Utente 194XXX
Da circa 8 mesi la pelle della palpebra destra inferiore ha iniziato ad arrosarsi con prurito; applicando creme idratanti il rossore si estendeva più lentamente ma senza regredire. Decido di andare dal medico il quale mi prescrive una pomata a base di cortisione (legederm) con cui ho trovato enorme beneficio: è sparito tutto. Dopo l'astensione dall'uso di questa crema il problema compare con una regolarità di espansione a cui ormami mi sono abituato. In pratica come smetto la crema poco dopo riparte l'estensione del rossore unito a prurito e bruciore. Ho effettuato tre visite dermatologiche ma con scarsi risultati in quanto nessuno è riuscito ad abbinarlo ad una patologia. Ho effettuato un test sul lattosio (negativo) e a breve patch test per allergie da contatto ma, sia il dermatologo che il sottoscritto, dubitano possa dare riscontri significativi in quanto lavoro in ufficio, non mi tocco mai la parte (nonostante il prurito) e l'espansione del rossore ha una regolarità sempre omogenea. In Pronto soccorso per scrupolo mi hanno fatto fare una visita dall'oculista che ha escluso qualsiasi coinvolgimento di congiuntive e palpebra interna. Potrebbe anche essere psoriasi ma un dermatologo me l'ha escluso in quanto si manifesta anche in altre parti del corpo, cosa che a me non accade. Un altro dermatologo mi ha prescritto di smettere con cortisone e di provare una crema super idratante (Avenè ultra tolerance) ma ha peggiorato la situazione in quanto la parte si è ricoperta di squame bianche associato a gonfiore.

Chiedo solo qualche consiglio da proporre eventualmente ad altri specialisti dato che brancolano nel buio ed eventualmente qualche crema alternativa al cortisione.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Gentile utente

Sono diagnosi talmente dissimili fra loro che ci e' impossibile orientarla seppur lontanamente;

Il consiglio - purtroppo unico ma comunque valido, e' quello di scegliere il dermatologo a lei più confacente e di seguire le sue indicazioni.

Cari saluti