Utente 191XXX
Buongiorno,
da un anno e mezzo, avverto uno strano fastidio in fase di eiaculazione.
La sensazione è quella di un blocco o di un rallentamento che percepisco poco prima dell'emissione del seme, quasi come se ci fosse una sorta di tappo. Non è dolore, ma è una cosa molto molto fastidiosa. E' quasi come se dovessi contrarre più energicamente i muscoli per riuscire ad eiaculare, questo dimezza la qualità degli orgasmi, è un grande fastidio. Mediante una sorta di sonda anale, mi è stata diagnosticata una congestione infiammatoria prostatica, e mi hanno dato da prendere il profluss due volte al giorno per un mese, più un esame, la spermiocoltura, che non ha evidenziato nulla. Volevo chiedere un vostro parere sulla cosa, sono uno che ama ascoltare opinioni diverse. Naturalmente tornerò a farmi visitare ancora, ma prima vorrei vederci chiaro. Cosa ne pensate?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
In effetti quanto ci descrive potrebbe originare da un problema prostatico.
Ci può roportare il referto dell'ecografia prostatica transrettale cui è stato sottoposto?
[#2] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
salve a lei
congestione infiammatoria prostatica o pelvico-prostatica, non ricordo e non so se c'è differenza fra le due cose. il tempo di recuperare il documento e sarò più chiaro. il dottore mi fa: "vediamo se va via", quindi mi fa prendere il profluss due volte al giorno per trenta giorni (tutto scritto sul referto), in più mi ha detto di fare questa spermiocoltura, a livello batterico non è uscito niente. dopo la cura, comunque, ho avvertito dei cambiamenti, forse posso definirlo un lieve miglioramento, ma il problema c'è ed è ancora tanto fastidioso (capisce bene che in certi momenti una cosa del genere è come "una scazzottata ad un matrimonio"). ah, in aggiunta, segnalo che dopo la cura ho notato di avere una piccola perdita dopo la minzione. nel senso, pochi minuti dopo - sollecitata da movimenti, come il camminare o il sedersi - ci sono queste piccole perdite di orina.
[#3] dopo  
Dr. Ernesto Fina
28% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
Credo che il suo problema sia effettivamente legato a un edema o congestione della prostata forse anche legata al modo con cui conduce il rapporto (coito interrotto?)La terapia intrapresa può essere utile associata ad una condotta sessuale più tranquilla con eiaculazioni senza inibizioni e forse,se necessario,qualche massaggio prostatico decongestionante.
[#4] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
non ho rapporti sessuali, mi baso unicamente sulla masturbazione. non sono solito usare pratiche particolari, tutto nella norma sotto questo aspetto. è un qualcosa che può guarire del tutto o tende a rimanifestarsi? mi è stato detto da alcune persone che il profluss contiene un antiandrogeno di nome serenoa repens che potrebbe anche peggiorare le cose... è vero?
[#5] dopo  
Dr. Ernesto Fina
28% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
Anche con la masturbazione,se la stimolazione viene protratta a lungo,può peggiorare la congestione prostatica.Quindi il mio consiglio vale anche nel suo caso.La serenoa non può peggiorare la sua situazione.