Utente 191XXX
Gentile dottore, sono una ragazza di 22 anni e non sono mai stata sottoposta ad interventi chirurgici. da qualche anno ho deciso di operarmi di rinoplastica ma non l'ho mai potuta effettuare a causa della mia paura per l'anestesia generale! la mia fobia è quella di avere complicanze a causa dell'anestesia, di essere allergica a qualche sostanza anestetica, visto che non è ho mai provate, o addirittura morire sotto i ferri e non potermi più svegliare!!! non ho paura delle operazioni, potrebbero aprirmi il naso da cosciente, ho solo paura di non controllare il mio organismo ed essere nelle mani di altri. non ho allergie particolari ai farmaci, anche se non ne ho mai usato, ma l'idea mi assilla da un paio di anni anche perchè ho letto che l'anestesia ha i suoi rischi portando anche alla morte. mi aiuti lei sull'argomento perchè così non avrò mai il coraggio di operarmi. grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gentile utente buona sera, è vero che il rischio 0 in anestesia, come del resto in ogni atto medico non esiste, ma si parte da 1 (paziente sano), ma è pur vero che l'esito infausto è estremamente raro. Ai nostri giorni l'anestesia è molto più sicura che in passato, i farmaci meno tossici e più maneggevoli, inoltre nelle Sale Operatorie c'è tutto un sistema di monitoraggi che rendono la sorveglianza intraoperatoria estremamente accurata. Ma è necessario rivolgersi a Strutture qualificate ed a mani esperte, in quanto molti degli "incidenti" di cui si legge, avvengono in ambienti non idonei alle procedure che vi si praticano.
Pertanto gentile utente, stia tranquilla, poichè l'intervento cui desidera sottoporsi è molto diffuso ed effettuato in sicurezza e con successo da tempo.
Spero di esserle stata di aiuto fugando almeno qualche suo timore, un saluto.
[#2] dopo  


dal 2015
volevo chiedere se uno dei problemi come l'extrasistole e la carenza di ferro potrebbero influire con l'effetto dell'anestesia?
[#3] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gentile utente buon giorno, la carenza di ferro è corregibile con la terapia e se non si traduce in una anemia significativa non costituisce un probleme specie in un intervento ove la perdita di sangue non è importante.
Per quanto riguarda la extrasistolia, il discorso è diverso: se lo studio del cuore è negativo non dovrebbero esserci prolemi, ma se le indagini sono di tempo fa forse qualcosa va ripetuto insieme ad una consulenza cardiologica ai fini preoperatori.
Cordiali saluti
[#4] dopo  


dal 2015
dimenticavo dottoressa, ma con la pillola anticoncezionale posso essere lo stesso sottoposta ad anestesia generale? o è meglio non prenderla per quel mese?
[#5] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gentile utente buona sera, sarebbe meglio non assumerla 30 giorni prima, comunque ne parli anche con l'anestesista che la sottoporrà a visita preoperatoria.
Cordiali saluti
[#6] dopo  


dal 2015
carissima dottoressa, ho deciso finalmente di sottopormi all'intervento di rinosettoplastica (tra 10 giorni) anche se sono terrorizzata dall'anestesia è una cosa che devo fare... primo, per forza perchè non respiro bene...secondo, perchè se non lo faccio mi tiro una martellata da sola al naso e sarebbe peggio! spero che qualcuno quel giorno mi proteggerà da tutti i tipi di rischi e se sopravviverò le scriverò!!!!! cordiali saluti
[#7] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gentile utente buona sera, si affidi serenamente nelle mani del suo anestesista e sono sicura che andrà tutto bene.
Cordiali saluti.
[#8] dopo  


