Utente 194XXX
Buona sera,
vi scrivo perche oggi mi è capitata una cosa davvero schioccante..
Rietrando a casa ho visto davanti al mio portone un gatto che era stato investito, ma che respirava ancora...
Di istinto siccome era al centro strada, l'ho preso e spostato sul ciglio per vedere se poterlo soccorrere...nella fretta non ho indossato protezioni..

Successivamente ho notato che il gatto perdeva sangue e altri liquidi corporei (credo saliva dalla bocca perhce trasparente)...
La mie mani sono entrate a contatto con i liquidi e il sangue del povero gatto..

Subito dopo sono andato a lavare bene e a disinfettare le mani accuratamente..
Siccome sono un tipo molto ansioso, è da oggi alle 18 che ho il terrore di aver contratto quaclhe malattia, qualche infezione dal sangue del gatto..
Gentilmente volevo chiedere quali e se ci sono rischi portati dal contatto mani/sangue e liquidi del gatto...
Le mani sono abbastanza integre, non hanno grossi tagli o ferite, pero ci sono feritine, screpolature da freddo e piccoli graffietti...
E' possibile che abbia contratto qualcosa?
Devo fare qualcosa?
Analisi?...qualche test?
Quali rischi ci sono?

Il mio medico non ci sara fino a martedi...
Spero in una vostra delucidazione rapida...
Sto davvero in ansia!!!
Ho una gran paura di infezioni o malattie, ma di istinto appunto ho toccato il povero animale morente..
Grazie mille anticipatamente..
[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gentile Signore,

può stare tranquillo e anche orgoglioso di ciò che ha fatto;
- TRANQUILLO, perché la pelle costituisce una ottima barriera protettiva contro le infezioni, in particolare la pelle delle mani, che tutti i giorni vien a contatto col mondo affollatissimo dei germi; pensi a quando va sui mezzi pubblici o a quando stringe la mano delle persone. Inoltre, subito dopo si è lavato le mani.
Non abbia paura, non è nemmeno detto che quel gatto, anche se randagio, sia meno sano di qualche umano.
- ORGOGLIOSO, perché ha compiuto un istintivo gesto di civiltà, spostando quel povero gatto sul ciglio della strada, in un momento d'impeto, anche se non aveva a disposizione in quel momento dei guanti; con ciò riscattando il gesto incivile di quell'automobilista che, nel caso si fosse accorto dell'investimento, non si è degnato di fermarsi.

buona domenica
[#2] dopo  
Utente 194XXX

Iscritto dal 2011
Grazie mille della pronta risposta...

E' che ieri è stata davvero una esperienza forte..
Oltreutto pur troppo il povero gatto successivamente è morto..

La ringrazio della risposta tempestiva..
Come le dicevo essendo un po ansioso successivamente ho avuto paura di aver contratto magari qualche infezione o peggio qualche malattia..

Subito ho avuto il terrore di malattie tipo tetano e rabbia, o altre dovute al randagismo del gatto, pero credo che specialmente la seconda(la rabbia) sia davvero rara in gatti di citta (abito in campagna ma al centro citta) che non entrano a contatto con animali tipo volpi o scoiattoli che potrebbero esser portatori della rabbia...

Quindi, scusi se le porgo un ultimissima domanda, anche se le mie mani hanno delle piccolissime feritine(dovute al freddo per capirci)e dei piccolissimi graffietti, non corro alcun rischio ad aver toccato i "vari liquidi" del povero gattino?

Grazie mille per la gentilezza e la tempestivita nella risposta.
Mi ha tranquillizzato..
Cordiali saluti!
Auguro una buona domenica anche a lei.
[#3] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
le ripeto che non ha corso rischi nell'avere toccato quel povero gatto morente,
tanto meno per tetano e rabbia

tranquillo e buona domenica
[#4] dopo  
Utente 194XXX

Iscritto dal 2011
Grazie mille dottore..
Ora sono traquillo..

Buona domenica
Cordiali Saluti