Utente 803XXX
Salve,
ho 36 anni e qualche anno fa in occasione di una visita specialistica cardiologica mi è stato detto che ho il cuore come quello di un bambino, nel senso che ho ancora un difetto benigno che di solito cambia durante la crescita, ovvero il rallentare e accellerare del battito durante le fasi della respirazione (rallenta quando inspiro e accellera quando espira, o viceversa, non ricordo).
Vorrei sapere come si chiama in medicina tale difetto e se effettivamente è benigno, perchè talvolta capita che proprio quando prendo fiato profondamente(inspiro), soprattutto in occasione di camminate a passo svelto, mi prenda qualche extrasistole. Tempo fa avevo fatto indagini approfondite su tali extrasistole, alla fine delle quali è emerso che sono di origine neurovegetativa e che non c'è da preoccuparsi. Però sono passati diversi anni.
Vorrei sapere anche se questo "difetto" necessita di attenzioni, cure particolari o altro.
Grazie in anticipo per le vostre risposte

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Russo
36% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,

il "difetto" a cui fa riferimento prende il nome di aritmia sinusale respiratoria ed è una condizione essenzialmente benigna.

Solo nel caso in cui l'aritmia sinusale fosse indipendente dalle fasi del respiro potrebbe essere espressione di una sottostante patologia a carico del sistema di formazione dell'impulso elettrico.

Un monitoraggio ECG Holter 24h, qualora non l'abbia ancora effettuato, ci permetterà di studiare il suo ritmo cardiaco ed escludere variazioni patologiche.

Cordiali Saluti