Utente 194XXX
Mia madre, anni 71, ipertesa-soggetto allergico ad antibiotici e a volte a pomate ad uso locale-, da anni cura un ulcera alla gamba sinistra, che si chiude e si riapre a periodi. : dall ultimo ecodoppler risulta quanto segue:

Safena interna su pervici, di calibro aumentato con grosse ectasie varicose (aneurisma venoso al terzo medio-inferiore di coscia), marcatamente incontinente nel suo decorso fino al terzo inf.di coscia ove si ha fuga dal reflusso venoso in voluminosissima collaterale varicosa sovrafasciale a decorso tortuoso posteromediale di coscia e gamba, quindi cutero-mediale per estendersi al dorso del piede; una sua ramificazioni varicosa sovrafasciale al terzo medio superiore di gamba presenta decorso tortuoso anteriore e laterale quindi postero-laterale con rientro del reflusso venoso attraverso perforante peroneale inferiore; assenza allo stato attuale di processi trombotici in atto o pregressi sia dal circolo venoso profondo che superficiale.

Gli specialisti hanno prescritto dosi di Eparina e consigliano un intervento; qual rischi comporta, vista anche l'età e la costituzione delicata del soggetto?
Bisogna attendere che si chiuda l'ulcera o l'operazione è urgente?
Esistono in Italia centri specializzati? altri consigli ?

grazie in anticipo.
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

L'età, per altro non avanzatissima, in assenza di patologie particolarmente rilevanti, non costituisce una controindicazione, soprattutto nel momento in cui l'indicazione chirurgica è dettata da motivi di necessità: far chiudere un'ulcera che da anni non guarisce e per la quale vi sono oggettive limitazioni terapeutiche alternative (in ogni caso di efficacia limitata e temporanea) in ordine ad allergie e intolleranze farmacologiche.
Potrebbe in ogni caso effettuare gli accertamenti preliminari e sottoporsi alla preventiva valutazione anestesiologica, sulla cui base scegliere serenamente quanto ritenuto più opportuno.