Utente 162XXX
gentilissimi dottori,

vorrei cortesemente chiedere un vostro parere seppur telematico su un problema che ho da
circa due/tre settimane..

ho la percezione e la sicurezza,
che il mio pene non stia bene...
comprenderete poi che certe cose al giorno d'oggi non possono essere tralasciate

sento spessissimo durante il giorno come un "dolore" costante all'interno dell'asta del pene..
come una pulsazione...piccole fitte...una sensazione simile di quando si sta per avere una erezione,
ma senza l'erezione,nel senso che non puoi non farci caso ed è una sensazione evidente...

non coinvolgendo un punto esatto,
non so ogni volta individuarlo se non in una sorta di sensazione di fastidio generale zona asta...
e viene voglia quasi di stringere con fermezza l'asta per bloccare quella sensazione..

mi rendo conto dottori,
che è molto difficile da descrivere poichè non si tratta di un qualcosa che mi sia capitata prima o di facile diagnosi..
non so se possa essere utile sapere che mi stanno curando dei condilomi con azoto liquido ogni venti giorni...
e che non ho una intensa attività sessuale attualmente...


mi trovo fuori casa per lavoro,
ed in pronto soccorso di questa città,ieri,l'andrologo di turno mi ha frettolosamente liquidato con un
freddo..."tranquillo passerà...."niente di grave..ma lo premetto,non aveva nessuna voglia di lavorare...

a volte rimango ancora sbalordito da certe visite e certi medici che preferisco non commentare in questa sede

comprendo perfettamente ci troviamo di fronte ad un computer,
e la diagnosi risulta altresì impossibile...

quello che infatti vi voglio chiedere,

in base alla vostra esperienza,
è cosa possa riuguardare,
poichè prima di tornare nella mia città e prendere una visita volevo capire,
da chi prenderla!evitando inutili visite da persone che non farebbero che confondermi o farmi perdere tempo

volevo quindi eventualmente capire se si possa trattare di infezioni veneree,
un problema di prostata o non so di uretra...

eventualmente volevo invece avvantaggiarmi
con delle analisi o dei test (poi da rendere piu agevole una qualsiasi diagnosi da parte di una persona competente...)ma non so quali ed a chi poter chiedere se non alla vostra gentile disponibilità..

un cordiale saluto a tutti voi

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Da qui non può escludere nulla dalla uretrite ad altre forme algiche.

Utile la visita specialistica che può essere corredata da esami specifici e strumentali da riprodurre con fiducia.

Cordialità

[#2] dopo  
Utente 162XXX

Iscritto dal 2010
sempre gentilissimo e disponibile dottore..

ma quale visita nello specifico?
c'è un ordine preciso non sapendo individuare quale sia il problema?
venereologo..urologo..andrologo....

grazie ancora