Utente 154XXX
Buongiorno a tutti i medici del sito e buon lavoro, volevo chiederVi se possibile,
quali sono gli esami del sangue più indicati per un controllo generale , sono un ragazzo di 33 anni che presenta alcuni problemi di pallore cutaneo con a volte sensazione di sudore freddo, fatica a concentrarsi, alcuni episodi di crampi notturni, insonnia (diciamo più che insonnia mi sveglio molte volte la notte anche con dei brividi), astenia costante con debolezza muscolare generale. Considerate inoltre come potete leggere dagli altri post che ho un problema ancora da risolvere al fianco destro diciamo in fossa iliaca destra come una sensazione di pesantezza costante mai dolore forte ma sempre costante e piuttosto fastidioso, idelamente mi è stato detto che può essere una punta di ernia ma mai apprezzata alla visita, ne appendicite, ne altro al limite un pò di colon ascendente dolente al tatto.

Vorrei degli esami del sangue oltre che per i problemi sopraindicati anche per vedere se intestino,colon lavorano correttamente, non vorrei che tali sintomi dipendessero da un intestino che non lavora bene, nonostante il mio dubbio di corpo vado bene e piuttosto regolare. Vi chiedo un consulto a Voi solo perchè il mio medico di base non è presente in ambulatorio e non lo sarà fino ai primi di marzo, quindi credo che chiedere a voi per via telematica ma immediata sia meglio che farsi una fila di tre ore in ambulatorio e parlare con l'ennesimo sconosciuto. (dico ennesimo perchè la mia dottoressa soventemente non è presente in ambulatorio e non la sostituisce mai lo stesso medico ma chi capita di volta in volta) Vi ringrazio molto della Vs. sicura risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Lei fa un errore metodologico se pensa che basta raccontare i disturbi da Lei rilevati per poter suggerire gli esami per un approfondimento.
Occorre la visita per interpretare il significato degli stessi (sede, irrdiazioni, intensità ecc.)
D'altra parte se non c'è un buon rapporto con il proprio curante mi rendo conto che il problema non sia facilmente
risolvibile.
Nel suo caso c'è solo una scorciatoia : convincere curante (o sostituto) a prescriverle una visita gastroenterologica per fare il punto della situzione nel corso della quale si potranno valutare le indicazioni per ulteriori approfondimenti. Purtroppo gli esami del sangue il più delle volte non sono di alcun aiuto.
[#2] dopo  
Utente 154XXX

Iscritto dal 2006
Gentilissimo Dott. Catania le dirò di più una visita dal Gastroenterologo privatamente l'ho già eseguita il quale mi ha detto di avere il colon irritato (tratto dx) una prima volta e mi ha dato una cura di lexil e motilex, poi non avendo sortito alcun effetto e dopo avergli raccontato che la mia sintomatologia peggiorava quando indossavo slip stretti o sollevavo dei pesi, mi ha parlato di punta d'ernia
e con enorme facilità mi ha detto di passare c/o l'ospedale perchè mi avrebbe dovuto fare la cartella per l'intervento. Solo che mi domando su quale base uno si dovrebbe apprestare ad operarsi visto e considerato che alla visita e alle ecografie successive non è stato apprezzato nulla di nulla? E' per questo che sto cercando di capire se un budellino (scusate il termine) continuamente erniato stando li può generare tutti quei fastidi di cui soffro (spossatezza dolore costante da almeno 1 anno nel punto sopra descritto, brividi e malessere generale a volte). Non so più a che santo votarmi sta di fatto che penso dentro di me che sia un problema muscolare di parete, poichè ricordo ancora bene che la prima volta il dolore è generato dopo uno sforzo in palestra e ho sentito come se si fosse stirato qualcosa all'interno della pancia sempre zona destra fino ad arrivare al testicolo sempre destro. Oppure a volte mi viene da pensare alla mitica appendicite e con questo si genera ansia ed insonnia, poi mi tranquilizzo quando dico che se fosse appendicite da 2 anni sarei già altrove.... Saluti
[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
I sospetti di patologia cui fa riferimento purtroppo possono essere confermati dalla visita più che da esami strumentali come l'ecografia. Se ha dei dubbi senta un altro parere e non vedo la necessità di farlo privatamente.
Se non altro per avere le idee più chiare e ridurre lo stato d'ansia che certamente non aiuta il suo intestino.
[#4] dopo  
Utente 154XXX

Iscritto dal 2006
Buongiorno dottori,
ho eseguito ieri sera un'ulteriore visita chirurgica, nonostante il leggero dolore mentre il chirurgo mi spingeva nella zona interessata (fossa iliaca destra) mi ha detto che di chirurgico non ho nulla, visto però che è dal 2005 che cerco di venirne fuori mi ha consigliato di eseguire un Day hospital dove mi faranno analisi del sangue , visita gastroenterologa (che ho comunque già eseguito ma che rifarò) e visita altalgica (che non so cosa sia). Il chirurgo ha dato molta importanza a quest'ultima visita poichè nonostante il referto negativo della RMN lombosacrale, mi ha detto che tante volte il dolore riferito anteriormente che scende fino a testicoli può essere dovuto ad un stiramento muscolare o di nervi che partono dalla schiena (cattive posture, sforzi fisici ripetuti nel tempo). Concordate con tale modo di procedere e con tale supposizione?
Grazie
Saluto e ringrazio tutti
[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Si