Utente 460XXX
Egregi dottori, sono una ragazza di 30 anni. Vi scrivo in quanto gradirei avere un vostro parere.
Nei mesi di aprile e maggio 2007, si succedono i segenti eventi:
1° settimana - avverto inizialmente un forte mal di collo che poi si trasforma in un fortissimo mal di stesta che perdura per una settimana (accompagnato da dolori agli occhi).
2° settimana: trascorre una settimana in cui non ho sintomi,
3° settimana: forte mal di gola (impossibile deglutire), linfonodi della gola molto ingrossati e febbre fino a 38 gradi. Durante la settimana, una mattina svengo anche e chiamato il medico, che non si pronuncia se si tratti di forma influenzale, mi da un antibiotico per 3 giorni e aspirina per calmare la febbre.
4° settimana: la febbre passa e la situazione migliora.
A fine maggio faccio le analisi e risultano i seguenti dati alterati:
- Colesterolo Totale (metodo enzimatico): 216 mg/dL (valori di rif: 120-200)
- Transam. GOT-AST: 51 U/L (valori di rif: 3-31)
- Transam. GPT-ALT: 77 U/L (valori di rif: 3-31)

Nel mese di settembre 2007, si succedono i seguenti eventi:
1° settimana - avverto un forte mal di testa che scompare per alcune ore assumendo un analgesico
2° settimana: primi giorni senza febbre poi, febbre fino a 38 gradi ma senza altri sintomi
3° settimana: ancora febbre fino a 38 gradi senza altri sintomi. Il dottore mi visita e mi prescrive antibiotico per 3 giorni e Efferalgan per calmare la febbre (che in effetti scompare dopo pochi giorni dalla fine del trattamento), in attesa di fare le analisi, dalle quali risultano i seguenti dati alterati:

- Elettroforesi delle proteine (S)
Albumina - Globulina Totali ALFA-1: 4,8 % (valori di rif: 1,4-4,0%)
Globulina Totali: 3,96 g/dL (valori di rif: 2,10-3,80%)
ALFA-1: 0,40 g/dL (valori di rif: 0,10-0,32%)
GAMMA: 1,82 g/dL (valori di rif: 0,70-1,60%)
- WBC LEUCOCITI (G. BIANCHI): 10.800/mm3 (valori di rif: 4.000-10.000)
Linfociti (formula percentuale): 52% (valori di rif: 10-50%)
Linfociti (formula valori assoluti): 5.616/mm3 (valori di rif: 600-3.700)
Monociti (formula valori assoluti): 1.080/mm3 (valori di rif: 1-900)
- Colesterolo Totale (metodo enzimatico): 177 mg/dL (valori di rif: 120-200) <-ora nella norma
- Transam. GOT-AST: 83 U/L (valori di rif: 3-31)
- Transam. GPT-ALT: 123 U/L (valori di rif: 3-31)
- VES: 44 mm (valori di rif: 2-20)
- Ecografia addomen superiore: risulta la milza un po’ ingrossata

Infine faccio i TEST:
-Antigene Epatite B HBsAg (S): Assente
-Antigene Epatite C HCV (S): Assenti
-Anticorpi Salmonella e Brucelle (Widal-Wright): Negativi
Dopo che il medico ha esaminato le analisi e ha gia dato la diagnosi di Mononucleosi, per conferma faccio il test:
-Anti virus Epstein Barr VCA IgM (S) : Presenti
-Anti virus Epstein Barr VCA IgG (S) : Presenti - Titolo: 40 U/mL


Vorrei porre alla vostra attenzione delle domande:
- I test confermano che si tratta di monucleosi. Cosa indicano, che l’ho avuta in passato e ho formato gli anticorpi? Voglio dire è vero che il test indica che c’è stato il virus ma non indica quando?
- Quando il test è positivo vuol dire che sono guarita? O almeno che non sono più contagiosa? Il medico mi ha detto di non mettere in atto ora nessuna precauzione.
- Quando ero contagiosa? Quando era in incubazione? E in che periodo è in incubazione, è vero 30-50 giorni?
- E’ possibile che i sintomi di aprile e maggio siano stati gia della monoucleosi? Se fosse così, quelli di settembre sono una recidiva è possibile? Inoltre se fosse così è possibile che sia durata tutto questo tempo?
- Le transaminasi alterate già da maggio sono sintomo di mononucleosi o è un caso?

- Oppure l’episodio di settembre è mononucleosi mentre quello di maggio una semplice influenza?

Grazie mille per le vostre risposte
V
[#1] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
La Mononucleosi è recentissima ed è ancora in atto, le transaminasi e gli altri segni sono tipici. Il virus è ubiquitario nell'organismo e rimane molto a lungo nella saliva che quindi è contagiosa. Consideri la malattia guarita quando scompaiono le IGM e compaiono IgG Anti VCA e Anti EBNA. La saliva rimane contagiosa per qualche mese. Stia a riposo assoluto per il rischio di rottura di milza.
Marcello Masala MD