Utente 193XXX
MI SONO SOTTOPOSTA UN PAIO DI MESI FA AD UN INTERVENTO DI INNESTO CON PRELIEVO DA CRESTA ILIACA. PREMETTO CHE SONO UN SOGGETTO AFFETTO PURTROPPO DA PARADONTITE E A CAUSA DI QUESTA PATOLOGIA HO PERSO TUTTI I MOLARI ARCATA SUPERIORE. MI E' STATO CONSIGLIATO L'INTERVENTO COME UNICA SOLUZIONE PER METTERE I MOLARI CON 4 IMPIANTI.
ATTUALMENTE HO CONSULTATO ALTRI MEDICI IMPLANTOLOGI CHE DOPO AVERMI VISITATA CONCORDANO SUL FATTO CHE PER UN SOGGETTO CON IL MIO PROBLEMA TALE INTERVENTO E' INUTILE O COMUNQUE DOPO AVER MESSO GLI IMPIANTI TRA QUALCHE ANNO L'OSSO SI RITRARRA' NUOVAMENTE E SI RISCHIA DI PERDERE QUESTI IMPIANTI. TRA L'ALTRO MI MI SONO STATI TOLTI ANCHE I PREMOLARI CHE ERANO SANI E NON PRESENTAVANO PARTICOLARI PROBLEMI DI MOBILITA'. ORMAI L'INTERVENTO L'HO FATTO MA COSA MI CONSIGLIATE? E' POSSIBILE CHE QUESTO INTERVENTO SI RIVELA INUTILE?
[#1] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Gentile utente, nel rispondere alla sua domanda una premessa va fatta: affinchè il trattamento implantoprotesico abbia un successo predicibile nel tempo la malattia parodontale deve essere sotto controllo, è questo è vero a prescindere che si siano eseguiti o meno interventi di rigenerazione ossea, altrimenti il rischio che i batteri presenti nelle tasche si rendano responsabili di infezioni peri-implantari è elevato. Detto questo veniamo al suo caso, diversi studi sembrano indicare che l'osso di provenienza extra-orale, a distanza di tempo sia più soggetto a riassorbimento, tuttavia le variabili che entrano in gioco sono tante, per citarne solo alcune: tipo di tecnica di innesto utilizzata, caratteristiche del sito ricevente, utilizzo abbinato di tecniche di rigenerazione ossea (GBR) con membrane e tante tante altre. Ora lei ha eseguito gli interventi da 2 mesi, tra qualche tempo si potranno iniziare a fare delle valutazioni su ciò che si è ottenuto e ciò che si può fare, il mio consiglio è quello di continuare il percorso intrapreso con il chirurgo che ha eseguito gli innesti (che motivo ha di sentire in questo momento altri implantologi? semmai determinate valutazioni andavan fatte prima), se chi l'ha operata ha scelto una determinata tecnica è perchè presumibilmente nelle sue mani con quella tecnica riesce ad ottenere buoni risultati. Tenga poi sempre presente che nessuno è depositario del sapere assoluto e difficilmente troverà pareri univoci, ognuno parla sulla base di ciò che sa e che sa fare.
Le auguro buona fortuna e la saluto cordialmente.
[#2] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Che carini i colleghi...

Legga questa storiella:

http://www.formentelli.it/?p=278


Detto questo, mi associo al collega dr. Di Iorio.