto ST indicative di ridotta riserva coronarica a carico di lavoro elevato. Regolare trend pressorio, non aritmie. Durante lo sforzo sottslivellamento del tratto ST con caratteristiche ascendenti, senza criteri di positivita' per ridotta riserva coronarica.
Gentilmente vi chiedo:
devo preoccuparmi per l'ultima frase del secondo test da sforzo?
devo prevedere altri esami (cuore o non)?
avete cortesemente indicazioni in merito alla sintomatologia (dolori al torace di modesta intensita' simil fiita con irradiazioni braccio sx della durata di pochi istanti ma che ricoorrono durante tutto il giorno)?
Vi ringrazio del vostro tempo.
Cordiali saluti
Roberto

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Aniello Ascione
24% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2006
Gentile Signore,
in merito alle domande poste,Le rispondo:
1)Il test ergometrico massimale risulta negativo per ischemia miocardica.Il sottolivellamento ascendente del tratto ST all'ECG è da considerarsi non significativo.
2)Non so se è stato consigliato un ECG dinamico secondo Holter delle 24 ore o,meglio ,delle 48 ore:sarebbe utile,anche se non sufficiente,per valutare la presenza o meno di aritmie( ad ex. tachicardia parossistica)che comporterebbero i disturbi da Lei avvertiti.
3)Se il dolore trafittivo avvertito durante il giorno fosse di genesi cardiaca,lo avremmo evidenziato durante lo stress test.Potrebbe trattarsi di una condrite costale.
4)continui a praticare sport.Pratichi un Rx torace in 2P
cordialmente.
Dr.A.Ascione
[#2] dopo  
Utente 277XXX

Iscritto dal 2007
Veramente grazie per le sue precisazioni. Cordialita'.
[#3] dopo  
Dr.ssa Laura Angioni
20% attività
0% attualità
0% socialità
CORMANO (MI)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2006
mi permetto di aggiungere che sarebbe utile anche effettuare un ecocardiogramma perchè escluderebbe cause anatomiche dell'extrasistolia, per il resto concordo in pieno
Saluti
[#4] dopo  
Utente 277XXX

Iscritto dal 2007
Dr.ssa buonasera e grazie per il suo interessamento.
Mi e' stato consigliato di effettuare una Tomoscintigrafia Miocardica da sforzo ed a riposo.
Gentilmente le chiedo se meglio effettuare l'ecocardiogramma da lei suggerito o la tomoscintigrafia consigliatami.
Grazie
Cordialita'.
Roberto
[#5] dopo  
Dr.ssa Laura Angioni
20% attività
0% attualità
0% socialità
CORMANO (MI)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2006
Sono entrambi esami utili, sicuramente l'ecocardiogramma è di più semplice esecuzione e fornisce in breve tempo utili informazioni, programmerei la tomoscintigrafia da sforzo solo in un secondo momento e solo presso una struttura valida possibilmente all'interno di un ospedale che effettui molti di questi esami all'anno, per l'eco è più facile trovare operatori esperti in questa metodica anche presso strutture diverse dagli ospedali
spero di avere dato sufficienti chiarificazioni
Saluti Angioni
[#6] dopo  
Utente 277XXX

Iscritto dal 2007
Ho prenotato tomografia presso ospadele Niguarda. La ringrazio per la sua disponibilita'.
cordialita'
Roberto