Utente 816XXX
Buongiorno, io vorrei fare una domanda, in quanto sono un pò preoccupata. Mio padre ieri, fumatore di 60 anni a breve, ha fatto una visita cardiologica dalla quale è risultato: AORTA ASCENDENTE ANEURISMATICA (MAX 6.3 CM) CON NORMALI DIMENSIONI DEI SENI DI VALSALVA E DELLE GIUNZIONE SENOTUBULARE... ... INSUFFICENZA AORTICA DI GRADO MEDIO CON JET CENTRALE (2+/4+). MINIMO RIGURGITO TRICUSPIDALICO. ALTERATO E/A.

Ora deve fare una TAC per vedere quanto è estesa la dilatazione, ma visto questo risultato qualcuno può spiegarmi meglio la situazione per il momento.


Grazie in anticipo.

Katia.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile Sig.ra Katia,
purtroppo l'aneurisma aortico è una grave alterazione anatomica che può determinare, a lungo andare, la rottura del vaso con esiti ovviamente drammatici. Nei casi come quello di suo padre, se la diagnosi avesse anche conferma TAC, è indicato l'intervento cardiochirurgico.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 816XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio Dottor Martino, quindi la sua situazione già vista così necessita l'intervento? quindi la TAC dovrebbe solo confermare?
E poi, se posso, l'intervento è rischioso? Eventualmente in cosa consisterebbe?

Grazie e mi scusi ancora.