Utente 192XXX
Buongiorno, da qualche mese sul glande sono apparse delle macchie biancastre, prima poco visibili,ora un po' più marcate. Nel corso di questi mesi ho notato un inspessimento della pelle ed una maggiore difficoltà nello "scappellamento". Non ho particolari dolori se non un fastidio. Preoccupato sono andato da un andrologo che mi ha diagnosticato, solo dopo una semplice visita a vista, il lichen sclerosus.
Il suo consiglio è stato quello di operare. Mi ha fornito una crema "Clobesol" da mettere in locale e che avrebbe ammorbidito la parte prima dell'intervento.
Mi chiedo, visto che leggo spesso che si può curare attraverso farmaci, quale altra strada potrei seguire.
Ho letto di eventuali esami istologici o di cure a base di creme cortisoniche e vitamine. (domanda 1) Che tipo di cura potrei seguire?
Sono di Roma, 38 anni, fondamentalmente in buona salute e magari se qualcuno sa a chi posso rivolgermi. Insomma una persona competente nella materia del lichen sclerosus e che non sia troppo frettoloso e superficiale nelle risposte. (domanda 2) Magari un professionista appoggiato ad una struttura ospedaliera convenzionata.
Grazie in anticipo a chi vorrà rispondermi

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
di qua non potendo vedere non possiamo che condividere quanto detto dal collega. SAlla sapienza dip. Urologia ulrico bracci sono ok.