Utente 121XXX
Buona giornata e grazie per aver selezionato questa richiesta.
Ho 41 anni ed un'ipertensione essenziale diagnosticata a 21 anni tramite una serie di esami fatti all'ospedale (ricordo che ero stato ricoverato 2 giorni e mi avevano fatto ogni esame necessario, ricordo un prelievo mattutino da 6 siringhe di sangue, elettrocardiogramma a riposo e sotto sforzo, eco doppler, radiografia, misurazione della pressione su braccia e gambe... e altro che non ricordo... insomma, da questa maratona di 2 giorni era risultato un leggero soffio al cuore e una ipertensione essenziale. Ora la mia pressione dovrebbe essere attorno ai 140-90, alle volte anche qualcosaina meno ma, lo sfigmomanometro da polco che ho è troppo economico e non mi ispira nessuna fiducia. Ogni 2 anni mi facevo controllare tramite un eco doppler, ma 10 anni fa non mi trovarono più nemmeno il soffio al cuore e quindi smisi di farmi controllare. Un paio d'anni fa, feci per scrupolo anche un eco doppler alle carotidi, e risultarono con una lieve sclerosi che mi dissero normale.
Fisicamente non rilevo problemi, non prendo nessuna pastiglia per la pressione, anche se ho notato un paio di cose un po' strane: quando faccio il tapis roulant, la fascia cardio, sotto sforzo sembra non riuscire a misurarmi le pulsazioni. E alle votle (ma questo è anni che mi capita) mi è capitato di sentire, specchiandomi in bagno assumendo la posizione avvicinata allo specchio, distintamente ad orecchio dei soffi che andavano a ritmo del battito cardiaco. Non so come definirli, come degli sbuffi "FFh.. FFh.. FFh.." poi mi stacco dallo specchi e questi spariscono (immagino che fossero dovuti alla posizione).

Ad ogni modo, alla luce di tutto questo vorrei comprarmi un apparecchio per misurare la pressione e tracciare un grafico da poter portare al medico.
Così ho visto un paio di prodotti con porta usb e software in dotazione che sembrano fare al caso mio. Uno è il Microlife mam PC (con rilevamento delle aritmie), e l'altro è il Microlife mam PC Afib con la rilevazione della fibrillazione atriale.

Chiedevo a voi che operate nel settore, visto che ero orientato sul secondo, se poteva fare al mio caso, o eventualmente qualche consiglio, anche alla luce di quanto ho indicato sopra.

Grazie ancora e scusate per la prolissità.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Tutti gli sfigmomanometri automatici , anche i piu' raffinati e costosi hanno sempre un margine di errore. Le conviene sottoporsi ad un HOLTER PRESSORIO delle 24 ore, per avere un inquadramento preciso dei suoi valori pressori nell'arco della giornata e della nottata.
Coprialita'
cecchini
www.cecchinicuore.org