Utente 193XXX
Salve Dottore,
ho 25 anni, a fine mese di Ottobre 2010 ho avuto un incidente in macchina, un tamponamento, una macchina mi ha tagliato la strada, per fortuna non mi sono rotto nulla, ma ho avuto un trauma toracico e una cervicale. l'impatto è stato molto duro e per mia fortuna la cinghia mi ha tenuto altrimenti mi sarei sfasciato tutto, ma in compenso ho preso una bella frustata nel petto e non ho sbattuto ne il torace ne la testa da nessuna parte.
ho fatto 2 giorni di ospedale in osservazione per il trauma toracico, perchè l'oimpatto mi ha provocato molto dolore zona centrale petto.. mi hanno fatto gli esami del sangue per gli enzimi cardiaci,e tutte le lastre, sembrava tutto nella norma, poi elettrocardiogramma e ecocardiogramma, tutto nella norma.. anche se il cardiologo mi ha chiesto durante l'esame se soffrivo d'ansia e gli ho risposto che ne soffro. sono stato dimesso e sn stato a riposo per qualche mese..
in data fine dicembre ho voluto fare gli esami del sange completi perchè non sono stato molto bene... Glicemia, tiroide, reni urine e fegato.. tutto nella norma.. in tutto il periodo mi sono misurato la pressione ed era in media 133/76/83. anche se la mattina appena svegliato era ed è tra 115/75/76 a 125/80/85,mentre la notte un pochino più alta ,media 135/83/85, il battito cardiaco a riposo assoluto invece lo rilevavo tra 55 a 65 battiti al minuto..
detto tutto cio, in data 20 dicembre ho iniziato a sentire fitte al torace alla sinistra, delle fitte come punte, che mi dava un dolore da fuori verso dentro, mi sono allarmato, così è durato per un buon periodo, ma li avvertivo dalle 20 in poi.. poi il dolore da punte si è trasformato in dolore interno e unico, tanto da prendermi anche al braccio.. li ho pensato il peggio ma non sono mai andato al pronto soccorso. ho fatto un rx torace ed era tutto apposto, cosi ho prenotato per un Ecocardiogramma e una visita Cardiologica con elettrocardiogramma che farò a marzo.. dopo tutto il periodo di gennaio il dolore e le fitte mi sono passate. così ho iniziato a fare un pò di ciclet a casa, e vedevo che non provavo alcun problema o dolore ma un battito accellerato di 130 BXM ma andanto in 3a marcia e alla velocità di 20 kmt orari.. ora dottore le chiedo se è una mia fissazione che mi ha portato a sentire quei dolori e fitte, ho è stato il post incidente o il freddo? detto ciò vorrei chiederle come posso riniziare ad allenarmi,e in quale grado.. dato che io ho sempre giocato a calcetto a livello amatoriale e per lunghi se non per mesi giocando tutti i giorni dal lunedì al venerdi ,e ho praticato kicboxing facendo tutte le visite cardiologiche e controlli senza aver avuto dolori o problemi..Che mi consiglia lei? sia come visite che come ripresa d'allenamenti?
Grazie per la vostra disponibilità..

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
I sintomi che lamenta non hanno caratteristiche di origine cardiaca. Dato il pregresso trauma toracico, è molto probabile che si tratti ancora di postumi dello stesso.
Per quanto riguarda gli allenamenti, attenda ancora qualche giorno e dopo la visita cardiologica potrà intensificarli. Nel frattempo, si limiti ad una blanda attività aerobica.
Cordiali saluti