Utente 591XXX
Gentili dottori,

è ormai un anno e mezzo che soffro continuamente di mal di gola e infiammazione dentro le narici e acidità di stomaco.

Inoltre ho accusato in più di un occasione senso di fame d'aria.

Ho effettuato visita pneumologica per una bronchite con asma la scorsa estate e dopo le cure lo specialista ha effettuato spirometria e prick test con esito negativo.

Ho effettuato visita otorinolaringoiatrica con esami del sangue tutti negativi, tampone faringeo negativo, e con un tubicino dal naso a disgnosticato una faringite cronica.

Inoltre ho effettuato visita dal gastroenterologo e cura con aerosol clenil e fluimucil antibiotico, argotone, acqua di sirmione e bentelan e breath test negativo anche se stò facendo da un mese una cura per la esofagite da reflusso con omeprazolo, peridon e gaviscon senza alcun risultato evidente.

I sintomi che continuo a riscontrare sono : bruciore alla gola ed in modo particolare all'interno del naso nella parte più vicina alla gola in particolar modo al mattino appena sveglio, bruciore alla bocca dello stomaco, e a volte anche senso di spossatezza.

I sintomi sono comparsi da quando ho allestito un allevamento di pappagalli ed ho notato che quando entro in allevamento i sintomi si fanno più evidenti.

La mia domanda era se è possibile che questi sintomi che a tutt'oggi non sono riuscito a curare possano essere provocati dalla polvere di cheratina che producono i pappagalli e vorrei sapere come fare per averne la certezza dal momento che i test allergologici effettuati prick test e IGC del sangue sono negativi.

Nel caso così non fosse vorrei sapere come procedere.

La ringrazio anticipatamente della disponibilità.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Penso che sia difficile correlare i Suoi sintomi con i pappagalli. Non esiste una patologia con questi sintomi. Sembra più probabile che i sintomi siano dovuti al reflusso gastroesofageo.
Potrebbe vedere una correlazione se i sintomi passano quando non è a contatto.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 591XXX

Iscritto dal 2008
Buongiorno,

dopo quasi due anni di visite e cure ho scoperto casualmente

le cause della mia malattia erano dovute ad allergia agli psittacidi o meglio ad una qualche polvere prodotta dagli stessi che comunque l''allergologo non è riuscito a disgnosticare tramite il prick test....

....sono felice dopo due anni di aver scoperto la causa....

..in quanto ogni volta che mi allontanavo da casa dove ho questi animali mi passava ogni sintomo....

ora ho spostato i volatili e tutto si è risolto spontaneamente ....

appena rientro in contatto con loro tornano immediatamente i sintomi....

Grazie a tutti
[#3] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
La ringrazio per l'informazione perchè effettivamente ha ragione che esiste questa forma. E' molto rara però chi ne è esposto può avere questi sintomi.
Ho imparato qualcosa di importante.
Cordiali saluti