Utente 193XXX
Salve, avrei un quesito a cui non sono riuscito a dar risposta in 37 anni di vita. Dopo varie ricerche in rete finalmente ho dato un nome alla pelle che ho nel lato interno dell'occhio, credo si chiami Epicanto Mediale ed è decisamente marcato. Quando ero piccolo, forse a causa di una scarsa conoscienza, i medici dissero a mia madre che avrebbe potuto crescere e sovrastare l'occhio (con necessità di intervento) oppure rimanere tale. Ma la domanda non è direttamente relativa a codesta plica bensì alla facoltà che ho di sfocare la vista, la quale per altro è perfetta. Mi spiego meglio, sin da piccolo ho scoperto di poter sfocare tutto il visibile purché posto ad una certa distanza, cosa che mi è tornata utile a scuola ed in altre situazioni della vita in cui mi trovavo in imbarazzo a causa di una notevole timidezza. Ora vorrei scoprire da cosa è dovuta questa "capacità", se può comportare problemi o future patologie. Infine vorrei capire perché il mio epicanto mediale non si è ritirato co oggi ci si aspetterebbe.

Confidando in una risposta e scusandomi per l'eccessiva lunghezza della missiva, vi ringrazio in anticipo.

Andrea.
[#1] dopo  
Dr. Diego Micochero
32% attività
8% attualità
20% socialità
CORTINA D'AMPEZZO (BL)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2006
L'epicanto spesso non evolve poichè trattandosi di una piega cutanea alla fine dell'età dello sviluppo si stabilizza.
La capacità di " sfocare " volontariamente le immagini è frequente, e consiste nell'intervenire volontariamente sulla funzionalità del muscolo ciliare.
Non porta nessun problema, ed è una facoltà che perderà progressivamente dopo i 40 anni con il procedere della presbiopia.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 193XXX

Iscritto dal 2011
Grazie infinite per la pronta ed esaustiva risposta. Ottimo sito di un'utilità straordinaria, complimenti...

Andrea.