Utente 194XXX
Chiedo un consulto per una donna dell'età di 80 anni affetta da diabete mellito 2, la quale da diversi mesi è molto distratta, deconcentrata, non ricorda eventi recenti ma ricorda quelli di vecchia data. Per queste motivazioni ha fatto un esame di Eco-colordoppler alle carotidi, che sono risultate occluse dell'80% quella dx e 70% quella sin.
Il Medico di base ed il Chirurgo Vascolare hanno dichiarato che un intervento chirurgo comporta altissimi rischi a causa dell'età avanzata.
Il Chirurgo Vascolare ha proposto una "TERAPIA CHELANTE" di almeno 10 sedute di fleboclisi settimanali, eventualmente ripetibili. Egli sostiene che questa terapia può sciogliere le placche che ostruiscono le carotidi.
1)E' vero che l'intervento chirurgico ha un altissimo rischio dovuto all'età?
2)Se invece è operabile, qual'è il centro più idoneo?
3)E' vero che la "TERAPIA CHELANTE" scioglie le placche delle carotidi?
4)Qual'è l'indirizzo terapeutico più idoneo se non conviene operarla?
Vi ringrazio, cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Ruggiero Curci
24% attività
0% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2006
Gentile utente,
i rischi legati ad un intervento chirurgico, indipendentemente dall'età, vanno sempre rapportati al singolo paziente e soprattutto ai benefici che dall'intervento possono derivare.
Ad oggi, al di fuori della terapia chirurgica (intesa in senso ampio, quindi senza specificare se tradizionale o endovascolare), non ritengo che esistano alternative valide per il trattamento di questa patologia. In Italia potrà facilmente trovare centri di comprovata esperienza in grado di trattare anche casi complessi ed a rischio.
Cordialmente.