Utente 193XXX
Soffro di fibrillazione atriale da circa 3 anni, e da tale data sono in cura con Coumadin, ed ho utilizzato alternativamente su consiglio di vari specialisti: Seloken, Rytmonorm ed Amiodar.
A seguito di scintigrafia tiroidea, sono stati rilevati: un nodulo caldo sulla base del lobo sinistro, presenza di area di netta ipocaptazione in corrispondenza del terzo medio del lobo sinistro, ridotta captazione a livello del lobo destro.
L'agoaspirato effettuato sul lobo sinistro riporta assenza di cellule neoplastiche ed altri elementi significativi.
I valori ematici relativi alla tiroide sono:
ft3 1,76
ft4 1,38
tsh 0,09 (in calo rispetto a 0,6 di ottobre 2010)

Un ultimo medico interpellato, mi diceva che forse il problema della fibrillazione atriale potrebbe essere legato strettamente al malfunzionamento della tiroide, e consigliava di prendere Tapazole ipotizzando addirittura la possibile scomparsa della fibrillazione in pochi giorni. Vorrei avere un Vostro parere su questo punto.
Attualmente prendo Rytmonorm perchè mi é stato consigliato di evitare il Seloken per l'asma allergico di cui soffro.
Vorrei avere un Vostro parere sul Dromedarone come alternativa al Rytmonorm.
Mi piacerebbe inoltre sapere se ci sono notizie riguardo il Dabigatran per il trattamento della FA. Ringrazio per l'attenzione ed attendo fiduciosa un Vostro riscontro.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Andiamo con ordine:
1- e' possibile che la sua disfunzione tiroidea abbia una notevole influenza sul mantenimento della sua f.a. (mi mancano pero' i valori di riferimento per il fT3 e fT4 di quel laboratorio (hanno scale diverse a seconda dei centri)
2 - il Rytmonorm (propafenone ) e' un ottimo farmaco per la prevenzione di recidive, ma non mi e' chiaro se lei adesso sia inritmo sinusale e soffra solo di parossismi di f.a. (nel primo caso non ha senso assumere il propafenone)
3 - il dronedarone e' recentemente stato introdotto in Italia ed io l'ho gia' impiegato in 5 pazienti con buoni risukltati, anche se recentemente sono stati segnalati effetti collaterali epatici, ancora da valutare.
4- il dabigatran e' gia' in Italia, per uso solo ospedaliero e non ancora con l'indicazione di profilassi anti tromboembolica nella f.a., ma penso che sia question solo di qualche mese.
Cordialita'
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 193XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio per la celere risposta, i valori sono:
ft3 1,76 (1,68 - 3,54)
ft4 1,38 (0,71 - 1,85)
tsh 0,09 (0,47-5,01)

La fibrillazione atriale é sempre presente.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Se la f.a. È persistente non ha alcun senso proseguire ne con Rytmonorm, ne con Almarytm, ne con cordarone.
In questi casi, olt al trattamento anticoagulante, ci si limita a controllare la frequenza con farmaci tipo verapamile, diltiazem o la vecchia digitale.
Cordialità
Cecchini
[#4] dopo  
Utente 193XXX

Iscritto dal 2011
Farmaci anche tipo Seloken? In effetti mi ero meravigliato del passaggio da seloken a rytmonorm...giustificato con il discorso dell'asma allergico, mi consiglia di eseguire terapia con Tapazole? Grazie.
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
NOn vedo lindicazione al Tapazole (non ha un ipertiroidismo a giudicare dagli esami che mi ha inviato) ma ovviamente senta l'endocrinologo. Dal punto di vista cardiologico, se il propafenone e l'almarytm non hanno alcun senso ed il beta bloccante (Seloken) ha una controindicazion all'asma , conviene come le ho detto impiegare calcio antagonisti (verapamile o diltiazem) o la buona vecchia digitale. Ne parli col suo medico. Resta il fatto che il Rytmonorm e' assolutamente inutile nel suo caso.
Cordialita'
cecchini
[#6] dopo  
Utente 193XXX

Iscritto dal 2011
Scusi ancora dottore, per vecchia digitale intende il pacemaker? Cosa ne pensa dell'intervento di cardioversione? Grazie.
[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
No la digitale e' un farmaco che si assume in cpr. Per cio' che concerne la cardioversione questa puo' avere risultati positivi a seconda mdelle dimensioni dell'atrio di sinistra, del volume del ventricolo di sinistra ed altri parametri calcolabili all'ìecocardiografia. Se l'atrio sinistro e' particolarmente ingrandito, la funzione ventricolare non fosse perfetta, il rischio e' ottenere un ritmo sinusale per qualche tempo per poi ritornare in f.a.
Paradossalmente il rischiio embolico e' maggiore tra i pazienti che "vanno e vengono " sdalla f.a. rispetto a colro i quali sono in f.a. stabile. MA di queste cose sicuramente le parleranno i suoi cardiologi di fisucia. Buona serata
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#8] dopo  
Utente 193XXX

Iscritto dal 2011
Grazie mille per le informazioni fornite.