Utente 194XXX
SAlve. 43 Anni uso molto sporadicamente viagra da 50 Mg da circa un anno senza particolari effetti collaterali, a parte un pò di occlusione nasale, e un pò di pesantezza nella testa. Ho usato qualche giorno fa una compressa da 100 mg e dopo qualche ora si è manifestato un problema all'udito non indifferente. In pratica sento bene, ma è come se il timpano si fosse sensibilizzato, mi dà fastidio la voce alta e SOPRATTUTTO sento il rimbombo della mia voce al punto che devo parlare a voce bassa per evitare il fastidioso rimbombo. Non si tratta di raffreddore, influenza o altro. Sono sicurissimo che si tratta del Viagra e leggendo su Internet ne ho avuto la conferma. Oltre aa aver sospeso l'uso del farmaco mi chiedo cosa fare, se la cosa è transitoria o NO e in quest'ultimo caso cosa posso fare per evitare danni permanenti o guai peggiori (se possibile). Grazie per la risposta e spero anche di essere stato utile a chi fa uso di questo farmaco e alla comunità che leggerà.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
quel farmaco non fa questo, per cui senta otorino. Ma chi glielo ha dato e perchè?.
[#2] dopo  
Utente 194XXX

Iscritto dal 2011
Grazie per la celere risposta.

Prendevo quelle da 50 Mg per deficit di erezione e valutando un pò con il medico di famiglia. I risultati sono stati buoni e senza particolari problemi.

Però recentemente ho presa UNA SOLA volta quella da 100 Mg (stupido mio azzardo, mi rendo conto). L'abbassamento dell'udito è sorto dopo 3-4 ore dall'assunzione di quest'ultimo in modo quasi improvviso. Un lievissimo "rimbombo" alle orecchie mi era capitato anche altre volte con l'assunzone di 50 Mg, ma leggero e molto transitorio. Era il meno significativo dei piccoli effetti collaterali citati per cui l'avevo ignorato.

Credo che la dose maggiore possa aver amplificato tale effetto e non mi sembra utopistico.

Non prendo altri farmaci e non soffro di altri disturbi significativi soprattutto a livello "otorinolaringoiatra"

Oggi, leggendo su vari siti tematici, ho letto
che "recentemente" è stato praticamente accertato anche questo potenziale effetto collaterale a volte anche in modo grave.

Quindi ho fatto una semplice deduzione logica. In cuor mio spero che lei abbia ragione e io di aver letto notizie approssimative.

Mi rendo conto che l'uso di certi farmaci è sempre da valutare con attenzione e in modo ponderato, però mi preme soprattuto sottolineare la mia esperienza personale. Magari potrebbero esserci casi simili al mio e/o effetti collaterali non noti, ma possibili come per tanti altri farmaci.

Grazie in ogni caso e complimenti per questo sito-servizio davvero utile e che seguo da tempo.

[#3] dopo  
Utente 194XXX

Iscritto dal 2011
Gentili Dottori

Il sintomo persiste soprattuto all'oreccho destro, io sono preoccupato, posso gentilmente avere un approfondimento ??

L'aumento di flusso sanguigno che genera il Viagra può interessare anche le orecchie ?

Credo sia tanto pertinente alla sezione Andrologica quanto a quella Otorinolaringoiatra.

In ogni caso ho postato il problema in "otorinolaringoiatra" dove spero di avere una risposta o un consiglio.

Grazie
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Già detto vada da otorino: quanto all' uso del farm,aco senta specialista.