Utente 942XXX
Gentili dottori,
spero mi vogliate aiutare con i vostri preziosi consigli e pareri perché sono molto preoccupata.
Spiegherò tutto dall’inizio.
Ero in viaggio di nozze, quando, il 16 dicembre scorso, facendo la doccia, mi sono accorta di un linfonodo piuttosto grosso nella parte superiore dell’inguine sinistro. Mi sono allarmata, ma ho dato la colpa al viaggio in aereo e alle lunghe camminate. Saltuariamente avvertivo anche un fastidio-leggero dolore nella zona pelvica e inguinale sinistra. Piano piano quel linfonodo si è sgonfiato. L’ultima settimana del viaggio è stata ad Antigua, dove, sia io che mio marito, siamo stati ripetutamente punti da insettini fastidiosi. Una volta rientrata a casa, dopo una settimana, mi è venuta la febbre con dolori ossei, senza nessun altro sintomo se non una lievissima tracheite. Sono stata a casa dal lavoro una settimana, prendendo tachipirina. I puntini prodotti dagli insettini hanno continuato a farmi prurito in modo intermittente.
Da allora le cose non sono più migliorate. Ho preso anche antibiotico amoxicillina+acido clav. Senza risultati.
Vi illustro gli attuali sintomi.
- I linfonodi sono vari e si avvertono al tatto, ora sia nella parte destra che nella parte sx (e io continuo a toccarli);
- I dolori e il senso di pesantezza nella zona tra inguine pube e addome sono più insistenti e fastidiosi, ultimamente si irradiano anche nella parte bassissima della schiena a sx (si fanno più acuti quando mi alzo da seduta o quando mi tiro su dopo essermi chinata);
- Ogni pomeriggio, dalle 15, sale la temperatura: arriva al massimo fino a 37,5. Poi generalmente scende dopo cena.
- Quei puntini ogni tanto tornano a farmi un prurito insopportabile. Non so più se sono quelli prodotti dagli insettini, mi pare ce ne siano di nuovi. Quando li gratto, lasciano come un buchettino di sangue nel centro.
- Negli ultimi giorni, la mattina mi sveglio sudata (è vero però che in questi ultimi giorni fa un po’ più caldo)
Il medico mi ha prescritto esami del sangue, che ho fatto, con questi risultati:
PROTEINE 73,7 – ALBUMINA 46,1 – ALFA1 3,3 – ALFA2 7,7 – BETA 6,5 – GAMMA 10,0 – TOXO IgG <1 – TOXO IgM negativo – EBV NA IgG 600 – EBV VCA igG 750 – EBV VCA igM 10 – VES 1 – ERITROCITI 4,79 – EMOGLOBINA 146,0 – EMATOCRITO 0,44 - MCV 91,7 – MCH 30,5 – RDW CV 13,2 – PIASTRINE 186 – LEUCOCITI 5,60 – NEUTROFILI 2,9 – LINFOCITI 2,1 – MONOCITI 0,50 – EOSINOFILI 0,10 – BASOFILI 0,00 – FIBRINOGENO 3,64 – S ANTI STREPTOLISINA O 101 – PROTEINA REATTIVA 0,6
Sono stata a far vedere gli esami dal sostituto e anche dal mio medico: il primo mi ha preoccupata perché mi ha detto che devo eseguire urgentissima un eco pelvica e una biopsia dei linfonodi, mentre il mio medico mi ha prescritto l’eco e mi ha ordinato una visita da un ematologo che farò domani.
Vorrei avere un vostro parere, però, riguardo i risultati delle analisi e i miei sintomi. Io mi vedo già spacciata, perché da quello che ho potuto capire dagli esami si evince che non ho infezioni, quella dell’EBV è una cosa vecchia e sicuramente già risolta (?). Dunque non può che essere qualcosa di molto serio.
Spero che mi vogliate rispondere, dando il vostro parere sulla situazione.
Grazie infinite.

