Utente 193XXX
Salve, sono un ragazzo di 20 anni.
Credo di avere una fimosi di 3° tipo (se così si chiama): infatti nel mio caso è possibile l’esposizione completa del glande (in stato flaccido e in erezione), senza dolore o fastidi eccessivi, ma in erezione è un po' difficile coprirlo e scoprirlo (manovre di retrazione-riduzione “a scatto”).
Cioè in pratica in erezione mi risulta un po' difficile scoprire il glande a secco, mentre sotto l'acqua non ci sono problemi. Tuttavia quando la pelle del prepuzio, e in particolare l'anello piu stretto, supera il bordo del glande, tende a incastrarsi li sotto, e per ricoprire in glande devo fare come una leggera pressione con le dita sulla pelle per "scastrarlo". Non so se mi sono spiegato bene.
Vorrei sapere due cose, per favore:
1. Come si chiama questo tipo di problema? Ha un nome preciso?
2. Cosa si puo fare per risolvere il problema? Esiste un intervento che preveda un taglietto sul prepuzio per allargarlo definitivamente?
Vi ringrazio anticipatamente per aver letto e per le risposte, mi scuso se mi sono dilungato ma era per essere il più chiaro possibile.
Aggiungo inoltre che vorrei andare al più presto a fare una visita andrologica.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ernesto Fina
28% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
Questa condizione si chiama semplicemente fimosi cioè uno stato in cui il prepuzio,cioè la parte finale della cute del pene,non consente una agevole passaggio del glande sia in flaccidità che in erezione.Nel suo caso,il prepuzio sembra leggermente fimotico in quanto,probabilmente,ha perso elsticità a causa di un pregresso fatto infiammatorio,anche clinicamente poco rilevante.Se questa condizione le crea disagio,si può correggere il difetto o con una circoncisione tradizionale,rimuovendo tutto l'anello di pelle anelastica,o facendo una correzione di minima con una plastica di allargamento del prepuzio.Sarà il suo andrologo a valutare la situazione e a consigliarle l'intervento più appropriato.