Utente 926XXX
Buongiorno

sono una ragazza di 22 anni e le scrivo per avere dei chiarimenti su una questione un pò spinosa. non so se la categoria è quella giusta ma dato che riguarda un problema di erezione credo di sì.

vorrei chiederle se è possibile che un uomo (in questo caso un ragazzo di 22 anni) non riesca a mantenere un erezione nonostante sia attratto dalla ragazza con cui sta avendo un rapporto. mi è successo che lui non ce la facesse e credo che non gli sia mai successo con le partner precedenti.
clinicamente il problema è legato a qulacosa di particolare oppure è da incriminare magari l'ansia o altri fattori?
ci tengo a precisare che i problemi si sono manifestati dopo 1 ora e mezzo circa di rapporto sessuale, potrebbe essere stanchezza?
ansia da prestazione?

spero mi possa aiutare, sennò può gentilmente indicarmi la categoria adatta?

cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signorina,
i timidi sentimentali più ci tengono ad una persona più vogliono strafare, più fanno cilecca. per cui mandi il ragazzo da vcollega, e se confermnata la causa psicologioca (possibile, ma non accertata) uno psicologo lo aiuterà. Sono ipotizzabili anche cause ormonali o prostaiche,. rarissime le circolatrie.
[#2] dopo  
Utente 926XXX

Iscritto dal 2008
grazie della veloce risposta.

quello che mi fa pensare a una causa psicologica è il fatto che non ha avuto problemi con ragazze per così dire una notte e via ma con me sì, e è una cosa più seria, non di certo una notte e via.

c'è qualcosa che posso fare per aiutare la situazione o almeno non peggiorarla?
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
lo mandi da collega