Utente 143XXX
consulto inerente a mio padre,sono un uomo di 50 anni circa 7 mesi fa sono stato operato di prostata con anestesia totale , tutto è andato bene, mi sono ripreso ed ho iniziato a lavorare,ma percepivo sempre una antipatica stanchezza serale, 3 mesi fa purtroppo non per colpa mia ho subito un incidente stradale con frattura del bacino e rottura dell'acetabolo sinistro,ho subito un intervento di 8 ore , con abbondante trasfusione di sangue ,gli esami post operatori non hanno riscontrato nulla di particolare,la stanchezza ora mi accorgo essere piu forte di prima (tenendo conto che non ho ripreso il lavoro e data la mia provvisoria e parziale immobilità sono sempre in casa, escluse le ore di fisioterapia) , tanto che durante il girono mi capita di dormire oltre le 8 /9 ore notturne anche magari 2 / 4 ore durante al giorno ad intervalli di mezz'ora o anche 1 ora, tanto che oggi metre stavo facendo fisioterapia la dottoressa mi ha lasciato per esercitarmi da solo ma mi sono addormentato sul lettino.
Noto un bel po di preoccupazione ma sopratutto inizio a rendermi conto che questa cosa possa diventare fra virgolette pericolosa.
Dato che non ho mai avuto di questi problemi Puo essere dovuta all'effetto dell'anestesia ?
o eventualmente puo essere dovuto a qualcosa d'altro? e in che modo posso procedere per giungere ad una soluzione , tenendo conto che all'ospedale sono al corrente di questa cosa ma non hanno dato piu di tanto peso?
Spero possiate darmi quanto meno qualche indizio o ipotesi.
Ringrazio sempre per il vostro lavoro molto utile .

Cordiali Saluti a tutto lo staff.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
20% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Utente, purtroppo in così breve tempo (meno di un anno) ha dovuto subire un intervento chirurgico con relativa anestesia generale e peggio ancora nella fase di convalescenza un brutto trauma di cui ne sta pagando le conseguenze con un altro lungo intervento in AG. Se non vi sono altre problematiche neurologiche (dopo l'incidente stradale) non mi preoccuperei di questa stanchezza da Lei avvertita già dopo il primo, nulla da imputare alla anestesia subita, oramai ben smaltita da tempo, piuttosto farei risalire questa stanchezza ai due eventi vicini e lascerei passare ancora del tempo , qualche mese, per vedere se insieme ad una ripresa fisica completa dal trauma, anche questo stato di astenia piano piano scompaia, come sinceramente ritengo. Non si preoccupi pertanto se ancora il suo organismo le richiede maggiori periodi di riposo e lo assecondi senza che questo le crei dell'ansia.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 143XXX

Iscritto dal 2010
grazie dottore per la tempestiva risposta ,la cosa ci rassicura essendo abituati a vederelo sempre iperattivo e molto impeganto, vederlo in questi momenti di momentanea sonnolenza ci lasciava molte preoccupazioni.purtroppo siamo consapevoli che il trauma è stato molto pesante , chiaramente le ore di sonno in ospedale era sporadiche e poco funzionali. ora a casa si vede che riposa con piacere e con tranquillità. Lasceremo passare qualche mese cosi da vedere se la cosa diminuisce gradualmente.
La terro' informata appena vedremo dei miglioramente.
Un cordiale saluto e ringrazio ancora lei e tutto lo staff per questo utile servizio.

grazie!!!!!
[#3] dopo  
Utente 143XXX

Iscritto dal 2010
Spettabile dottore, ad oggi all'sonnolenza,si sono aggiunti altri sintomi abbastanza preoccupanti, in primis affuscamento della memoria, continui cambi di tono della voce nel momento del dialogo(spesso dialoga ad un tono di voce quasi impercettibile), confusione nel formulare frasi, noto anche che quando è seduto tiene sempre il capo chino verso il basso,convinzione su situazioni che sono successe inerenti alla giornata ma che in realtà non sono avvenute,confabulazioni,ragionamenti a voce.
lunedi è stata fatta sotto raccomandazione del medico un tac ma non vi è stato riscontrato nulla di anomalo.
la cosa che ci rendiamo conto che è iniziato dopo tre mesi dall'incidente e da una settimana che è ritornato a casa. all'ospedale dato che ero sempre presente non ha mai dato di questi sintomi . tutto ciò puo far pensare ad un inizio di depressione secondo lei? so che non è il post giusto ma non sono riuscito ad iserirlo in quello esatto date le miriande di richieste presenti.
colgo l'occasione per salutarla .