Utente 193XXX
Salve,
Ho sempre avuto problemi ai denti fin da piccolo,piccole carie piu' che altro dovute all'abitudine di mia nonna di convincermi a bere usano acqua e zucchero,complice la scarsa igiene di qualsiasi bimbo ovviamente ho i denti marci e li ho sempre avuti.
All'eta' di 10 anni circa in occasione di una visita dal dentista mi è stata diagnosticata una 3 classe (credo si chiami cosi' la chiusura dei denti al contrario cioe' i superiori dietro gli inferiori).Da li' è iniziato il mio calvario con apparecchio mobile sopra e sotto per 2 anni per poi passare al fisso che ho portato per ben 6 anni.Dopo anni di controlli mensili di routine e di promesse che il tutto si sarebbe risolto di li' a poco (devo ammettere con enorme ignoranza da parte mia e dei miei genitori) il mio dentista un giorno mi fa giusto per controllo una radiografia ed esordisce dicendo che non ho quasi piu' radici nei molari e premolari ( l'ha chiamata rizolisi) e che avremmo dovuto subito interrompere la terapia ortodontica.Il consiglio immediato è stato quello di rivolgerci immediatamente ad un chirurgo maxillo facciale per risolvere il problema con un intervento.
La mia situazione attuale credo sia strana perche' non trovo nessun ortodonzista che voglio trattarmi dato che rischio di perdere tutti i denti tornando all'apparecchio fisso e d'altro canto non esiste altra soluzione per la preparazione ad un intervento maxillo-facciale.
Le soluzioni che mi sono state proposte da 2 chirurghi che ho interpellato sono assolutamente divergenti.
Il primo mi ha semplicemente detto di ripresentarmi appena finito il trattamento da lui descritto in una letterina al mio ortodonzista e che per lui non c'era nessun problema per l'intervento.
Il secondo mi ha detto che era assolutamente sconsigliato attuare una preparazione ortodontica all'intervento e che forse l'unica soluzione è quella di applicare due protesi ( credo li abbia chiamati circolari) ed operare appena dopo l'applicazione di tali protesi.
Fra le due ho scelto la via meno dolorosa e piu' codarda
quella di rimanere immobile nella speranza che i problemi non si presentino anche se purtroppo ne dubito molto.
Cerco semplicemente un consulto da parte di qualcuno che con la razionalita' di un genitore mi consigli sul da farsi e mi possa indirizzare su qualcuno che abbia veramente il lampo di genio che mi serve.

Grazie di cuore per l'attenzione prestata.
[#1] dopo  
Dr. Dario Spinelli
36% attività
20% attualità
16% socialità
SANTERAMO IN COLLE (BA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Data la situazione credo sia consigliabile non fare nulla: lapreparazione ortodontica (necessaria per la chirurgia maxillo-facciale) potrebbe essere fatale per i suoi denti in presenza di rizolisi grave.
[#2] dopo  
Utente 193XXX

Iscritto dal 2011
Grazie della risposta celere..
ne approfitto per chiedere a cosa andro' incontro piu' in la'? non pretendo ovviamente che lei sia un veggente ma che tipo di problemi ci sono di solito con tali patologie e che eventuali soluzioni?
Data la situazione attuale non potrei nemmeno ripristinare i denti che mi cadranno perche' non in posizione corretta.
Giusto?
[#3] dopo  
Dr. Dario Spinelli
36% attività
20% attualità
16% socialità
SANTERAMO IN COLLE (BA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Onestamente una previsione senza visita e radiografie è impossibile. La sosotituzione è comunque possibile anche in preseza di malocclusione
[#4] dopo  
Dr.ssa Laura Anna Melone
24% attività
0% attualità
12% socialità
ALPIGNANO (TO)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Gentile paziente, purtroppo per darle le risposte che vuole sarebbe necessario effettuare una visita completa. Le terze classi in età adulta si correggono solo ed esclusivamente con la chirurgia ortognatodontica (ovvero chirurgia affiancata dall'ortodonzia) o, nei casi di terze classi compensabili anche solo con l'ortodonzia o la protesi. Mi dispiace non poterle dire di più...
Cordiali Saluti
[#5] dopo  
Dr. Luciano Cosma
32% attività
0% attualità
12% socialità
AVETRANA (TA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
gentile utente, la presenza di rizolisi è una controindicazione assoluta all'ortodonzia, per cui le sconsiglio vivamente di sottoporsi ad un altro trattamento ortodontico anche se prechirurgico. In ogni modo non c'è altra via di risolvere la sua malocclusione se non con la chirurgia. Potrebbe però pianificare un trattamento protesico postchirurgico. Ne parli con il chirurgo.
dr. cosma
[#6] dopo  
Utente 193XXX

Iscritto dal 2011
Vi ringrazio tanto per le risposte e mi scuso per la mancata dimostrazione di presenza ma mi sono accorto solo adesso che la mia casella e-mail filtrava tutte le notifiche come posta indesiderata,quindi mi sono accorto solo adesso delle vostre risposte.

Sono in un circolo vizioso.
Non posso sottopormi all'intervento chirurgico senza trattamento ortodontico e non posso fare nessun trattamento ortodontico perche' comprometterei ancora di piu' la situazione.
Ci sono speranze (domanda da ignorantone speranzoso) che si scopra un altro metodo di operazione chirurgica che non presupponga un preventivo trattamento ortodontico?
L'unica soluzione sembrerebbe quella di prepararmi ugualmente all'intervento rischiando di perdere qualche dente e poi andarli a sostituire con delle protesi (sperando di non perderli tutti.)
Scusate il modo di scrivere un po' scherzoso ma è l'unico modo che ho per sdrammatizzare,ho la volonta' di risolvere il problema,le possibilita' dal punto di vista medico ci sono ma lo stesso non si riesce a trovare una soluzione,tra l'altro dulcis in fundo mi ritrovo con la rizolisi a causa di un trattamento ordotontico errato (vanno per fare del bene e ti fanno sprofondare).
Se ho sbagliato qualcosa nei miei ragionamenti ditemelo pure.
COlgo l'occasione per ringraziarvi ed attendo prodigi nel campo medico che mi portino ad una soluzione...Ho qualche speranza?!?!?
Saluti