Utente 806XXX
Salve dottori. Scrivo per parlarmi della mia attuale situazione.
Sono preoccuparto per malattie serie e sonoCi anche ipocondriaco, premetto.
Circa un mese e mezzo fa ho avuto un rapporto a rischio (seppur con una persona fidata) e so già che devo fare degli esami per rassicurarmi.
Comunque da circa una quindicina di giorni avverto un leggero bruciore, più che bruciore è un fastidio, lo avverto sporadicamente ogni giorno dura massimo 10 minuti, e lo avverto frequentemente dopo aver defecato, ora non so se è un caso o meno. Il mio rapporto a rischio è stato da passivo e non ho mai avuto rapporti attivi a rischio. Quindi mi chiedevo una possibile infezione rettale può colpire il glande?
Oltre a questo io mi sono accorto di avere un linfonodo ingrossato a destra del collo, e non vorrei fosse sintimo hiv. Giusto ieri però sono andato dal medico curante, mi ha controllato la gola e non ha trovato nulla da segnalare. E' possibile che non dia la giusta importanza a questa ghiandola solo perchè "nata" da poco? Oppure si riconoscerebbe un linfonodo per così dire serio?
per il glande mi ha prescritto fitoderm per l'igiene e devo tornarci tra una settimana.
Aspetto le vostre risposte grazie
[#1] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
I sintomi che descrive sono poco collimabili fra loro.

Un fastidio rettale o perineale dopo la defecazione può essere associato a tante e dissimilinsituazione: da pacchetti emorroidali a ragadi a prostatiti e altro ancora.

Un odore sgradevole degli organi genitali può essere associabile anche a talune infezioni (dalla gardnerella alla candida)

Se i sintomi persistono si faccia valutare dallo specialista (per le MST e' il venereologo)
[#2] dopo  
Utente 806XXX

Iscritto dal 2008
Grazie ok. COmunque ho sbagliato a scrivere non fitoderm ma fisioderm.

Avverto ancora un leggero fastidio ma da ieri non ho più cattivo odore e secrezioni strambe. Se fosse un infezione venerea i sintomi persisterebbero giusto?
[#3] dopo  
Utente 806XXX

Iscritto dal 2008
Un'altra domanda. Qualora avessi un infezione sessuale al pene significherebbe che l'ho presa attraverso un rapporto in cui è coinvolto il pene giusto? In un rapporto passivo di tipo anale potrei prendermi un'infezione che riguarda il pene?
[#4] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2010
Si perché in genere in un rapporto omosessuale come eterosessuale bisogna considerare ogni tipo di contatto - preliminari compresi.