[#1] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
non pensiamo subito a qualcosa di serio, naturalmente. Buona regola è non preoccuparsi pensando patologie serie, ma sottoporsi a dei controlli. L'unico dato che si evince, è la positività (IgG) all'E.B., "pregressa" visti i valori delle IgM.
L'emocromo e gli indici di flogosi sono nella norma ( quelli eseguiti da lei).Si può avere una linfoadenopatia diffusa per diversi motivi, uno di questi può essere dovuto ad un fenomeno disreattivo ( immuno-allergico) alle punture di insetto,infettivo non di origine batterica ecc.
Difficile dirlo, ovviamente.
Un'ecografia è meglio farla, così anche altri esami del sangue.
Le invio cordiali saluti e rimango a sua disposizione.
[#2] dopo  
Utente 942XXX

Iscritto dal 2008
Grazie della risposta, gentile Dottore.
Purtroppo sono davvero molto preoccupata. Domani avrò visita da ematologo e un appuntamento al reparto malattie tropicali. Dopodomani, poi, ho già prenotata un'ecografia.
Lei pensa che possano i miei sintomi essere degli strascichi dell'ebv? Voglio dire, potrebbe l'ebv essere insorto a dicembre, quando, per la prima volta, mi sono accorta del linfonodo ingrossato? E ancora, non potrebbero i linfonodi essere una reazione ad una situazione di stress? Od essere legati ad una infiammazione tipo pubalgia?
In ogni caso domani vedremo cosa mi diranno ai controlli. Le farò sapere.
La ringrazio ancora e La saluto cordialmente.
[#3] dopo  
Utente 942XXX

Iscritto dal 2008
Gentile dottore,
ho effettuato la visita dall'ematologo. Per quanto riguarda la febbricola dice di buttare il termometro, di non provarla più.
Dalla visita è emerso che gli unici linfonodi presenti sono quelli inguinali, ma la diagnosi è stata :
Ottime condizioni generali; micropoliadenia inguinale bilaterale.
Dice che sono linfonodi che tutti hanno e che a me si avvertono perchè sono molto magra.
In ogni caso dice, per completare il quadro, di fare eco addome completo con eco dei linfonodi e di fare LDH e B2 micopol... (non riesco a leggere).
Mi ha comunque molto tranquillizzata :)
Vi ringrazio ancora per la disponibilità.
Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
stia traqnuilla allora,esegua i controlli suggeriti dal medico: ecografia, beta 2 microglobulina ecc.
Le invio cordiali saluti e rimango a sua disposizione per eventuali altri chiarimenti.
[#5] dopo  
Utente 942XXX

Iscritto dal 2008
Gentile dott. Oreste,
ho eseguito ecografia. La dottoressa ecografa ha detto che non sono nemmeno da guardare, perchè dice che sono linfonodi normali che hanno tutti e menomale che ci sono...anche lei dice che si avvertono perchè sono molto magra. Anche dall'ecografia completa dell'addome non è risultato nulla di anomalo. Sostiene anche che non dovrei fare nessun altro controllo, comunque ormai le analisi del sangue ( ldh e beta due) vado a farmele ordinare e le faccio.
Solo che io non riesco a non toccarmi, e ogni volta che li sento fatico a non preoccuparmi :(
La ringrazio ancora per la sua gentile disponibilità.
I miei migliori saluti
[#6] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
per una sua tranquillità e non perchè siano veramente necessarie, esegua le analisi consigliate dal medico. Stia tranquilla, è peggio se continua a toccarsi e poi stanno là senza arrecare alcun danno, anzi..
Viva serenamente la sua vita.

Le invio i miei più cordiali saluti e rimango a sua disposizione.
[#7] dopo  
Utente 942XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio, Dottore.
Io continuo ad essere molto preoccupata. Tra due giorni avrò il risultato delle analisi del sangue. Ho chiesto, nel frattempo, un parere sulla visita ematologica e l'ecografia che ho fatto, anche ai suoi colleghi ematologi.
Sono veramente in ansia, non mi capacito della presenza di queste "palline", dal momento che non le avevo mai sentite prima. E Le assicuro che si avvertono sfiorando appena.

La ringrazio ancora molto per la Sua pazienza e disponibilità.

Cari saluti.
[#8] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Si tranquillizzi, ha avuto modo di sottoporsi a visite ed ecografie.A prescindere magari dalla magrezza( può far sembrare più evidenti linfonodi che magari già lo erano), molte persone hanno dei linfonodi più evidenti, ma senz'alcun significato patologico.
Le consiglio, per quanto possibile, un'alimentazione più equilibrata e corretta sia per l'età,sia per la sua attività quotidiana. Fa bene a consultare i colleghi,ma cerchi di tranquillizzarsi quando le dicono che non vi sono elementi di cui preoccuparsi.Talvolta si cercano cause "esterne" a nostre problematiche "interne" evitando magari di cambiar stile di vita. Attendiamo con calma l'esito delle analisi.
Attendo sue nuove e rimango a sua disposizione.

Cordialmente.