Utente 192XXX
in seguito ad una colica e un 'ECOGRAFIA ADDOME COMPLETO mi è stata consigliata una visita urologica.
dopo un urografia potenziata il medico scrive :
-all'esame diretto,ombre renali in sede,di volume e forma normale.
all'esame urografico l'eliminazione iodata avviene in tempo normale ed a buona concentrazione dai due lati;gli elementi escretori calici-pielico di sinistra non presentano alterazioni morfostrutturali da lesioni organiche o funzionali in atto.
gli elementi escretori calici-pielico di destra presentano in ortostasi modica calicopielectasia non evidente in clinostasi per verosimile alterazione da vaso anomalo. Ureteri pervii.vescica normale per forma e contorni.Dopo questo referto il medico mi ha consigliato di fare una scintigrafia. è il caso di farla? e in realta cosa ho?.
AGGIUNGO Risultati dell'esame emocromocitometrico e vari, i valori evidenziati:
globuli rossi 3,69.emoglobina 11,3.ematocrito 34,2.monociti 14,2.neutrofili 47,4. basofili 3,8
sirologia:
azotemia 13.
elettroforesi capillare delle sieroproteine (credo)
alfa 1 : 6,2.alfa 2 : 12,0.
ECOGRAFIA ADDOME COMPLETO:

Diffuso meteorismo.assenza di versamento libero peritonetale
fegato di volume nei limiti della norma ad ecotessitura omogenea ecostruttura regolare senza LOS. vena porta di calibro regolare VV.sovra-epatiche a decorso e calibro regolare.Pancreas nei limiti morfo-volumetrici. milza di volume nei limiti della norma ecotessitura omogenea. aorta addominale a decorso e calibro regolare con conservato profilo parierale. reni in sede.rene dx a margini ondulati volumetricamente nei limiti. ecostruttura cortico-midollare irregolare per evidenza di spots iperecogeni microlitiasici con modica dilatazione delle cavita' calico-pieliche come da idronefrosi di I grado. spessore cortico-parenchimale conservato . rene sx morfo-volumetricamente nei limiti senza evidenza di calcoli o altre LOS nè stasi urinaria. vescica distesa a pareti non ispessite regolari senza evidenza di formazioni aggettanti e infiltranti nè calcoli endovolume
utero in asse in AVF di forma e volume regolare e ecostruttura miometrale omogenea. eco endometrale regolare.
ovaia bilateralmente in sede.ovaio dx di volume lievemente aumentato ( dl= 38mm ) ad ecostruttura regolare.
ovaio sx nei limiti morfovolumetrici ( 30 mm ).
Douglas libero
CONCLUSIONI : idronefrosi a dx in paz con colica renale.

con il vostro aiuto vorrei capirci qualcosa ed in maniera chiara.
è il caso di fare altri accertamenti ?
c'è un nesso tra questo quadro e una notevole tachicardia associata sia a momenti di stress che di calma ?
tutto questo puo' influire con il sonno ?


[#1] dopo  
Dr. Filippo Mangione
28% attività
4% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Difficile dire se si tratti di un "vaso anomalo", o di un calcolo, che determina una modestissima dilatazione monolaterale. Sarebbe stato utile vedere in ecografia un'eventuale mobilità del rene destro.

Mancano i dati di funzione renale (a parte l'azotemia, che è normale) e l'esame delle urine. La scintigrafia non mi sembra un esame indicato visto il sospetto; potrebbe invece essere più utile una TC, eventualmente con mezzo di contrasto per lo studio vascolare.

Saluti