Utente 193XXX
Sono in lista d'attesa per un intervento di decompressione del nervo ulnare al gomito sx, per disturbi che durano da tre mesi. Da qualche giorno accuso sintomi simili a quelli alla mano sx (formicolio, bruciore e dolore alle ultime due dita e alla porzione di palmo sotto di esse) anche alla mano dx.

NOn ho avuto traumi di nessun tipo a nessuno dei due gomiti (in generale, a nessuna parte delle braccia)
Praticavo nuoto due/tre volte a settimana, ma dalla comparsa dei sintomi ho praticamente sospeso ogni attività.
Una elettromiografia, fatta due mesi e mezzo fa al sinistro, identifica una sofferenza del nervo al canale cubitale

Sono ormai convinto che la causa sia lo stress sul lavoro (sono un programmatore e lavoro 40 ore a settimana con tastiera e mouse), che mi ha portato a tenere una postura in appoggio sugli avambracci che ha gradualmente infiammato il nervo: lo ipotizzo per la comparsa degli stessi sintomi del sx anche al dx

Nessuno mi ha proposto una terapia antiinfiammatoria, ed è una mia ipotesi che il problema derivi dalla postura.

Forse l'intervento è prematuro?
Potrebbe avere senso la terapia antiinfiammatoria, magari associata con qualche giorno di assoluto riposo per superare la fase acuta?

Incomicio a dubitare della soluzione proposta (l'intervento), ma vorrei anche un secondo parere.
Che cosa mi consigliate? Se necessitano altri dettagli, chiedetemi pure.

Grazie per qualsiasi parere mi darete.
[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

se l'elettromiografia rileva una compressione del nervo ulnare al gomito, evidentemente il problema non è in fase iniziale, sennò verrebbe negativa.

Gli antiinfiammatori sono inutili sia nella terapia che nella prevenzione di tale patologia.

Credo che le convenga effettuare l'intervento.

Cordiali saluti.