Utente 170XXX
Gentile dottore,
ho 53 anni e da moltissimi anni soffro di tachicardie che si manifestano periodicamente.Questo e' uno di quelli e non e' piacevole, anzi con l'arrivo della menopausa mi fa sempre piu' paura.Di notte mi sveglio con le vampate di calore e sento forte il cuore che accellera i battiti accompagnato da una tensione alle gambe, da quando si e' fermato il ciclo. Il ginecologo non mi ha dato particolari spiegazioni comunque. L'ecocardio del 2008 rileva un prolasso della mitrale e lieve reflusso, cosa che nella mia famiglia si e' ripetuta e che ho trasmesso anche a mio figlio. Sembro pero' essere l'unica con questi sintomi. A volte sento il cuore a mille ed altre mancano i battiti, e questo mi spaventa. A letto la sera appoggiando la testa sul cuscino, sento le pulsazioni fortissime e mi chiedo se e' normale sentire il nostro cuore! L'holter di qualche anno fa risultava normale ma probabilmente in quei giorni stavo bene, non manifestandosi regolarmente la cosa.Non ho mai fatto una visita cardiologica ma solo ecocardio e nemmeno mi e'stata mai consigliata.Volevo capire che cosa posso fare e se c'e' qualche rimedio. Di solito prendo il biancospino per dormire un po' meglio e nient'altro e momentaneamente trovo beneficio.La ringrazio per la risposta anticipatamente. Cordialmente Caterina

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile Sig. Caterina,
la cosa più probabile è che le sue palpitazioni siano legate a disturbi di natura ansiogena più che cardiaca, comunque in casi come il suo, la procedura prevede esami del sangue, con valutazione dell'emocromo, della sideremia e della funzionalità tiroidea, mentre a livello cardiaco è utile un Holter ECG 24h ed eventualmente un test da sforzo. Ne parli ovviamente anche al curante.
Saluti