dal 2015
gentile dottoressa, dopo quello che è successo alla ragazza di 22 anni per anestesia con quale stato d'animo dovrò andarci in ospedale??? ho troppa paura ma ormai tutto è programmato, ho tanti sensi di colpa come se me la stessi cercando...che coraggio ci vuole da 1 a 10? infinito...
[#9] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gentile utente buona sera, comprendo come questa notizia l'abbia toccata profondamente, ma consideri che non sappiamo cosa sia successo e quindi non possiamo esprimere giudizi: le informazioni fornite sono frammentarie, non professionalmente corrette e volte per lo più alla "notizia sensazionalistica".
Un intervento và affrontato serenamente e Lei deve cercare di riacquistare il suo equilibrio e la fiducia nei suoi medici, è importante anche ai fini di un buon risultato.
Cordialmente.
[#10] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
20% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Utente, proprio ieri ho inviato una mail al Direttore responsabile di uno delle decine di siti di notizie on-line (in questo caso "Affari Italiani.it") collegato a Libero.it che affollano il web. La notizia di cui sopra veniva "bollata", pardon titolata, col seguente generico, impreciso, scorrettissimo titolo "Malasanità, un altro caso".
Ma mi rendo conto che è' come aver gettato una goccia d'acqua nell'oceano, se mai avrò risposta, giacchè il sensazionalismo sembra essere il comun denominatore di molta stampa più a caccia di lettori che impegnata nella correttezza deontologica nella esattezza delle notizie.
Comprendiamo (e mi associo a quanto scritto dalla Dott.ssa Martin) le sue ansie e le sue paure giustificatissime, condivido lo stato d'animo sereno consigliatole col quale affrontare il percorso. Le volevo ricordare che ogni giorno, in questo Paese, si effettuano centinaia e centinaia di interventi chirurgici e quindi anestesie (oltre alle migliaia di prestazioni sanitarie in genere), che in buona parte sono anche salvavita, che si concludono felicemente grazie anche alla professionalità e alla competenza degli Operatori. Come d'altra parte sarà anche per lei... Mi perdonerà spero questa intromissione e nel contempo le invio cordialità e un caloroso in bocca al lupo.
[#11] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Ed io, da questa pagina, voglio invece ringraziare il collega per aver espresso, in maniera mi sembra più estensiva, lo sdegno di tutti di fronte al sensazionalismo che getta le persone come lei nel panico e non aiuta.
Spero che insieme siamo riusciti a restituirle un poco di serenità, e che a cose fatte ci dia notizie.
[#12] dopo  


dal 2015
io invece vi ringrazio per la disponibilità e la serenità che avete trasmesso anche tramite web, peccato che non tutti i dottori sono come voi, così cordiali e disponibili nell'informare il paziente. domani devo fare la visita anestesiologica e spero di trovare dottori come voi!!!! grazie mille vi darò notizia...
[#13] dopo  


dal 2015
buon giorno dottoressa, come vede è andato tutto come aveva affermato lei!!!! l'anestesia è una cosa molto dolce e serve a salvare la vita al paziente non ad ucciderlo! le spiego brevemente tutto, a parte che la visita anestesiologica me l'hanno fatta al momento stesso quando l'agitazione era alle stelle da non ricordare neanche quanto pesavo, facendomi due domande sbrigative e superficiali. questa cosa non la condivido, perchè la visita anestesiologica deve essere svolta con calma e nei minimi particolari molto prima dell'operazione. cmq fatto sta che ero troppo agitata tanto che l'anestesista si è preoccupato x il mio cuore, mi ha fatto la preanestesia e mi ha spedita in sala operatoria. dalla paura ho parlato fino alla fine chiedendogli se i macchinari erano a posto, se il cuore era normale, del tubo e dell'ossigeno! in pratica ho fatto ridere tutta la sala...c'è stato un inconveniente, l'anestesista mi ha rotto la vena del braccio nell'introduzione della flebo e me l'ha messa sulla mano, adesso ho un dolore in tutta la vena del braccio maltrattato, cosa può essere? passerà da solo?
[#14] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gentile utente una vena che si rompe (data la sua agitazione, si è per caso mossa mentre il collega introduceva l'agocannula?) è una evenienza non rarissima e che in genere si risolve senza altri inconvenienti che un ematoma che si riassorbe.
Potrebbe chiedere al suo medico di prescriverle una pomata per accellerare un minimo il riassorbimento e quindi la scomparsa dell'ematoma.
Siamo contenti che tutto sia andato bene e la salutiamo cordialmente.
[#15] dopo  


dal 2015
grazie dottoressa, invece ho notato che anche nelle punture intramuscolari si sono formati degli ematomi, avevo capito che l'infermiera non era delle migliori in delicatezza ma adesso mi è sorto il dubbio di emboli anche perchè ho dolori all'inguine della gamba dove ho avuto le punture, con tutti questi ematomi che mi ritrovo, poi da quando ho avuto l'intervento ho la tachicardia...tutte a me praticamente....